La Camera dei Deputati ha votato la fiducia posta dal governo sul decreto semplificazioni.

479, i voti a favore,  75 i contrari, 7 gli astenuti.

Per Monti e il suo Governo di tecnici si tratta della decima fiducia dall’inizio del mandato.

Il testo del decreto passa adesso all’esame del Senato.  Al Senato “c’è abbastanza tempo” per un esame approfondito del testo: “valuteremo le proposte emendative” che verranno presentate, ha affermato il ministro della Pubblica amministrazione, Filippo Patroni Griffi, dopo il voto di fiducia alla Camera. Il Ministro ha anche ribadito l’ampia disponibilità del governo ad “ascoltare le proposte di revisione” che saranno presentate, pur precisando come già alla Camera “i lavori in commissione sono andati molto bene, grazie a un contributo positivo da parte di tutti”.

Qui il testo attuale del decreto semplificazioni, con le modifiche apportate dalla Camera, a confronto con il testo originario del dl.


1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO