Home Concorsi pubblici Test d’ingresso Medicina, pubblicato il decreto ministeriale: cosa cambia

Test d’ingresso Medicina, pubblicato il decreto ministeriale: cosa cambia

Elena Bucci
test d'ingresso medicina

Buone notizie per tutti gli aspiranti studenti della facoltà di medicina: a partire da quest’anno nel test d’ingresso le tanto temute domande di cultura generale saranno ridimensionate rispetto le prove precedenti. Al loro posto verranno somministrati quiz di ragionamento logico e ragionamento numerico, ai quali seguirà una seconda parte disciplinare composta da domande di fisica, chimica, biologia e matematica.

Negli ultimi giorni è stato pubblicato il decreto ministeriale che disciplina la prova d’esame che gli aspiranti studenti di Medicina dovranno sostenere il 6 settembre 2022.

Dal 2023, invece, il cambiamento più drastico. Come annunciato dalla Ministra dell’Università e della Ricerca, Cristina Messa al Corriere della Sera: “Resta il numero programmato“, dunque non verrà eliminato il tetto massimo di iscritti, ma “non sarà più un quiz, bensì un vero e proprio percorso, che può cominciare già al quarto anno delle scuole superiori, con corsi online gratuiti preparati dalle Università e prove di autovalutazione. E il test si potrà ripetere più volte per poter poi usare il punteggio migliore“.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram

Test d’ingresso Medicina, come funziona nel 2022

Per quanto riguarda il test d’ingresso alla facoltà di Medicina di quest’anno, previsto per il mese di settembre, come ha spiegato la Ministra Cristina Messa: “sarà ancora molto simile a quello degli anni scorsi. Sarà in presenza e cartaceo, ma con alcuni aggiustamenti. Sarà ridimensionata la parte delle domande di cultura generale, restano quelle di ragionamento logico e poi il resto sarà disciplinare. Dal prossimo maggio gli Atenei forniranno materiale online per le esercitazioni che potrà essere scaricato gratuitamente dagli studenti per prepararsi.

La nuova prova, come si legge nel decreto, sarà composta da 60 quesiti con 5 opzioni di risposta, suddivise come segue per materie:

  • 4 di competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi
  • 5 di ragionamento logico e problemi
  • 23 di biologia
  • 15 di chimica
  • 13 di fisica e matematica.

Il test si svolgerà il 6 settembre 2022 alle ore 13 e avrà una durata di 100 minuti. La Commissione utilizzerà i seguenti criteri di valutazione:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta
  • -0,4 punti per ogni risposta sbagliata
  • 0 punti per ogni risposta non data

Test d’ingresso Medicina, cosa cambia dal 2023

A partire dal 2023, invece, le modalità di accesso alla facoltà di Medicina verranno completamente rivoluzionate. Verrà introdotto un nuovo esame, un Tolc (già in funzione per altre università, come ingegneria) che gli studenti potranno affrontare almeno due volte all’anno a partire dal quarto anno delle superiori, per poi utilizzare ai fini delle future graduatorie il miglior punteggio ottenuto.

Non ci sarà più la giornata da incubo del concorsone”, assicura la Ministra Messa. “Ogni candidato fa un suo percorso che lo porta a sostenere un esame Tolc, si chiamerà Tolc-Medicina. Lo si potrà fare più volte all’anno – io direi due ma sono aperta a discuterne – a partire dal quarto anno delle superiori. Poi, nella data che il ministero stabilirà, ognuno inserisce il risultato migliore nella piattaforma e si formerà la graduatoria nazionale. I posti saranno assegnati secondo le disponibilità degli Atenei e le preferenze indicate dai candidati, come avviene già ora“.

Le università dovranno indicare il giorno in cui si potrà sostenere l’esame presso la loro sede, e il test verrà effettuato su postazioni computerizzate. Naturalmente, i quesiti saranno diversi per ogni sessione, ma i risultati saranno comparabili.

È probabile che nei prossimi anni questa nuova modalità verrà adottata anche per l’accesso ad altre facoltà, ma per ora la riforma si concentra solo su medicina, che ha il maggior numero di richieste.

Concorsi pubblici 2022: le ultime novità

Test d’ingresso Medicina, calendario

Di seguito riportiamo le date dei prossimi test di ammissione alle varie facoltà:

  • Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia e in Odontoiatria e protesi dentaria erogati in lingua italiana: martedì 6 settembre 2022
  • Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina veterinaria: giovedì 8 settembre 2022
  • Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e chirurgia e in Odontoiatria e protesi dentaria erogati in lingua inglese: martedì 13 settembre 2022
  • Corsi di laurea delle professioni sanitarie: giovedì 15 settembre 2022

Test d’ingresso Medicina, come prepararsi

Per la preparazione ai quiz di cultura generale, di ragionamento logico e numerico in vista del test d’ingresso alla facoltà di medicina consigliamo lo studio dei seguenti volumi, completi di simulatori online di quiz:

Quiz di cultura generale per tutti i concorsi

Test con risposta commentata

A cura di Paolo Ammendola, Maggioli Editore

Il testo è strutturato sotto forma di quiz in modo che il candidato possa verificare il proprio livello di competenza; per analizzare e meglio comprendere l’argomento trattato, le risposte esatte vengono poi spiegate in maniera approfondita e confrontate con quelle errate.

 

Quiz di cultura generale per tutti i concorsi

Test con risposta commentata

Giuseppe Cotruvo, Maggioli Editore

Questo libro si presenta come uno strumento di preparazione per la prova preselettiva di tutti i concorsi, unico nel suo genere, in grado di offrire al candidato uno strumento completo di studio: un libro cartaceo con espansioni online consistenti in videolezioni a supporto della parte cartacea.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome