Concorso straordinario infanzia e primaria

Dopo il Decreto del ministro dell’istruzione Marco Bussetti del 26 ottobre 2018, che annunciava e gettava le basi ufficiali del Concorso straordinario Infanzia e primaria, ha fatto poi seguito la pubblicazione del Bando ufficiale lo scorso 9 novembre 2018. L’indizione del Concorso è finalizzata all’assunzione a tempo indeterminato del personale docente della scuola d’infanzia e primaria.

Scarica qui il Bando di Concorso infanzia e primaria

Vediamo in dettaglio tutte le informazioni e le novità sul Concorso: i requisiti, le prove, la domanda di partecipazione, come fare a iscriversi ed entro quando farlo, le ammissioni, i posti di sostegno. E focalizziamo l’attenzione su come prepararsi in modo efficace.

Concorso infanzia e primaria: il bando

Il concorso, il cui bando è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – serie speciale concorsi ed esami – del 9 novembre 2018, è finalizzato al reclutamento a tempo indeterminato sia su posti comuni che di sostegno ed è riservato a chi è in possesso dei requisiti previsti dall’art.3 del citato bando di concorso.

Concorso infanzia e primaria: i requisiti 

Come da bando, sono ammessi a partecipare al Concorso, i candidati in possesso di precisi requisiti:

  • Docenti con diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/02 (per l’infanzia è valido anche il diploma magistrale triennale).
  • Laureati in Scienze della formazione primaria con 2 anni di servizio specifico negli ultimi 8 prestati nella scuola statale.
  • Diplomati magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo linguistico entro l’anno 2001/02.
  • titolo analogo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia.
  • due annualità di servizio specifico, maturate negli ultimi 8 anni nelle scuole statali

Concorso infanzia e primaria: ammissioni con riserva

Sono ammessi con riserva:

  • coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante o la specializzazione sul sostegno all’estero, abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data termine per la presentazione delle istanze per la partecipazione alla procedura concorsuale;
  • sono, inoltre ammessi con riserva alla procedura concorsuale per posti di sostegno i docenti che conseguano il relativo titolo di specializzazione entro il 1° dicembre 2018, nell’ambito di percorsi avviati entro il 31 maggio 2017, ivi compresi quelli disciplinati dal decreto del Ministro 10 marzo 2017, n. 141, come modificato dal decreto 13 aprile 2017, n. 226;
  • i candidati sono ammessi al concorso con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. In caso di carenza degli stessi, l’USR dispone l’esclusione dei candidati in qualsiasi momento della procedura concorsuale.

Concorso infanzia e primaria: come fare domanda

La domanda di partecipazione deve essere presentata si può presentare esclusivamente in modalità online mediante il sistema Polis, a partire dalle ore 9 del 12 novembre 2018 fino alle ore 23.59 del 12 dicembre 2018.

I candidati possono presentare istanza di partecipazione, a pena di esclusione, in un’unica regione, ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino-Alto Adige, per una o più delle procedure concorsuali per le quali posseggano i requisiti di cui all’art. 3 del presente bando. Il candidato concorre per più procedure concorsuali mediante la presentazione di un’unica istanza con l’indicazione delle procedure concorsuali cui intenda partecipare.

I candidati che risiedono all’estero e che non possiedono le credenziali del sistema Polis, (utilizzato per presentare la domanda), si può rivolgere al Consolato italiano.

Verificata l’identità del candidato, l’Autorità consolare comunica le risultanze all’USR competente a gestire la relativa procedura concorsuale, che provvede alla registrazione del candidato nel sistema informativo. Ultimata la registrazione, il candidato riceve dal sistema informativo i codici di accesso per l’acquisizione telematica della istanza nella successiva fase prevista dalla procedura.

Concorso infanzia e primaria: i costi di iscrizione

Per la partecipazione al Concorso il pagamento di un contributo di segreteria pari ad euro 10 euro, per ciascuna procedura per cui si concorre (infanzia comune/primaria comune/infanzia sostegno/primaria sostegno).

Il pagamento deve essere effettuato esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto intestato a: sezione di tesoreria 348 Roma succursale IT 28S 01000 03245 348 0 13 2410 00 Causale: «regione – grado di scuola/tipologia di posto – nome e cognome – codice fiscale del candidato» e dichiarato al momento della presentazione della domanda tramite il sistema POLIS.

Concorso infanzia e primaria: la prova

Il Concorso si svolge mediante una prova orale di natura didattico-metodologica e nella successiva valutazione dei titoli.

La prova ha una durata massima complessiva di 30 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi di cui all’art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 e consiste nella progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche, metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC). La commissione interloquisce con il candidato e accerta altresì la conoscenza della lingua straniera.

