Speciale riforma PA

Giustizia 27 gennaio 2012, 10:58

Cassazione, inaugurato l’anno giudiziario 2012

Il Presidente Lupo tuona contro le cause arretrate, i processi-lumaca e il sovrannumero degli avvocati


Inaugurato ieri l’anno giudiziario in Corte di Cassazione.

Durissima la relazione del Primo Presidente Ernesto Lupo, che si scaglia contro i nove milioni di cause pendenti, l’eccessiva lentezza dei procedimenti e il sovrannumero sia degli avvocati sia dei reclusi nelle carceri.

Mostruosa la misura del contenzioso in Italia, con un aumento generale della durata medie delle cause.

E non solo. Il numero dei detenuti si aggira intorno ai 68 mila, vale a dire 23 mila in più del massimo dei posti disponibili, che sarebbero 45 mila; in pratica, il numero dei reclusi in sovrannumero è quasi pari alla metà dell’intera capienza del sistema penitenziario.

E poi l’invettiva contro i 240 mila avvocati operanti nel Paese, di cui 50 mila cassazionisti, “un’anomalia tutta italiana”, tuona il Presidente.

“Maglia nera”, anche quest’anno, al processo civile: la pendenza complessiva si riduce del 2,4 per cento, ma solo grazie alla diminuzione delle sopravvenienze; tuttavia, ed è la nota dolente, aumenta la durata media dei procedimenti.  Si sa, in Italia siamo i più litigiosi d’Europa.

L’ unica nota di merito del presidente Lupo è riservata alla Cassazione: nel civile, dichiara orgoglioso il primo magistrato d’Italia, la pendenza dei procedimenti diminuisce del 2,14 per cento. E il penale? «Un’oasi di efficienza e tempestività», annota Lupo: i tempi medi di definizione dei procedimenti, ricorda, ammontano a sette mesi. E ciò nonostante le carenze di personale: a fronte di 126 mila procedimenti pendenti, la scopertura della pianta organica dei magistrati, pari a 118 unità (il 29, 72 per cento contro l’11, 93 della media degli uffici giudiziari di merito), e del personale tecnico amministrativo, con 129 posti vacanti su un organico di 742 unità (il 17, 36 per cento contro la media del 12 per cento nelle giurisdizioni di merito).

Qui il testo integrale della “Relazione sull’amministrazione della Giustizia nell’anno 2011″ del Primo Presidente della Corte di Cassazione Ernesto Lupo.

Qui il testo orale sulle linee di fondo della relazione del Presidente Lupo.

Qui il testo integrale della relazione del Procuratore Generale della Corte Suprema di Cassazione Vitaliano Esposito.

Qui il testo dell’intervento orale del Procuratore Esposito.


Pubblicato da il 27 gennaio 2012 alle 10:01 in Giustizia
Tags: , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Novità Codice Strada 23 luglio 2014, 15:59

Così cambia il Codice della Strada: nuovi limiti di cilindrate e velocità

Ok della Commissione Trasporti alla legge delega: scooter anche in autostrada

Avvocati 23 luglio 2014, 14:24

Concorso Avvocati in Corte d’Appello 2014: bando in arrivo per 400

Selezione per notai, ricercatori, professori, avvocati e magistrati

Welfare 23 luglio 2014, 10:29

Riforma pensioni? No, è in arrivo il prelievo 2014 di Renzi e Padoan

Bonus 80 euro permanente: ipotesi prelievo sugli assegni Inps

Flash 23 luglio 2014, 08:54

Costa Concordia, in diretta video la partenza verso il porto di Genova

Ecco live in diretta streaming tv,la partenza dall’Isola del Giglio della nave Costa Concordia, diretta al porto di Genova a due anni e mezzo dall’incidente

Amministrativo 22 luglio 2014, 16:32

Commissioni Affari Costituzionali: a breve notizie sulla sorte dei TAR

A breve conosceremo il destino degli otto TAR menzionati nel DL n.90


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su