Home Tag Rottamazione cartelle esattoriali

rottamazione cartelle esattoriali

Tutti gli aggiornamenti su Fisco in tema di rottamazione cartelle esattoriali, riapertura cartelle, definizione agevolata.

La rottamazione delle cartelle esattoriali è una misura fiscale prevista dal decreto legge n. 193/2016 che permette ai contribuenti di beneficiare di uno sconto per tutti i carichi affidati a Equitalia tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2016.

Si possono rottamare tutti i ruoli relativi a: tributi, imposte (compresa l’Iva se non è riscossa all’importazione), contributi previdenziali e assistenziali e multe stradali. I tributi locali sono compresi nella rottamazione, ma solo se il Comune in questione accetta di aderire alla misura.

Chi aderirà alla rottamazione sarà escluso dal pagamento delle sanzioni dovute sulle somme e degli interessi di mora di tutte le cartelle, ma dovrà comunque pagare, oltre alla somma di base:

  • gli interessi da ritardata iscrizione al ruolo;
  • le somme maturate a titolo di aggio, da calcolare però solo sul capitale e sugli interessi;
  • le spese per le procedure esecutive;
  • le spese di notifica della cartella.

Per effetto della proroga concessa a fine marzo dal Governo col Decreto Legge 27 marzo 2017 n. 36, il termine di invio della domanda di adesione alla rottamazione è fissato al 21 aprile 2017.

Le somme dovute al Fisco potranno essere pagate in cinque rate tra il 2017 e il 2018. Nonostante la proroga alla scadenza di presentazione della domanda, i termini di pagamento delle rate non sono stati cambiati. I versamenti delle rate dovranno coprire il 70% dell’importo totale nel 2017 e solo il 30% nel 2018. Nello specifico:

  • la prima rata (luglio 2017) dovrà coprire il 24% della somma;
  • la seconda rata (settembre 2017) dovrà coprire il 23% del dovuto;
  • la terza rata (novembre 2017) dovrà coprire il 23% del dovuto;
  • la quarta rata (aprile 2018) interesserà il 15% del dovuto;
  • la quinta rata (settembre 2018) dovrà coprire infine il restante 15% della somma.

Entro il 31 luglio 2018 è possibile chiedere la modifica del Piano di definizione agevolata della rottamazione cartelle esattoriali, utilizzando il servizio online dell’Agenzia delle entrate ContiTu.

Continua a seguire tutti gli aggiornamenti su LeggiOggi, accedendo alla pagina Fisco e seguendo lo speciale Rottamazione cartelle esattoriali.

Per approfondire, ti consigliamo il nostro ebook: clicca qui

Intimazione ad adempiere ed iscrizione di ipoteca

Il contrasto giurisprudenziale sulle iscrizioni ipotecarie effettuate dall’Agente della Riscossione

Cartella esattoriale, opposizione sempre in trenta giorni?

Ecco quando si può proporre opposizione in un termine maggiore

ULTIMI ARTICOLI