Dal 15 novembre scorso  tutti i datori di lavoro che assumono un lavoratore non comunitario regolarmente soggiornante in Italia non dovranno più compilare il “modello Q”, ma assolveranno gli obblighi previsti dall’art. 36-bis del Regolamento di attuazione del Testo Unico sull’Immigrazione inviando il modello “Unificato Lav” entro le ore 24 del giorno antecedente all’assunzione, come previsto dalla legge n. 296 del 27 dicembre 2006.
La novità è stata resa pubblica con la nota ministeriale del 28 novembre 2011 che identifica anche gli ambiti di applicazione di tale semplificazione, come i rapporti di lavoro domestico e tutti quei rapporti “speciali” per il quali il legislatore ha previsto periodi diversi per la comunicazione di assunzione.
Dopo qualche mese dall’introduzione nell’aprile scorso del nuovo  modello Unificato Lav sul quale andavano inseriti i dati relativi all’alloggio del lavoratore e alle spese di rimpatrio, in aggiunta al modello Q, che già richiedeva queste informazioni, è stato deciso di abolire quest’ultimo.


NESSUN COMMENTO

SCRIVI UN COMMENTO