Speciale riforma PA

Processo Civile 6 aprile 2011, 11:21

La (in)competenza giurisdizionale nelle controversie che coinvolgono multinazionali della new economy

La semplice accessibilità di un sito non determina una competenza universale in capo ai tribunali nazionali, Cassazione francese del 29 marzo 2011


La Cassazione francese, il 29 marzo scorso, ha emanato una decisione molto interessante che riguarda il problema, molto dibattuto, della competenza territoriale dei giudici nazionali nelle controversie che riguardano multinazionali della new economy.

Il caso di specie è piuttosto elementare. Una società francese, la Maceo, ritiene che, all’interno del sito di aste telematiche e-Bay, sia commessa una contraffazione del proprio marchio (francese e comunitario) “April 77”. Al fine di chiedere la cessazione della violazione in questione, la Maceo cita in giudizio le società e-Bay Europe (con sede in Lussemburgo), e-Bay France (con sede in Francia) e e-Bay Inc. (con sede negli Stati Uniti) dinanzi al Tribunale de Grande Instance di Parigi.

Sia in primo grado che in appello, l’attore ottiene ragione delle sue pretese e le tre società vengono condannate. Occorre, però, notare – e il punto viene correttamente eccepito dalle resistenti – che le tre società svolgono attività differenti, non costituendo e-Bay France e e-Bay Europe mere filiali nazionali della società madre statunitense.

La Suprema Corte francese – smentendo i primi gradi di giudizio – accoglie questa lettura, affermando che “la seule accessibilité d’un site internet sur le territoire français n’est pas suffisante pour retenir la compétence des juridictions françaises”.

Il fatto che gli utenti francesi possano accedere al sito gestito da e-Bay Inc. non è, quindi, condizione soddisfacente al fine di affermare la competenza del giudice francese.

La questione ruota essenzialmente intorno alla nozione di stabilimento e al grado di indipendenza – in termini di operatività, ma non solo – delle società controllate. Le società nazionali, per quanto generalmente controllate per intero dalla società-madre, svolgono difatti attività del tutto differenti, occupandosi prevalentemente di raccolta della pubblicità sul territorio o occupandosi dei rapporti con le istituzioni nazionali e, in generale, di public policy.

La decisione della Cassazione francese, quindi, disattende le istanze di chi, sulla scorta della più rigorosa giurisprudenza della Corte di Giustizia, ritiene che sussista stabilimento anche in presenza di “un semplice ufficio, gestito da persone dipendenti dall’impresa” (come nel caso Reinhard Gebhard) ovvero nel caso in cui sia presente un agente sul territorio nazionale (cfr., al riguardo, l’opinione dell’Avvocato Generale Darmon nel caso Daily Mail).

Sulla questione, com’è noto, si è recentemente pronunciato anche il Tribunale di Roma, nell’ordinanza “About Elly”, concludendo che Google Inc. e Microsoft Inc., in quanto società di diritto straniero, non operanti sul territorio italiano, non possano essere giudicate da un tribunale italiano.

Al riguardo, è appena il caso di rammentare anche la giurisprudenza della Suprema Corte – che ha affrontato per lo più questioni di diritto tributario – la quale è orientata a ritenere che sia necessario sganciarsi dalle forme giuridiche utilizzate (tralasciando, quindi, l’eventuale controllo societario), e preferire una valutazione casistica, che accerti il grado di autonomia dalla società madre straniera della società operante in ambito nazionale e, in concreto, le attività poste in essere da quest’ultima (cfr. Cass., 7 marzo 2002, n. 3367).

Si tratta di una lettura, a parere di chi scrive, del tutto condivisibile, che scongiura il rischio – paventato anche nella decisione della Cassazione francese – che la semplice accessibilità di un sito possa determinare una “competenza universale” in capo ai tribunali nazionali.


Pubblicato da il 6 aprile 2011 alle 11:04 in Processo Civile
Tags: , , , ,


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Giovanni Maria Riccio

professore di diritto comparato ed europeo della comunicazione

Rss Feed Facebook LinkedIn Twitter


Articoli dello stesso autore

Privacy 18 febbraio 2013, 09:47

Trenitalia – Club Eurostar: e l’informativa privacy?

Possibile che una società come Trenitalia sia così “leggera” nel trattare i dati personali dei suoi clienti?

Avvocati 12 dicembre 2012, 16:55

Esame di avvocato? Promuoviamo gli smartphone!

Cosa premiamo? La connessione più veloce degli smartphone? Introduciamo formalmente l’aiuto da casa, come nei telequiz?

Concorrenza Diritto d'autore 23 novembre 2012, 15:37

Liberalizzazione dei diritti connessi: cambiare tutto per non cambiare nulla?

Dal Governo, una soluzione a forte rischio di contrarietà alla normativa comunitaria

Mediazione 30 ottobre 2012, 10:19

Mediazione, dopo la decisione della Consulta, quali proposte per la Giustizia?

All’improvviso, il problema della giustizia italiana è divenuta la mediazione. Cosa si fa adesso? Proviamo a risolvere il problema, con pacatezza, scartando posizioni precostituite, magari migliorando la legge esistente, oppure continuiamo un inutile braccio di ferro?

Consumatori Internet 20 settembre 2012, 10:19

Trenitalia? Apologizes are not accepted!

Cronaca di un giorno di ordinaria follia, grazie a Trenitalia. Iniziamo a ragionare su di una class action che unisca tutti i pendolari?


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su