Home Tag Corte di cassazione

corte di cassazione

Ambiente di lavoro ostile: il datore deve risarcire i danni

Ecco come si è pronunciata la Cassazione in tema di ambiente di lavoro ostile: guai al datore che non tutela il dipendente

Licenziamento: illegittimo se il datore non si pronuncia sulla richiesta ferie

Ecco la pronuncia della Corte di Cassazione sul licenziamento di un dipendente per assenza ingiustificata

Licenziamento per giusta causa: nuova sentenza su abbandono posto di lavoro

Incorre nel licenziamento per giusta causa la guardia giurata che senza giustificazioni si assenta dal servizio indipendentemente dall'intenzione di favorire azioni criminose. È quanto ha...

Recupero crediti dei professionisti, c’è una nuova possibilità

Il cliente non paga? I lavoratori autonomi e i professionisti (che non devono attenersi a tariffe obbligatorie) possono ottenere un decreto ingiuntivo allegando al ricorso la fattura e l'estratto autentico del registro Iva, così come si è sempre fatto per il recupero crediti delle imprese commerciali.

Contachilometri manomessi e falsificati: cosa dice la giurisprudenza italiana

La manomissione dei contachilometri, è un dato di fatto abbastanza conosciuto anche nel nostro paese e non solo, infatti anche nel resto dell’Europa questa...

Licenziamento lavoratore inabile: legittimo se altera l’organizzazione aziendale

Legittimo il licenziamento di un dipendente affetto da grave patologia che lo rende inabile al lavoro se l’azienda si trova nell’impossibilità organizzativa di adibirlo a mansioni compatibili con il suo stato fisico. Lo ha precisato la Cassazione con sentenza n. 8419 pubblicata il 5 aprile scorso.

Distinzione tra concussione e induzione: ecco cosa dice la Cassazione

Con la sentenza n°15792/2018 la Corte di Cassazione ha fatto chiarezza sulla distinzione tra delitto di concussione e delitto di induzione indebita a dare o promettere utilità.

Identità: fratelli e sorelle naturali dell’adottato possono decidere se rivelarla

La Cassazione, con la sentenza del 20 marzo 2018, n. 6963, ha specificato che eventuali fratelli e sorelle naturali dell'adottato possono avvalersi del diritto di non rivelare la propria parentela biologica. Perciò possono decidere se rivelare o meno la propria identità.

Dipendenti assenteisti: da Cassazione ok all’uso di investigatori privati

Il datore di lavoro può ricorrere ad un’agenzia investigativa per accertare il mancato svolgimento dell’attività lavorativa da parte dei dipendenti. La ha confermato la Corte di Cassazione, precisando che è lecito avvalersi di investigatori per verificare le cause dell’assenza del dipendente.

Terminale di scarico: sostituzione del silenziatore rientra all’Art.72 del CdS 

Nella Sentenza 23 aprile 2018, n. 9988, della Corte di Cassazione, i giudici si sono espressi, a seguito del ricorso in opposizione al verbale contestato per l’infrazione dell’articolo 78 C.d.S. Hanno stabilito che la sostituzione del silenziatore del terminale di scarico rientra all'articolo 72.

Omesso versamento contributi: per la Cassazione vale il principio di cassa

Per il reato di omesso versamento contributi previdenziali e assistenziali la soglia di punibilità dev’essere individuata con il criterio di cassa. È quanto ha affermato la Cassazione penale, a Sezioni Unite, con la sentenza n. 10424 del 18 gennaio 2018.

Cassazione a Sezioni Unite sul Buying Agency Agreement

La recente sentenza delle Sezioni Unite (28 dicembre 2016 n. 27072) fornisce l’occasione per approfondire brevemente il Buying Agency Agreement. Cercando di dare una definizione...

ULTIMI ARTICOLI