Concorso infanzia e primaria: data della prova

Il diario di svolgimento della prova orale con l’indicazione della sede di destinazione dei candidati distribuiti è comunicato dagli USR responsabili della procedura concorsuale almeno venti giorni prima della data di svolgimento della prova a mezzo di posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione. Tale comunicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti. All’atto del primo insediamento di ciascuna commissione di valutazione, la stessa provvederà all’estrazione della lettera alfabetica dalla quale si partirà per l’espletamento della prova orale. La predetta estrazione avverrà in seduta pubblica.

Concorso infanzia e primaria: come prepararsi 

Per la preparazione alla prova del Concorso infanzia e primaria consigliamo una seria di libri utili tra cui: e lezioni simulate per la prova orale del Concorso infanzia e primaria: come progettare e tenere una lezione efficace di Pietro Boccia; la Prova orale per l’Insegnante di Sostengo con il manuale e quiz per il Concorso straordinario (d.m. 17 ottobre 2018) di Abbamonte Lucia della collana “Concorsi a cattedra”, Lezioni simulate per Amministratori di Sostegno, Avvertenze Generali e Legislazione scolastica.

E’ possibile trovare tutti i volumi utili a questo link. 

Concorso infanzia e primaria: commissione 

Le commissioni di valutazione sono nominate con decreti dei dirigenti preposti ai competenti USR, secondo le modalità di cui al decreto ministeriale, art. 16, e nel rispetto delle disposizioni degli articoli 11, 12, 13, 14, 15 del medesimo decreto ministeriale.

Concorso infanzia e primaria: le graduatorie

La commissione di valutazione, dopo aver valutato la prova orale e i titoli, procede alla compilazione della graduatoria di merito straordinaria regionale.

Ciascuna graduatoria comprende tutti i soggetti ammessi alle distinte procedure e che si sono sottoposti alla prova orale di cui all’art. 6. 3.

Le graduatorie, approvate con decreto dal dirigente preposto all’USR entro il 30 luglio 2019, sono trasmesse al sistema informativo del Ministero e sono pubblicate nell’albo e sul sito internet dell’USR, nonché sul sito internet del Ministero.

Le graduatorie sono utilizzate annualmente ai fini dell’immissione in ruolo e sino al loro esaurimento.

I docenti immessi in ruolo sono sottoposti, per la conferma, al periodo di formazione e di prova di cui al decreto del Ministro dell’istruzione, dell’universita’ e della ricerca 27 ottobre 2015, n. 850, ad eccezione dei docenti che abbiano gia’ superato positivamente il predetto periodo, a pieno titolo o con riserva, per il posto specifico.

Concorso infanzia e primaria: i ricorsi

I ricorsi contro la procedura del Concorso primaria e infanzia sono ammessi per soli vizi di legittimità. Si può presentare in questi casi:

  • ricorso straordinario al Presidente della repubblica, entro 120 giorni,
  • oppure ricorso giurisdizionale al Tribunale amministrativo regionale competente, entro 60 giorni dalla data di pubblicazione o di notifica all’interessato.

Concorso infanzia e primaria: i numeri utili

Il Miur, all’interno della pagina dedicata al Concorso straordinario, ha inserito alcuni numeri utili a cui i candidati possono fare riferimento per eventuali problematiche. Eccoli:

Per problematiche di natura amministrativa:

Telefono
06 5849 4500
(dal lunedì al mercoledì 10.00/13.00 e 15.00/17.00, giovedì e venerdì 10.00/13.00)

Email: urp@istruzione.it

Per problematiche di natura tecnica:

Telefono
06 5849 4025
(dal lunedì al venerdì 09.00/13.00 e 14.00/18.00, esclusi festivi)

Per prepararsi alla prova del Concorso infanzia e primaria LeggiOggi consiglia:

Concorso infanzia e primaria. Lezioni simulate per la prova orale

Concorso infanzia e primaria. Lezioni simulate per la prova orale

Pietro Boccia, 2018, Maggioli Editore

Il volume è uno strumento utilissimo per chi affronta la prova orale del Concorso straordinario per i docenti della scuola dell’infanzia e primaria (d.m. 17 ottobre 2018). L’obiettivo della prova orale è stabilire alcuni requisiti, che gli aspiranti candidati devono possedere, per...



Concorso infanzia e primaria. La prova orale per l’insegnante di sostegno

Concorso infanzia e primaria. La prova orale per l’insegnante di sostegno

Pietro Boccia, 2018, Maggioli Editore

Il manuale costituisce un indispensabile strumento di preparazione alla prova orale per il sostegno del Concorso straordinario per docenti della scuola dell’infanzia e primaria (d.m. 17 ottobre 2018). La prova consiste in un colloquio per accertare la preparazione del candidato sul programma...