Home Welfare Famiglie Bonus centri estivi 2022, domande entro il 20 giugno: come richiederlo

Bonus centri estivi 2022, domande entro il 20 giugno: come richiederlo

C’è tempo fino alle ore 12 del 20 giugno per fare domanda per il bonus centri estivi 2022, un contributo erogato dall’Inps a titolo di rimborso spese per la partecipazione a centri estivi diurni in Italia riservati a minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni.

Possono richiedere il bonus in questione:

  • dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Il bonus copre le spese per i centri estivi nei mesi di giugno, luglio, agosto e fino al 10 settembre 2022.

Nei prossimi paragrafi tutti i dettagli sul contributo, quali spese sono coperte e come fare domanda all’Inps.

Bonus 2022: l’elenco di tutti gli aiuti erogati quest’anno

Bonus centri estivi 2022: a chi è rivolto

Come anticipato, il bonus centri estivi 2022 è riservato a minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni, figli o orfani ed equiparati:

  • dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

Queste due categorie sono quindi indicate ne bando come titolari del diritto. Possono inoltre richiedere il contributo:

  • il coniuge del titolare, in caso di titolare deceduto e senza diritto alla pensione di reversibilità del coniuge stesso, in qualità di “genitore superstite” e il coniuge del titolare decaduto dalla responsabilità genitoriale, in qualità di “genitore richiedente”;
  • l’altro genitore, se non coniugato con il titolare del diritto, in caso di decesso di quest’ultimo o in caso di titolare del diritto decaduto dalla responsabilità genitoriale;
  • il tutore del figlio o dell’orfano del titolare del diritto.

Bonus centri estivi 2022: requisiti

Per poter partecipare al bando, i minori devono avere un’età compresa tra i 3 e i 14 anni compiuti alla data del 30 giugno 2022.

Il contributo, inoltre, non è compatibile con le prestazioni dei bandi Estate INPSieme in Italia 2022 ed Estate INPSieme all’estero e vacanze tematiche in Italia riservate a studenti delle scuole superiori 2022 e con contributi per il medesimo servizio eventualmente erogati
da altri enti o amministrazioni.

>> Scarica il bando per il bonus centri estivi 2022 in pdf <<

Bonus centri estivi 2022: importo

L’Inps riconosce 3.000 contributi di importo massimo settimanale pari a 100,00 euro, a totale o parziale copertura del costo sostenuto per la partecipazione ad un centro estivo diurno in Italia, per una durata che va da un minimo di una settimana (cinque giorni) a un massimo di quattro settimane (20 giorni) anche non consecutive. L’importo massimo totale riconosciuto può quindi arrivare fino a 400 euro.

L’importo varia in funzione dell’ISEE presentato, e va dai 100 euro di importo massimo a 80 euro settimanali in caso di ISEE superiore a 56mila euro o di ISEE non presentato. Nella tabella seguente sono rappresentati tutti gli importi in base all’ISEE.

Valore ISEE del nucleo familiare di appartenenza

Importo riconosciuto

fino a 8.000,00 euro 100 euro
da 8.000,01 a 24.000,00 euro 95 euro
da 24.000,01 a 32.000,00 euro 90 euro
da 32.000,01 a 56.000,00 euro 85 euro
oltre 56.000,00 euro (o in caso di mancata rilevazione di valida DSU alla data di inoltro della domanda di partecipazione al concorso) 80 euro

Se non si vuole ricevere l’importo minimo è quindi necessario che il richiedente presentati la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per la determinazione dell’ISEE ordinario o ISEE minorenni, relativa al 2022.

La graduatoria, infine, sarà stilata in base all’indicatore Isee, dando la precedenza alle fasce più basse.

Bonus centri estivi 2022: maggiorazioni figli con disabilità

Per i giovani con disabilità grave o gravissima, il contributo verrà maggiorato di un ulteriore 50% a supporto di spese di assistenza dedicata durante il soggiorno presso il centro estivo diurno, ma solo a condizione che in fase di presentazione della domanda sia stata spuntata la casella relativa alla maggiorazione, presente nella sezione dei dati del centro estivo, e che le spese siano documentate nella fattura a saldo.

Bonus centri estivi 2022: quali spese sono coperte

Il centro estivo scelto dal richiedente deve essere in possesso delle “prescritte autorizzazioni di legge allo svolgimento delle attività” e per ottenere il rimborso il costo del centro deve comprendere almeno:

  • le spese connesse alle attività ludico-ricreative-sportive previste,
  • le spese di vitto (merende e pranzo),
  • eventuali gite,
  • le previste coperture assicurative.

Bonus centri estivi 2022: come richiederlo

La domanda di partecipazione al concorso per ottenere uno dei 3mila contributi banditi dall’Inps deve essere inviata esclusivamente online, attraverso il sito istituzionale Inps, cercando nell’apposita casella della homepage “Centri estivi” e cliccando sulla scheda prestazione “Centri estivi: contributi per minori fino a 14 anni“. Per accedere al servizio è necessario essere in possesso di credenziali digitali SPID/CIE/CNS.

Dopo aver selezionato la scheda prestazione occorrerà:

  1. cliccare su “Accedi al servizio”;
  2. selezionare la voce “Domande Welfare in un click”;
  3. digitare le proprie credenziali d’accesso (SPID/CIE/CNS);
  4. cliccare sulla voce di menu: “Scelta prestazione”;
  5. selezionare la prestazione “Centri estivi 2022”
  6. seguire le indicazioni per la presentazione della domanda.

Come anticipato, è possibile presentare domanda fino alle ore 12.00 del 20 giugno 2022.

Bonus centri estivi 2022: graduatoria ed erogazione

La graduatoria degli ammessi con riserva verrà pubblicata dall’Inps nella specifica sezione riservata al concorso sul sito istituzionale, entro il 20 luglio 2022.

La graduatoria è redatta attraverso procedura informatizzata, per valore ISEE crescente, nel rispetto del seguente criteri:

  • priorità assoluta agli orfani o equiparati agli orfani;
  • a seguire, nei limiti di 500 posti sarà riconosciuta priorità ai candidati con disabilità;
  • in assenza di una DSU valida alla data di inoltro della domanda, i partecipanti verranno collocati in fondo alla graduatoria.
  • in caso di ex aequo, i partecipanti verranno graduati in ordine crescente di età.

I richiedenti rientrati in graduatoria dovranno, entro il 14 ottobre 2022, accedere alla procedura e caricare documenti di iscrizione al centro estivo, i dati dello stesso, fatture e codice IBAN dove ricevere il contributo.

L’elenco degli assegnatari definitivi verrà pubblicato all’Inps entro dicembre, e l’erogazione del bonus centri estivi arriverà entro il 31 dicembre 2022.

Leggi anche “Genitori lavoratori: tutele, congedi e aiuti per maternità/paternità”




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome