Speciale riforma PA

Fisco 18 novembre 2011, 09:00

Redditometro, dall’Agenzia delle Entrate il software per il collaudo

Il test verrà fatto in collaborazione con associazioni di categoria e professionisti


Ha preso il via la fase di collaudo di “Redditest”, il software pubblicato dall’Agenzia delle Entrate e online fino a fine febbraio, per verificare l’attendibilità del nuovo redditometro.

In vista del debutto è stata richiesta la collaborazione di associazioni di categoria, ordini professionali e sindacati i quali, scaricando l’applicazione, potranno sottoporre all’Agenzia i casi concreti raccolti sul territorio.

In questa fase di test l’inserimento dei dati dei contribuenti avverrà in forma anonima proprio perché l’obbiettivo è il collaudo del sistema.

Tra i dati richiesti ai contribuenti ci sono la composizione del nucleo familiare, l’area geografica,  informazioni sull’abitazione, sui mezzi di trasporto, assicurazioni e contributi, istruzione, attività sportive, ricreative e cura della persona, investimenti.

Come funziona

Attraverso il software disponibile sul sito web dell’Agenzia delle Entrate andranno inseriti i propri dati che verranno raccolti in un file restituito dall’applicativo e da inviare attraverso il sito di Sose, Società per gli studi di settore, www.sose.it , previa registrazione per l’invio dei casi.

Dopo l’ok della fase di test e l’entrata a regime, il nuovo redditometro sarà utilizzato come strumento per l’accertamento dall’Agenzia per l’analisi del rischio di evasione fiscale e dai cittadini  per valutare la coerenza del reddito familiare dichiarato e le spese effettuate.


Pubblicato da il 18 novembre 2011 alle 09:11 in Fisco
Tags:


4 Commenti per Redditometro, dall’Agenzia delle Entrate il software per il collaudo

  1. Pingback: il nuovo redditometro: 100 voci spia per definire che reddito abbiamo

  2. federico

    è ora di finirla con questi stranieri che sottraggono ricchezza al nostro Paese, non pagano niente, hanno case gratis e sanità pagata e girano con audi e bmw 3000 di cilindrata, rimandiamoli a casa loro!!

  3. pandatost

    Ah Ah Ah…Veneto; 40enne artigiano per conto mio. Faccio tutto da solo. Produzione/ vendita in negozio/ pulizie/ rifornimenti di merce nell’unico giorno libero della settimana/ commercialista/ banca e uffici postali. Aperto tutto l’anno tranne il giorno di Natale e il 1° dell’anno. Le ultime vacanze nel 2005.
    Faccio tutti gli scontrini, anche di 70 centesimi, che nessuno raccoglie.
    Guido un’ auto di 12 anni con 332.000 km.
    Secondo il fantastico software dell’ Agenzia a Delinquere, non sono “congruo”.
    Regime Dittatoriale Legalizzato.
    Ah, scusate , è appena passato un romeno con una A8 con vetri fumè…bella macchina.

  4. Il mio non è esattamente un commento al nuovo redditometro bensì un chiarimento su alcune situazioni relative al redditometro.Vivo in un paese di circa 5000 abitanti nel quale vivono circa 1000 extracomunitari ufficiali.Per poter sbarcare il lunario faccio salti mortali,uso una macchina di 7 anni e con 165.000 Km,mi chiedo:come è possibile che il 70/80 % degli extracomunitari di cui sopra viaggiano con macchine sempre nuove e ,sopratutto,con macchine di un certo prestigio senza mai essere sfiorati dagli Uffici delle Entrate?Faccio questa domanda in quanto sono stato “pizzicato “dall’Ufficio delle Entrate per il redditometro e, la questione che più mi tormenta,è proprio il problema dell’auto.Mi scuso per lo sfogo e porgo deferenti saluti.Renna Giulio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli dello stesso autore

