Speciale riforma PA

Ambiente 22 marzo 2012, 08:05

Fotovoltaico sharing

Nasce il Fotovoltaico del Sindaco, un progetto che permette ai cittadini di realizzare impianti fotovoltaici su tetti di edifici comunali


Per chi vive in condominio e partecipa alle temute riunioni condominiali, dove alla sola proposta di una miglioria si levano alte le proteste dei “non ci sono soldi”, per chi risiede in una zona “non baciata” dal sole, per chi pur non avendone le possibilità vuole comunque accedere alle energie rinnovabili, ecco che oltre all’acqua del Sindaco, nasce il Fotovoltaico del Sindaco.

Una soluzione adottata da Comuni virtuosi come Montechiarugolo (PR), che mette a disposizione tetti pubblici (perché di fotovoltaico su tetto si tratta, che a terra oramai sembra sia una bestemmia proporne) e un progetto definitivo di impianto da circa 50 kW, (per 15/20 famiglie) realizzabile da subito.

Il progetto è partecipato, quindi passibile di modifiche, e accessibile a cooperative di cittadini, dietro versamento di una piccola quota utilizzata dal Comune per costituire un fondo rotativo della comunità solare, un conto energia comunale che servirà ad aumentare l’accesso al risparmio energetico.

I cittadini quindi finanziano quote della Cooperativa, che realizza e mette in esercizio l’impianto. Non potendo distribuire direttamente ai soci l’energia immessa in rete, la Cooperativa si affiancherà ad un produttore-dispacciatore di energia esterno per garantire la fornitura ai propri associati. Questo soggetto farà parte della Cooperativa, ma potrà essere cambiato annualmente secondo una selezione, e i soci saranno suoi clienti, beneficiando di sconti proporzionali al numero di quote detenute da ognuno e alla produzione dell’impianto fino al 20° anno (a scadenza di questo periodo l’impianto tornerà di proprietà del Comune che deciderà cosa farne).

Oltre ai tetti pubblici, le coperture coinvolte potrebbero essere quelle di aziende agricole e/o aziende artigianali, disposte a cedere il lastrico solare con forme diverse (affitto, diritto di superficie) a fronte di un’opportuna contropartita.

È già da alcuni anni che si sono delineati i GAF – Gruppi di Acquisto Fotovoltaico, che per assonanza ricordano i GASGruppi di Acquisto Solidale, anche se in questo caso non si tratta dell’acquisto collettivo di beni di prima necessità, ma di pannelli solari. Di fatto il principio è lo stesso: numerosi possibili acquirenti interessati a un certo prodotto possono fare abbassare il prezzo di vendita di quel prodotto, a patto che ci si rivolga allo stesso fornitore.

Con l’iniziativa di Montechiarugolo (PR) si aggiunge a questo sistema di economia solidale anche la facilitazione della location su cui andare a realizzare l’impianto solare.

Altro caso è quello di Civitavecchia, dove è stato presentato un progetto di impianti fotovoltaici da installare su 12 tetti comunali.

Lo studio di fattibilità sviluppato da Enel mostra due ipotesi:

  • circa 1 milione di euro di spesa da parte del Comune per un guadagno nei prossimi 25 anni di circa 2 milioni e mezzo di euro;
  • l’investimento da parte di privati, con un guadagno minore (circa la metà) ma senza le spese dovute all’investimento stesso.

Queste nuove forme di investimento nel risparmio energetico sono sicuramente da approvare e ci si augura che altri Comuni (qui si sono riportati solo due casi) continuino a sposare questi esempi. Alla fine ci guadagna la Pubblica Amministrazione, che persegue gli obiettivi eco-friendly, ci guadagna il cittadino, che vede decurtata una parte della sua bolletta e ci guadagna l’ambiente, che grazie al fotovoltaico vede ridotte le emissioni di gas serra.

 

 

Fonti:

Il fotovoltaico del sindaco di Marco Boschini – 18 marzo 2012 – www.ilfattoquotidiano.it

www.comune.montechiarugolo.pr.it

www.trcgiornale.it

www.greenme.it


Pubblicato da il 22 marzo 2012 alle 08:03 in Ambiente
Tags: , , , , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Roberta Lazzari

ingegnere ambientale

Rss Feed


Articoli dello stesso autore

Ambiente 15 febbraio 2013, 15:30

21 Novembre: Giornata Nazionale degli Alberi

Con la Legge 14/1/2013 (in vigore dal 16/2/2013) vengono indicate le disposizioni in materia della Giornata Nazionale degli Alberi

Urbanistica 1 settembre 2012, 08:00

Arriva la smart city, la città intelligente

Smart city è un concetto integrato che tra le sue sfaccettature comprende: ambiente, persone, tecnologie

Ambiente 26 luglio 2012, 00:10

Diritto alla Mobilità: non aver paura della stazione dei treni

La Costituzione Italiana all’art. 16 determina la libertà di circolazione, così come la Carta dei diritti dell’Unione Europea (Art. II-105) in Europa

Ambiente 10 aprile 2012, 09:37

Burden Sharing: un (altro) decreto in ritardo sulla tabella di marcia

Pubblicato in G.U il decreto sulla “Definizione e qualificazione degli obiettivi regionali in materia di fonti rinnovabili e definizione della modalità di gestione dei casi di mancato raggiungimento degli obiettivi da parte delle Regioni e delle province autonome”

Ambiente 22 marzo 2012, 08:05

Fotovoltaico sharing

Nasce il Fotovoltaico del Sindaco, un progetto che permette ai cittadini di realizzare impianti fotovoltaici su tetti di edifici comunali


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su