Home Concorsi pubblici 24 CFU per l’insegnamento: quando sono necessari, chi ne è esente e...

24 CFU per l’insegnamento: quando sono necessari, chi ne è esente e come ottenerli

24 cfu insegnamento

I 24 CFU per l’abilitazione all’insegnamento sono il passaggio obbligato per i laureati che ambiscono a diventare professori nella scuola pubblica e privata. Questi non sono altro che 24 crediti formativi universitari essenziali per accedere ai Concorsi per scuole medie e superiori che il MIUR organizza con cadenza biennale.

Chiunque stesse valutando l’ipotesi di insegnare, quindi, dovrà necessariamente conseguire i 24 CFU per l’abilitazione all’insegnamento, ma solo dopo aver portato a termine un percorso di studi universitario riconosciuto dal ministero. In questo approfondimento cercheremo di rispondere a tutte le domande più comuni che riguardano i 24 CFU e il percorso ideale da seguire per diventare insegnante.

Cosa sono i 24 CFU

Come anticipato poc’anzi i 24 CFU per l’insegnamento sono crediti universitari richiesti come requisito di accesso ai concorsi pubblici per diventare insegnante nelle scuole medie e superiori. Sono esenti alcune categorie di laureati tra cui quelli che li hanno già conseguiti in particolari corsi di studio che vedremo più avanti e chi ha maturato tre anni di servizio nelle scuole.

Quali settori disciplinari riguardano?

I 24 CFU comprendono le seguenti materie: psicologia dell’educazione (M-PSI/04), antropologia culturale (M-DEA/01), pedagogia generale e sociale (M-PED/01) e metodologie e tecnologie didattiche (M-PED/03).

Sono esonerati i diplomati ITP fino al 2024/2025, chi possiede già l’abilitazione all’insegnamento e chi, infine, ha maturato almeno 36 mesi di servizio anche non continuativi nella scuola.

Entro quando è necessario conseguire i 24 CFU per l’insegnamento?


Non c’è una scadenza. Tuttavia occorre agire in tempo a fronte dell’indizione di un nuovo concorso pubblico ministeriale. Il prossimo concorso per la scuola sarà previsto nel 2023 e, quindi, dovresti già iniziare da ora a studiare per superare gli esami necessari al conseguimento dei 24 CFU.

Se hai una laurea triennale, tuttavia, puoi conseguire i CFU ma non puoi accedere al Concorso Scuola perché, per legge, richiede come requisito una laurea magistrale, di vecchio ordinamento o di titolo equipollente.

Dove si acquisiscono i 24 CFU?

Dove desideri, l’importante è che tu faccia sempre riferimento a università accreditate dal MIUR. Quindi puoi optare per università fisiche o telematiche a seconda di come ritieni più comodo procedere e, soprattutto, eseguire gli esami in presenza. Difatti per Decreto 616/2017 non è possibile conseguire più di 12 crediti svolgendo esami in via telematica.

Come capire se si è esenti?

Se hai già conseguito una parte o la totalità dei 24 CFU durante il percorso di studi triennale e magistrale dovrai recarti presso la tua università per chiederne il riconoscimento. In particolare dovrai farti produrre un certificato, che non è il piano di studi, nel quale l’Università dichiara che hai sostenuto gli esami previsti dai 24 CFU per l’insegnamento, come stabilito dal Decreto 616/2017.

Il certificato potrà essere inviato all’università online a cui potrai affidare, in caso di crediti insufficienti, il conseguimento di quelli mancanti. Una volta ottenuti tutti i 24 CFU l’università online presso cui hai ottenuto tutto i crediti ti riconoscerà il certificato unico da utilizzare per l’ammissione al Concorso Scuola.

 

(Foto di copertina: iStock/Sneksy)




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome