Home Tag Riforma madia

riforma madia

Nel 2017 la Riforma Madia è diventata legge e ha subito modifiche nel tempo. Al centro c’è una riorganizzazione degli statali e dei servizi pubblici.

Tra le novità della Riforma è prevista una serie di misure per il controllo dei cosiddetti furbetti del cartellino, con conseguenze e provvedimenti che mettono sul tavolo una accelerazione della procedura di espulsione e un inasprimento delle pene per i dipendenti pubblici e i dirigenti illegittimi. Numerose le novità sulla Riforma delle Pensioni, Assunzioni ed esuberi.

Tra le misure più pubblicizzate rientrano:

  • licenziamenti più facili
  • sanzioni ed espulsioni contro gli assenteisti
  • cartellino rosso per scarso rendimento
  • tempi massimi per terminare la procedura disciplinare
  • assunzioni e sblocco dei contratti
  • valutazione delle performance
  • stop ai premi a pioggia
  • visite fiscali e controlli

Resta aggiornato con LeggiOggi su tutte le novità e aggiornamenti sull’argomento.

Riforma PA: in arrivo le nuove regole. Cosa cambia per dirigenti...

Oggi in CdM il pacchetto di decreti attuativi della Riforma Madia: tutto su digitalizzazione PA e altre novità

Riforma PA: quali novità per i servizi pubblici locali?

I distretti per i servizi pubblici locali, il ricorso alla consultazione pubblica e stretta sugli incarichi

Segretario comunale: quali funzioni conserva?

Le funzioni del segretario comunale e provinciale secondo il TUEL e secondo la legge Madia. Con l’abolizione della figura sono conservate?

Riforma Madia, è in vista una “deregulation” per l’organizzazione dei servizi...

La legge 7 agosto 2015, n. 124 getta le basi per una riforma della disciplina dei servizi pubblici locali

Pa digitale, entro il 16 febbraio i Piani: ecco come farli

Coinvolti tutti gli enti: istruzioni, modalità e come chiarirsi i dubbi

Riforma PA: prese tre cantonate sull’anticorruzione

Gli emendamenti del relatore al ddl Madia di riforma della pubblica amministrazione rischiano di mettere in imbarazzo il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone. Gli interventi previsti, infatti, attaccano alcuni capisaldi della lotta alla corruzione. Confermata l'abolizione dei segretari comunali, responsabili anticorruzione degli enti locali, ripristinata la figura del direttore generale, scelto con criteri meramente politici ed esentati i politici da responsabilità amministrativo-contabile.

Riforma PA, decreto corruzione, proroga Unico 2014: oggi il Cdm

Oggi il Cdm con la nuova riforma della PA

ULTIMI ARTICOLI