Home Tag Sicilia

Sicilia

Il Consigliere comunale non può fare anche l’Assessore, ma in Sicilia…..

E’ proprio vero, in Sicilia può capitare di tutto e il contrario di tutto. L’ennesima conferma di questo melodrammatico assunto ci arriva da una rilettura più attenta della disposizione normativa regionale approvata dall’Assemblea Regionale Siciliana

Decentramento dell’Università Romena in Sicilia: le polemiche

Sul decentramento dell’Università Romena in Sicilia l’out out del Ministro Giannini non convince

Associazioni tra Comuni siciliani: obbligatorio non farle

L’art. 41 della legge regionale siciliana n. 15/2015 vieta ai Comuni di istituire nuove entità, comunque denominate, ivi compresi gli organismi di cui agli articoli 31 (Consorzi) e 32 (Unioni) del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, per l’esercizio associato di funzioni, fatte salve quelle previste per legge nonché le convenzioni per l’espletamento di servizi. Un divieto che potrebbe avere aspetti d’illegittimità costituzionale. Il secondo comma dell’art. 41 prevede che gli statuti dei liberi Consorzi comunali e delle Città metropolitane possano prevedere forme di esercizio associato di funzioni da parte dei comuni.

Saranno gli utenti a pagare gli errori dell’ARS sulla riforma del...

Durata dell’affidamento del servizio riservata alla sola ipotesi di concessionario privato: un’altra anomalìa contenuta nella legge approvata dall’ARS

Enna con Caltanissetta. Questo matrimonio s’ha da fare

o. Con il decreto legislativo n. 122 del 7 agosto 2015, il collegio plurinominale Sicilia-6 comprende i territori delle ex province di Enna e Caltanissetta. Ciò significa che per eleggere i futuri rappresentanti alla Camera dei Deputati con la nuova legge elettorale (Italicum) i cittadini ennesi e nisseni dovranno condividere e votare i medesimi candidati.

Sull’acqua pubblica l’ARS confonde l’impresa col volontariato

Ritornando sulla legge approvata dall’ARS sulla gestione del sevizio idrico integrato, alcune disposizioni tuttavia si presentano contraddittorie ed impropriamente utilizzate

Più ombre che luci nella riforma siciliana del sistema idrico

La legge di riforma del sistema idrico in Sicilia è stata approvata dall’ARS. Le forze di maggioranza che sostengono Crocetta parlano di svolta storica

Nella GURS la riforma bluff dei Consorzi di comuni

Con la pubblicazione della legge n. 15 del 4 agosto 2015, la riforma dell’ente intermedio in Sicilia può entrare in vigore: da Province a Consorzi comunali

Madonie oggi. Un mondo pieno di aspettative, devastato però dall’incuria

La triste storia delle infrastrutture siciliane continua anche dopo la "via dell'onestà"

Nuovi inceneritori: la mappa dei prossimi impianti da nord a sud

In partenza la costruzione di 12 impianti in 10 regioni

Rischia l’incostituzionalità l’approvazione all’ARS del ddl sull’acqua pubblica

opo il completamento della discutibilissima riforma degli enti intermedi, l’Assemblea Regionale Siciliana ha giurato di approvare anche la legge sulla ri-pubblicizzazione della gestione delle risorse idriche entro la programmata chiusura estiva

Appalti: quant’è competente il legislatore siciliano?

Sulla nuova disciplina, che interviene in materia di concorrenza, gravano dubbi di legittimità costituzionale. Rivisti i criteri di qualificazione e selezione dei concorrenti, procedure di affidamento e criteri di aggiudicazione. Il massimo ribasso non sarà più il metodo privilegiato.

ULTIMI ARTICOLI