Home Concorsi pubblici Concorsi Veneto Lavoro, 211 operatori e specialisti per i Centri per l’Impiego

Concorsi Veneto Lavoro, 211 operatori e specialisti per i Centri per l’Impiego

Selezioni aperte a diplomati e laureati

Elena Bucci
concorsi veneto lavoro

Nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 1 luglio 2022 sono stati pubblicati due Concorsi Veneto Lavoro, per titoli ed esami, per l’assunzione di 211 unità di personale a tempo pieno e indeterminato al fine di potenziare i Centri per l’Impiego della regione Veneto. I posti messi a disposizione dai due nuovi bandi di concorso sono così suddivisi per profilo professionale:

  • 173 posti nel profilo professionale operatore del mercato del lavoro, categoria C, posizione economica C1;
  • 38 posti nel profilo professionale specialista in mercato e servizi del lavoro, categoria D, posizione economica D1.

Dunque, la possibilità di partecipare alla selezione indetta da Veneto Lavoro è aperta sia ai candidati diplomati sia ai candidati in possesso di laurea.

Calcoli mentali, le migliori tecniche per superare concorsi e test d’ingresso

Nei prossimi paragrafi vediamo nel dettaglio tutti i requisiti richiesti per partecipare ai concorsi, come iscriversi e le prove d’esame previste dai bandi.

Concorsi Veneto Lavoro, chi può partecipare

Per avere accesso alle procedure concorsuali, gli aspiranti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza dei bandi:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • aver ottemperato alle disposizioni di legge sul reclutamento militare, laddove espressamente previste;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di provvedimenti di destituzione, dispensa o licenziamento dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego ai sensi dell’art. 127, comma 1 lett. d) del T.U. delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato a cui al D.P.R. 10/1/1957, n. 3;
  • assenza di condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale o condanne o provvedimenti di cui alla L. 27/03/2001 n. 97 che impediscano, ai sensi delle vigenti
    disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione;
  • assenza di interdizione o sottoposizione a misure che per legge escludono l’accesso agli
    impieghi presso la Pubblica Amministrazione;
  • assenza di condanna, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel capo I del titolo II del libro II del codice penale, per le finalità in cui l’art. 35-bis, comma 1, lett. b) del D. lgs 30/3/2001 n. 165;
  •  non essere in godimento del trattamento di quiescenza.

Inoltre, è richiesto il possesso dei seguenti titoli di studio in relazione al profilo professionale per cui si concorre:

  • operatore del mercato del lavoro: diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • specialista in mercato e servizi del lavoro: uno dei seguenti:
    – Laurea di primo livello (DM 270/04);
    – Laurea triennale (DM 509/99)
    in alternativa,
    – Diploma di laurea vecchio ordinamento (previgente al DM 509/99);
    – Laurea specialistica (DM 509/99);
    – Laurea magistrale (DM 270/04).

Concorsi Veneto Lavoro, come candidarsi


La domanda di ammissione al concorso dovrà essere inviata dagli aspiranti candidati esclusivamente per via telematica tramite l’apposita piattaforma online: https://venetolavoro.concorsismart.it

La procedura per candidarsi alle selezioni sarà aperta fino alle ore 23:59 del 1 agosto 2022.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram

Concorsi Veneto Lavoro, prove d’esame

I bandi di concorso prevedono due procedure di selezione diverse. Per quanto riguarda il profilo di Operatore del mercato del lavoro, saranno indette le seguenti prove d’esame:

  • prova preselettiva:  consisterà nella risoluzione in un tempo predeterminato di appositi quiz a risposta multipla in parte psico attitudinali ed in parte sulle “conoscenze” previste dal bando;
  • prova scritta: avrà un contenuto teorico-pratico e verterà sulle materie elencate alla voce conoscenze in Appendice del bando. Consisterà nella verifica del grado di conoscenza delle materie posseduto dal candidato, ma anche della sua capacità di fare collegamenti, di contestualizzare le conoscenze e utilizzarle per risolvere i problemi e prevedrà la risoluzione, in un tempo predeterminato, di un questionario a risposta multipla con alternativa di risposte già predisposte, di cui una corretta;
  • prova orale: consisterà in un colloquio ed è volta a verificare le conoscenze e le capacità del candidato, come ad esempio quella di contestualizzare le proprie conoscenze, di sostenere una tesi, rispondere ad obiezioni, di mediare tra diverse posizioni. Verterà oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, anche sulle ulteriori seguenti materie:
    – accertamento delle conoscenze informatiche;
    – accertamento della conoscenza della lingua inglese;
    – accertamento dell’adeguata conoscenza della lingua italiana per i candidati che non siano di nazionalità italiana.

I candidati al profilo di Specialista in mercato e servizi del lavoro, invece, dovranno sostenere le seguenti prove:

  • prova preselettiva: consisterà nella risoluzione in un tempo predeterminato di appositi quiz a risposta multipla in parte psico attitudinali ed in parte sulle “conoscenze” previste dal bando;
  • prima prova scritta: avrà un contenuto teorico-pratico e verterà sulle materie elencate nel bando. Consisterà nella verifica del grado di conoscenza delle materie posseduto dal candidato, ma anche della sua capacità di fare collegamenti, di contestualizzare le conoscenze e utilizzarle per risolvere i problemi e prevederà la risoluzione, in un tempo
    predeterminato, di un questionario a risposta multipla con alternativa di risposte già predisposte, di cui una corretta;
  • seconda prova scritta: avrà un contenuto pratico e verterà sulle materie elencate nel bando. Consisterà nella verifica delle competenze e delle conoscenze del candidato posto
    di fronte a situazioni nelle quali potrebbe trovarsi nello svolgimento delle funzioni, nel caso in cui vincesse il concorso;
  • prova orale: consisterà in un colloquio ed è volta a verificare le conoscenze e le capacità del candidato, come ad esempio quella di contestualizzare le proprie conoscenze, di sostenere una tesi, rispondere ad obiezioni, di mediare tra diverse posizioni. Verterà oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, anche sulle ulteriori seguenti materie:
    – accertamento delle conoscenze informatiche;
    – accertamento della conoscenza della lingua inglese;
    – accertamento dell’adeguata conoscenza della lingua italiana per i candidati che non siano di nazionalità italiana.

Scarica i bandi

Concorsi Veneto Lavoro, come prepararsi

Per la preparazione dei concorsi indetti da Veneto Lavoro, consigliamo lo studio del seguente manuale:

Quiz di logica e psicoattitudinali

Test con risposta commentata

Giuseppe Cotruvo, Maggioli Editore

Questo libro si presenta come uno strumento di preparazione per la prova preselettiva di tutti i concorsi, unico nel suo genere, in grado di offrire al candidato uno strumento completo di studio: un libro cartaceo con espansioni online consistenti in videolezioni a supporto della parte cartacea.

>> Disponibile anche su Amazon <<




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome