Inaugurato ieri l’anno giudiziario in Corte di Cassazione.

Durissima la relazione del Primo Presidente Ernesto Lupo, che si scaglia contro i nove milioni di cause pendenti, l’eccessiva lentezza dei procedimenti e il sovrannumero sia degli avvocati sia dei reclusi nelle carceri.

Mostruosa la misura del contenzioso in Italia, con un aumento generale della durata medie delle cause.

E non solo. Il numero dei detenuti si aggira intorno ai 68 mila, vale a dire 23 mila in più del massimo dei posti disponibili, che sarebbero 45 mila; in pratica, il numero dei reclusi in sovrannumero è quasi pari alla metà dell’intera capienza del sistema penitenziario.

E poi l’invettiva contro i 240 mila avvocati operanti nel Paese, di cui 50 mila cassazionisti, “un’anomalia tutta italiana”, tuona il Presidente.

“Maglia nera”, anche quest’anno, al processo civile: la pendenza complessiva si riduce del 2,4 per cento, ma solo grazie alla diminuzione delle sopravvenienze; tuttavia, ed è la nota dolente, aumenta la durata media dei procedimenti.  Si sa, in Italia siamo i più litigiosi d’Europa.

L’ unica nota di merito del presidente Lupo è riservata alla Cassazione: nel civile, dichiara orgoglioso il primo magistrato d’Italia, la pendenza dei procedimenti diminuisce del 2,14 per cento. E il penale? «Un’oasi di efficienza e tempestività», annota Lupo: i tempi medi di definizione dei procedimenti, ricorda, ammontano a sette mesi. E ciò nonostante le carenze di personale: a fronte di 126 mila procedimenti pendenti, la scopertura della pianta organica dei magistrati, pari a 118 unità (il 29, 72 per cento contro l’11, 93 della media degli uffici giudiziari di merito), e del personale tecnico amministrativo, con 129 posti vacanti su un organico di 742 unità (il 17, 36 per cento contro la media del 12 per cento nelle giurisdizioni di merito).

Qui il testo integrale della “Relazione sull’amministrazione della Giustizia nell’anno 2011” del Primo Presidente della Corte di Cassazione Ernesto Lupo.

Qui il testo orale sulle linee di fondo della relazione del Presidente Lupo.

Qui il testo integrale della relazione del Procuratore Generale della Corte Suprema di Cassazione Vitaliano Esposito.

Qui il testo dell’intervento orale del Procuratore Esposito.


SCRIVI UN COMMENTO