Speciale riforma PA

Fisco 29 ottobre 2013, 09:00

Agenzia Entrate e comunicazione polivalente: spesometro legato al turismo

Secondo di quattro pezzi riguardanti il c.d. MODELLO DI COMUNICAZIONE POLIVALENTE. Tale modello è stato pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 10 ottobre 2013


Il modello di comunicazione polivalente dovrà essere utilizzato per quattro comunicazioni diverse:

  • COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA (ART. 21 DECRETO LEGGE N. 78/2010) C.D. SPESOMETRO

  • COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI LEGATE AL TURISMO EFFETTUATE IN CONTANTI IN DEROGA ALL’ART. 49, COMMA 1DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 231/2007 (ART. 3 COMMA 1 DECRETO LEGGE N. 16/2012)

  • COMUNICAZIONE DEGLI ACQUISTI DA OPERATORI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO, ART. 16 LETT. C) DEL DM 24 DICEMBRE 1993

  • COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE CON CONTROPARTI RESIDENTI O DOMICILIATE IN PAESI A FISCALITÀ PRIVILEGIATACOME INDIVIDUATI DAL DECRETO DEL MINISTRO DELLE FINANZE 4 MAGGIO 1999 EDAL DECRETO DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE 21 NOVEMBRE 2001 – C.D BLACK LIST

Dopo aver parlato della comunicazione delle operazione rilevanti ai fini d’Iva affrontiamo le principali caratteristiche dell’adempimento inerente alle operazioni legate al turismo in deroga all’art. 49, co. 1 DLgs. 231/2007, rimandando alla prima parte pubblicata, relativamente allo spesometro ed alle successive parti per gli altri argomenti e per la loro compilazione della comunicazione polivalente.

Descriviamo brevemente la norma, al fine di rendere più chiaro l’adempimento.

L’art. 49 del Dlgs 231/2007, limita l’uso del contante ad operazioni con valore inferiore ad euro 1.000,00, sopra tale soglia E’ NECESSARIO CHE IL PAGAMENTO VENGA FATTO CON MEZZI TRACCIABILI (assegni bancari o circolari, bonifici ecc…)

IN DEROGA A QUANTO SOPRA

Il contenuto del D.Lgs 16/2012 prevede che:

per le cessioni di beni e di prestazioni di servizi legate  al  turismo effettuate:

  •  presso  imprese  che operano nel settore del commercio al minuto e
  • agenzie di viaggio  e  turismo

dalle persone fisiche residenti al di fuori del territorio dello Stato e  di cittadinanza diversa da quella italiana e comunque diversa da quella di  uno dei Paesi della UE  ovvero  dello  Spazio  economico europeo (Liechtenstein, Islanda, e Norvegia), non  trovano  applicazione  le disposizioni di cui all’articolo 49  del  D.Lgs 231/2007 così come recentemente modificate dall’articolo 12 del DL n. 201/2011 che ha posto, appunto, il divieto del contante al di sopra della soglia  di  mille euro. La soglia di utilizzo è inalzata in questo caso da mille a quindicimila euro.

Accade infatti che i turisti possano a volte disporre di sole somme in contanti, pertanto, al fine di agevolare le attività commerciali direttamente connesse ad essi si deroga alla regola generale come segue.

In pratica se una persona fisica con residenza FUORI UE si presenta presso un negozio o un’agenzia di viaggio ed effettua un acquisto in contanti al di sopra dei mille euro, in deroga all’art. 49, DLgs 231/2007, è possibile accettare la somma liquida SE E SOLO SE VENGONO RISPETTATE LE CONDIZIONI DI SEGUITO INDICATE.

All’atto   dell’effettuazione   dell’operazione occorre acquisire

  • fotocopia del documento di identità (MEGLIO SE ACCOMPAGNATA DAL PERMESSO DI SOGGIORNO NON SCADUTO) di colui che effettua l’acquisto (il quale, nel caso di vendita da parte delle agenzie di viaggio, non necessariamente deve essere il titolare del viaggio),
  • autocertificazione, ai sensi dell’art.  47  della  legge  28 dicembre 2000, n. 445 (di cui si fornisce fac simile di seguito), attestante che l’acquirente non è cittadino  italiano né cittadino di uno dei Paesi della UE ovvero dello Spazio economico europeo e che abbia la residenza al di fuori del territorio dello Stato.
  • Versare tempestivamente il denaro contante incassato in un conto corrente e consegnare alla banca fotocopia  del  documento  di  identità  del cliente e della fattura o della ricevuta o dello scontrino  fiscale  emesso.
  • Allegare copia del documento d’identità e dell’autocertificazione alla copia del documento fiscale emesso e consegnare il tutto ai fini delle registrazioni contabili
  • Comunicare all’Agenzia delle Entrate l’avvenuta operazione in deroga (adempimento questo previsto nella Comunicazione Polivalente)

Qui il fac simile di autocertificazione da far firmare all’avventore straniero.

Apri il modello di comunicazione polivalente dell’Agenzia delle Entrate

Leggi le istruzioni sullo spesometro 2013


Pubblicato da il 29 ottobre 2013 alle 09:10 in Fisco
Tags: , , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Matilde Fiammelli

Commercialista, revisore dei conti

Rss Feed


Articoli dello stesso autore

Fisco 24 ottobre 2014, 11:23

Le operazioni con San Marino dopo l’eliminazione dalla black list

La guida alle operazioni commerciali, finanziarie e fiscali con il paese di San Marino a seguito della nota Mef che lo ha escluso dalla Black list

Fisco 15 ottobre 2014, 16:33

Tasi: 11 casi pratici. Ultima parte

Giovedì 16 ottobre scade il termine per il pagamento dell’imposta sulla casa, Tasi o Imu: nudo proprietario, coniuge defunto e comodato d’uso gratuito

Fisco 14 ottobre 2014, 16:51

Tasi: 11 casi pratici. Terza parte

Affitto d’azienda e terreni edificabili. Una lista dei casi più comuni di calcolo per il pagamento della Tasi, in vista dell’acconto che scade il 16 ottobre

Fisco 13 ottobre 2014, 17:19

Tasi e Imu 2014: 11 casi pratici. Seconda parte

Abitazione principale e separazione dei coniugi, attività commerciale o artigianale in un capannone, terreni agricoli: come calcolare l’importo

Fisco 9 ottobre 2014, 15:09

Tasi: 11 casi pratici. Prima parte

Abitazione principale, presenza di due figli, inquilino in affitto e proprietario. Approfondimento sui casi pratici di pagamento della Tasi 2014


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su