Il bando per il concorso a Dirigente scolastico sembra agli sgoccioli.

VAI ALLO SPECIALE CONCORSO SCUOLA 

QUALI SONO I REQUISITI PER ACCEDERE AL CONCORSO?

In riferimento ai requisiti necessari per accedere al concorso a Dirigente scolastico, che già sarebbe dovuto partire, le indicazioni emerse sono discordanti. L’attenzione si concentra, in particolare, sul servizio pregresso considerato necessario ai candidati per essere ammessi alle operazioni concorsuali.

Facendo un excursus normativo, in base al decreto legge del 12 settembre 2013, n. 104, chi può partecipare al concorso per accedere al corso-concorso risulta essere il personale docente ed educativo delle  istituzioni  scolastiche ed educative statali, che è in possesso dei seguenti requisiti:

1) annesso diploma di laurea;

2) maturazione, a seguito della nomina in ruolo, di un periodo di servizio effettivo pari ad almeno 5 anni.

In merito a questo secondo requisito, però, stando alle più recenti bozze diffuse dal portale scolastico OrizzonteScuola, sembrava essersi delineata un’apertura volta a far sì che nel calcolo totale dei 5 anni di servizio effettivo richiesti fosse compreso anche il servizio pre-ruolo.

Successivamente, tuttavia, sono giunte notizie che sembravano cancellare la prospettiva di questa ulteriore apertura, lasciando dunque irrisolta una questione che rimane di peculiare importanza. Qualora, infatti, venisse considerato valevole ai fini del requisito quinquennale del servizio effettuato anche il pre-ruolo, ossia anche il servizio prestato come docenti precari, sarebbero di conseguenza migliaia gli insegnanti che avrebbero diritto ad accedere al concorso a Dirigente scolastico.

QUALE DESTINO PER I DOCENTI PRECARI?

Riguardo agli insegnati precari della scuola, invece, pare certa l’impossibilità che si prospetti alcuna apertura per poter avere accesso al concorso, pur a fronte delle diverse sentenze dei tribunali che hanno visto perdere l’amministrazione. Sulla scelta che verrà effettuata in maniera definitiva bisognerà, quindi, attendere l’uscita del bando.


NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO