Home Tag ANAC

ANAC

L’ANAC Autorità Nazionale anti Corruzione è nata per sostituire l’AVPC o Autorità preposta alla Vigilanza del settore dei contratti e degli appalti pubblici. In particolare, è stata istituita con il decreto legge 24 giugno 2014, n.90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n.114.

Attualmente, la composizione dell’ANAC, ai sensi del comma 3 dell’art. 13 del d. lgs. 27 ottobre 2009, n. 150, è collegiale e consta in 4 membri cui si aggiunge il presidente.
Il d.l. 90/2014 ha quindi stabilito che “i compiti e le funzioni svolti dall’Autorità di vigilanza suicontratti pubblici di lavori, servizi e forniture sono trasferiti all’Autorità nazionale anticorruzione eper la valutazione e trasparenza (ANAC)[…]che è ridenominata Autorità NazionaleAnticorruzione” (art. 19, 2°co., d.l. 90/2014). Solo le funzioni di tipo consultivo e di precontenzioso sono state affidate al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Sono dunque molto estesi, ad oggi, i poteri dell’ANAC, tra cui quelli di vigilanza e intervento, volti a garantire la trasparenza nell’ambito della realizzazione di opere pubbliche e a prevenire la corruzione delle imprese aggiudicatrici anche attraverso strumenti di gestione, sostegno monitoraggio. Tutte le altre funzione dell’ANAC sono elencata all’articolo 6 del Codice dei contratti pubblici; particolarmente rilevanti:

  • la vigilanza sul rispetto delle regole della concorrenza e dei principi di correttezza e trasparenza delle procedure di gara;
  • il potere di accesso alle banche dati per lo svolgimento di indagini e istruttorie;
  • la gestione della Banca dati nazionale sui contratti pubblici (BDNCP), contenente tutte le informazioni relative alle amministrazioni aggiudicatrici e alle gare d’appalto indette, e del sistema AVC-PASS impiegato per la verifica dei requisiti di qualificazione delle imprese partecipanti alle gare d’appalto.

Nuovo Codice Appalti, ultimo aggiornamento: Guida alle novità in vigore

In quali norme attuative è previsto l’intervento di Regioni e Province Autonome?

Nuovo Codice Appalti, quando non si applica? Ecco i casi

I 5 casi in cui il Nuovo Codice Appalti non si applica

Codice Appalti, Cooperative Sociali: come cambiano le procedure d’appalto?

Le procedure di appalto per le Cooperative Sociali con particolare riferimento a quelle di tipo b), art. 1, l. 381/1991

Nuovo Codice Appalti: quali sono le novità più importanti? Consulta la...

Qualificazione stazioni appaltanti e ambito operativo dei Comuni non capoluogo: l'analisi

Nuovo Codice Appalti: dopo l’entrata in vigore quali problemi operativi?

Centralizzazione e qualificazione; i Comuni non capoluogo; le procedure sotto-soglia

Nuovo Codice Appalti, Testo e Note: quali provvedimenti subito in vigore?

I nuovi lavori sottosoglia: l'analisi delle principali novità del Nuovo Codice Appalti

Riforma sulla funzione di controllo collaborativo: perché manca?

Nelle riforme “epocali” manca quella sulla funzione di controllo collaborativo

Al via la riforma degli appalti pubblici

Approvata la riforma degli appalti: quali i punti centrali della riforma? Più poteri all’Anac; la generalizzazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa; stretta sui ricorsi

Anticorruzione e Trasparenza: cosa cambia per PA e Ordini Professionali

Piano Anticorruzione: più poteri all'Autorità, nuovo codice appalti, nuovi obblighi per Enti Pubblici e Ordini Professionali

L’Autorità Anticorruzione con gli occhi puntati sulla sanità

Poteri aumentati, sezione dedicata nel Piano Anticorruzione, primo commissariamento di un ospedale: tutto nell’ultimo mese

Appalti: oneri di sicurezza aziendali e soccorso istruttorio, storia finita?

Incertezza sulla possibilità di soccorso istruttorio negli appalti in caso di mancata indicazione degli oneri di sicurezza aziendali, alla luce dei più recenti orientamenti giurusprudenziali

ULTIMI ARTICOLI