Politica 22 novembre 2014, 08:17

Elezioni regionali Emilia Romagna e Calabria: come si vota e gli sconti

Prezzi speciali su treni e autostrade per i fuori sede. Le istruzioni

Welfare 21 novembre 2014, 14:10

Quota 96, bocciato l’emendamento in legge di stabilità 2015

Respinto l’emendamento per la pensione dal primo settembre 2015

Economia 21 novembre 2014, 09:30

Legge di stabilità: canone Rai in bolletta e social card agli immigrati

Ridotto il fondo per l’acquisto beni strumentali. Iva ebook passa al 4%

Fisco 21 novembre 2014, 07:43

Scontrini fiscali e ricevute addio: la conferma del governo

Si passerà alla tracciabilità totale in scia alla fatturazione elettronica

Flash 20 novembre 2014, 17:34

Fatturazione Elettronica per Avvocati

Da giugno c’è l’obbligo di fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione, con conseguente necessità di adeguarsi dei professionisti


LeggiOggi.it

Ogni settimana il meglio di LeggiOggi.it nella tua E-mail



Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei dati



NOTA INFORMATIVA SULLA TUTELA DEI DATI PERSONALI EX ART 13 D.LGS. 196/2003 E RICHIESTA DI CONSENSO AL TRATTAMENTO

Maggioli SpA, titolare del trattamento, si propone di gestire il servizio nel rispetto della normativa vigente in materia di tutela dei dati personali. Al proposito intende con questa nota, fornire a tutti gli utenti un'informativa sulle modalità e finalità del trattamento dei dati personali in conformità a quanto previsto dall'art. 13 del D.Lgs n. 196 del 30.06.2003. I dati personali forniti dagli utenti verranno trattati elettronicamente e/o manualmente da Maggioli SpA, Via del Carpino 8 - 47822 Santarcangelo di Romagna (RN), titolare del trattamento, per tutte le finalità correlate alla prestazione del servizio. Inoltre, previo suo consenso, i suoi dati saranno trattati dalla nostra società e dalle società del Gruppo Maggioli per l'invio di materiale promozionale inerente i nostri prodotti o servizi o quelli di società clienti del Gruppo Maggioli. L'indicazione della email deve essere fatta con cura in quanto necessaria per ricevere il servizio, i dati a corredo vengono chiesti per targettizzare gli invii informativi. I suoi dati non saranno diffusi. I suddetti dati potranno essere comunicati a soggetti pubblici, in aderenza ad obblighi di legge e a soggetti privati per trattamenti, funzionali all'adempimento del contratto, quali: nostra rete agenti, società di informazioni commerciali, professionisti e consulenti. I suoi dati potranno essere comunicati a soggetti terzi nostri clienti, che li tratteranno in qualità di autonomi titolari del trattamento secondo la definizione contenuta nel D.lgs 196/2003. Tali dati saranno trattati dai nostri dipendenti e/o collaboratori, incaricati al trattamento, preposti ai seguenti settori aziendali: editoria elettronica, mailing, marketing, CED, servizi Internet, fiere e congressi. L'utente potrà esercitare ogni ulteriore diritto previsto dall'art. 7 del D.Lgs 196 del 30.06.2003 che di seguito integralmente si riporta: "1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'art. 5 comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello stato, di responsabili o incaricati. 3. L'interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione, in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettera a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di colori ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento di rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano ancorchà pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento dei dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. "Compilare il form con i propri dati con conseguente dichiarazione espressa di aver letto e accettato questa informativa, autorizza la Maggioli spa e le società del Gruppo Maggioli al trattamento dei suoi dati per le finalità correlate alla prestazione del servizio e per l'invio di materiale promozionale, anche da parte di soggetti terzi nostri clienti, secondo le modalità illustrate nell'informativa. L'utente potrà esercitare ogni diritto previsto dal citato art. 7 con la semplice risposta alla e-mail ricevuta.

Chiudi questa finestra
Torna Su