Home Tag Opzione donna

opzione donna

Rimani aggiornato su tutte le ultime novità in tema di pensione anticipata per quanto riguarda opzione donna: la possibilità che tutte le lavoratrici del pubblico impiego e del settore privato di andare in pensione, a patto che accetti di calcolare il futuro assegno pensionistico interamente con il sistema contributivo.

Opzione donna (definita tecnicamente regime sperimentale donna) è stata introdotta dalla Legge Maroni n. 243 del 2004 e consente di uscire dal lavoro in presenza di requisiti anagrafici più favorevoli rispetto a quelli che sono entrati in vigore dal 2008.

In base a questa misura sperimentale di anticipo pensionistico, le donne possono andare in pensione all’età anagrafica di 57 anni se dipendenti e 58 anni se autonome, con il raggiungimento di 35 anni di contributi. cosa nettamente più favorevole rispetto al regime ordinario.

È sperimentale in quanto previsto solo per chi ha maturato i requisiti nel periodo dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2015.

l regime spetta alle seguenti categorie:

  • lavoratrici dipendenti e autonome in possesso di anzianità contributiva pari o superiore a 18 anni al 31 dicembre 1995, che non abbiano altrimenti maturato il diritto a pensione di anzianità (Riforma Maroni, legge 23 agosto 2004, n. 243);
  • o in possesso di anzianità contributiva inferiore ai 18 anni al 31 dicembre 1995, che non abbiano optato per la liquidazione della pensione esclusivamente con le regole del sistema contributivo.

Questi i requisiti per accedere all’opzione donna:

  • le lavoratrici dipendenti o autonome iscritte all’assicurazione generale obbligatoria, fondi sostituivi o esclusivi che siano in possesso dei contributi al 31 dicembre 1995;
  • Sono escluse a questa possibilità invece le donne iscritte alla gestione separata.

Segui LeggiOggi e resta aggiornato su tutte le novità e i cambiamenti su Opzione donna e sulla Riforma pensioni 

Riforma pensioni: flessibilità in uscita a 63 anni? Solo donne e...

Cosa potrebbe contenere la legge di Stabilità 2016: ancora dubbi su 7° salvaguardia

Pensioni: come inserire flessibilità e esodati nella legge di Stabilità

Padoan parla di "definitivo intervento di salvaguardia degli esodati rimasti esclusi". Frena su Opzione donna

Pensioni, salvaguardia esodati, opzione donna: no del Ministero

Contro lo stop del ministero dell'Economia il dissenso di Damiano

Pensioni: Boeri “nessun taglio solo riduzione equa”

Boeri: in proposta al governo non c'è né il taglio delle pensioni del 30% né il ricalcolo con metodo contributivo

Pensioni: freno alla flessibilità e settima tranche di esodati

Andare in pensione prima della scadenza senza costi per lo Stato? «Lo stiamo studiando» dice Renzi

Riforma pensioni 2015: novità su opzione donna ed esodati

Le ultime notizie alimentano le aspettative di donne ed esodati con proroga dell’opzione donna e settima salvaguardia

Pensioni anticipate, boom di domande nonostante la Fornero

Nel primo semestre 2015, domande raddoppiate all'Inps

Riforma pensioni 2015: così cambieranno requisiti e legge Fornero

Contributivo, opzione donna, età. Quota 100 e anticipo allo studio

Riforma pensioni 2015: anticipo e opzione donna, cantiere aperto

Rimane la proposta di 62 anni di età. Al vaglio le disparità di genere

Pensioni: nel 2014 stop al ritiro anticipato per le donne

Con due circolari, l'Inps chiude "Opzione donna": migliaia di lavoratrici coinvolte

ULTIMI ARTICOLI