Home Tag Legge di stabilità 2018

Legge di stabilità 2018

La Legge di Stabilità 2018 è entrata in vigore a gennaio.

Per consultare la nuova Legge di stabilità 2019 accedi qui

Dopo l’ok del Senato il testo del provvedimento è confluito in un maxiemendamento e ha ottenuto il via libera dalla Camera il 22 dicembre 2017.
Sempre il 30 novembre 2017 la Camera dei deputati ha dato l’ok definitivo al decreto Fiscale.

La Legge di Stabilità 2018, approvata dal Governo nel CdM del 16 Ottobre, sarà convertita in Legge entro il 31 dicembre 2017, assieme al collegato Decreto Fiscale e prevede misure in tema di:

  • Pensioni:
    • esenzione dall’innalzamento dell’età pensionabile per 15 categorie di addetti a lavori usuranti,
    • reso strutturale il pagamento del 1° giorno del mese degli assegni pensionistici,
    • estensione dell’Ape social alle 15 categorie di lavoratori usuranti;
    • sconto contributivo per le donne lavoratrici di 12 anno per ogni figlio (fino a un massimo di 2 anni) per accedere all’Ape social,
    • accesso all’Ape social anche in caso di scadenza di un contratto a tempo determinato,
    • RITA semplificata e resa stabile.
  • Lavoro
    • sgravi contributivi del 50% per i primi 3 anni per assunzione di giovani fino a 29 anni(per il 2018 fino ai 35 anni),
    • Bonus 80 euro: ampliata la platea dei beneficiari,
    • obbligo per i datori di lavoro di pagare lo stipendio solo con strumenti tracciabili,
    • detrazione al 19%, fino a 250 euro per gli abbonamenti a bus, treno e metro,
  • Pubblica amministrazione e Scuola
    • Rinnovo dei contratti dei lavoratori del pubblico impiego che garantiranno un aumento di 85 euro in busta paga, compresi gli insegnanti.
    • stanziati 50 milioni nel 2018 e altri 150 milioni l’anno dal 2019 per la stabilizzazione di 18mila insegnanti precari,
  • Fisco
    • stop per il 2018 all’aumento di IVA, accise, addizionali regionali e provinciali
    • modificato il calendario fiscale: 23 luglio per la dichiarazione precompilata, 30 settembre per lo Spesometro, 31 ottobre per modello 770, modello Unico e le dichiarazioni Irap,
    • web tax al 3%dal 2019,
    • proroga di 1 anno per gli studi di settore,
  • Welfare con Bonus Famiglie
    • bonus bebè di 80 euro al mese, per un anno, ai nati nel 2018,
    • sale a 4 mila euro la soglia di reddito annuo che consente ai figli di restare a carico dei genitori,
    • aumento della platea destinataria e dei fondi a disposizione per il Reddito di Inclusione,
    • fondo di 60 milioni in 3 anni per i caregiver familiari,
  • TV
    • Confermato l’importo a 90 euro del Canone Rai per il 2018,
    • Bonus per l’acquisto di un apparecchio televisivo in vista del nuovo Digitale terrestre,
  • Imprese e Professionisti
    • rinviata al 2020 l’attuazione della direttiva Bolkenstein,
    • proroga di un anno per la riforma del servizio Taxi e Ncc,
    • Semplificazioni fiscali per i Professionisti: dichiarazione precompilata IVA, bozza dell’F24 e addio ai Registro dei Corrispettivi (dal 2019 fatturazione elettronica tra privati),
    • Agevolazioni per le imprese: super ammortamento (aliquota al 130%) e iper ammortamento (aliquota al 250%) e credito di imposta al 50% per la formazione dei dipendenti, proroga di 12 mesi per la CIG per le aziende con più di 100 addetti.
    • Equo compenso: confermato e rafforzato per tutte le professioni ordinistiche e non, fatta eccezione per gli agenti di riscossione,
  • Bonus Casa
    • confermato il Bonus Casa in materia di immobili, con detrazioni del 50% per le ristrutturazioni e del 65% per interventi di risparmio energetico,
    • confermato il Bonus Mobili: detrazione pari al 50% del costo di arredi e di grandi elettrodomestici, acquistati per la ristrutturazione dell’abitazione principale,
    • Bonus Verde: detrazione del 36% per una spesa al massimo di 5mila euro per rifacimento giardini e terrazzi,
  • Altri misure:
    • Fondo banche: sale a 100 milioni di euro il fondo per le vittime dei reati finanziari,
    • Norme Coop: soppresso l’emendamento che modificava il regime tributario delle società cooperative,
    • Bollette a 28 giorni: Abolite le tariffe a 28 giorni per bollette di pay tv e cellulari, le compagnie avranno tempo fino al 4 aprile per mettersi in regola e riportare a 30 giorni la durata dei canoni mensili.

Tutte le novità della Legge di stabilità 2018 sono contenute nella Guida in formato Ebook (aggiornata con la versione definitiva approvata in Parlamento).

Per consultare la nuova Legge di stabilità 2019 accedi qui

Premio di produttività in busta paga: dall’anno prossimo sarà detassato

Legge di Stabilità 2016: estesa la decontribuzione alle assunzioni effettuate nel 2016

Legge di Stabilità 2016: ammortamenti, bonus 80 euro, con quali coperture?

Attesa al Consiglio dei Ministri di giovedì la legge di Stabilità: nuove misure ma non bastano le coperture

Pensioni: Renzi dice addio alla flessibilità in Stabilità

Nessuna misura sulla flessibilità in uscita. Confermati taglio Imu e Tasi e riduzione Ires

Bonus investimenti: esclusi professionisti e lavoratori autonomi

Legge di Stabilità 2016: il bonus investimenti dà diritto a una deduzione "rinforzata"

Riforma P.A.: i Sindacati chiedono il rinnovo dei contratti statali

Cgil, Cisl e Uil: rinnovo dei contratti nella pubblica amministrazione nella legge di Stabilità 2016

Legge di Stabilità 2016: addio Tasi, benvenuta Digital tax

Renzi: "Manovra da 25 a 27 miliardi". Nel 2017 arriva la tassa sulle transizioni digitali

Legge di Stabilità 2016: cosa aspettarsi da bonus investimenti e deducibilità...

Quale sarà la struttura del bonus investimenti e la soluzione per l’acquisto di beni a deducibilità ridotta

Legge di Stabilità 2016: via IMU e TASI sulla prima casa,...

La partita per la detassazione della prima casa è ancora aperta

Bonus mobili 2016: proroga e doppio limite, quali effetti?

Legge di Stabilità 2016: si riaprono i giochi su bonus mobili. Il legislatore potrebbe optare per proroga a scartamento ridotto

Bonus mobili: nel 2016 proroga e allargamento platea. Ecco per chi

Legge di stabilità 2016: proroga e ampliamento beneficiari

Riforma pensioni 2015: si parte dalle penalizzazioni in assegno

Si delinea il profilo della legge di stabilità 2016

Riforma pensioni: ufficiale, nel 2015 cambierà la legge Fornero

Cambiano i requisiti. Poletti: interventi in legge di stabilità

ULTIMI ARTICOLI