Home Tag Aziende

aziende

Professionisti, freelance, artigiani, lavoratori autonomi o aziende, come trovare nuovi clienti...

Come aumentare la propria visibilità sul web? La nuova piattaforma a portata di professionisti ed aziende

Le dimensioni non contano quando la sicurezza è in gioco

Sono sempre più numerosi, in tutto il mondo, i casi di aziende e organizzazioni di ogni tipo e dimensione che devono fronteggiare le drastiche conseguenze di un attacco informatico

“Fabiana e il servizio clienti di Sky”. Cosa fare per perdere...

Gestire un cliente solo tramite una procedura è spesso giusto ma, in alcuni casi servirebbe un piano B. Cosa le Aziende e gli Enti dimenticano

Per creare posti di lavoro non serve l’art.18

Servono le due F: formazione e flessibilità. Ma qualcuno dice che è necessario mantenere il posto con l'art.18, anche se poi l'azienda chiude

Perché l’articolo 18 è un falso problema

Renzi e i sindacati si scontrano su un simbolo superato. Mantenere o modificare l'articolo 18 non porterà a un miglioramento dell'economia, né del numero di occupati

I vantaggi dell’utilizzo di un deposito Iva

La soluzione del deposito Iva per beni nazionali e comunitari per le aziende. Come ottenere l'autorizzazione

Concordato preventivo, la proroga favorisce gli abusi delle aziende in debito

Fino a sei mesi per il piano di risanamento: così i debiti vengono ceduti alla bad company, trascinando i fornitori

Valutazione dei rischi, da domani stop all’autocertificazione

Dal 1 giugno procedure standard anche per le aziende sotto i 10 dipendenti

Giovani e lavoro: arrivano gli stage di qualità. Primi:Toscana e Veneto

Giovani e lavoro: la Ue sta per finanziare la "Youth Gurantee"

Sicurezza nelle piccole-medie imprese: posticipi e proroghe

Dal 5 febbraio procedure nuove per imprese da 11 a 50 addetti

Pagamenti PA alle imprese, in vigore il limite a 30 giorni:...

Dal 1°gennaio le transazioni tra PA e privati andranno saldate in un mese

Cassazione, sì al licenziamento del dirigente anche senza crisi aziendale

Passa il principio secondo cui il requisito del giustificato motivo oggettivo non sia più necessario ai fini della legittimità del licenziamento, essendo sufficiente la “giustificatezza”

ULTIMI ARTICOLI