Home Concorsi pubblici Protocollo Concorsi pubblici, le nuove regole: stop a Green Pass e tampone

Protocollo Concorsi pubblici, le nuove regole: stop a Green Pass e tampone

Elena Bucci
protocollo concorsi pubblici

Niente Green Pass o tampone per partecipare alle prove dei Concorsi pubblici. Il 25 maggio scorso, infatti, il Ministero della Salute ha pubblicato sul sito istituzionale il nuovo protocollo aggiornato anti-Covid da applicare in materia di svolgimento delle procedure concorsuali.

Le nuove misure avranno effetto fino al 31 dicembre 2022, fatte salve le specifiche disposizioni di legge vigenti in materia.

Concorsi pubblici 2022, tutti i bandi in arrivo

Nei prossimi paragrafi approfondiamo i punti essenziali del protocollo aggiornato dal Ministero della Salute e tutte le regole da seguire per il corretto svolgimento delle prove concorsuali. Vediamo quindi cosa cambia per i candidati.

Protocollo Concorsi pubblici, le nuove regole

Il nuovo protocollo, firmato dal Ministro della Salute Roberto Speranza e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 31 maggio 2022, disciplina le modalità di organizzazione e gestione delle prove selettive delle procedure concorsuali pubbliche, per consentirne lo svolgimento in presenza in condizioni di sicurezza rispetto al rischio di contagio da COVID-19.

Le indicazioni in esso contenute sono rivolte:

  • alle amministrazioni titolari delle procedure concorsuali;
  • alle commissioni esaminatrici;
  • al personale di vigilanza;
  • ai candidati;
  • a tutti gli altri soggetti terzi comunque coinvolti (altri enti pubblici e privati coinvolti nella
    gestione delle procedure concorsuali, gestori della sede e/o con funzioni di supporto
    organizzativo e logistico; eventuale personale sanitario presente in loco).

Nuovo protocollo Concorsi pubblici

Protocollo Concorsi pubblici, le regole per i candidati

Come si legge nel protocollo, tutti i candidati partecipanti alle prove di un concorso pubblico sono tenuti a:

  • presentarsi da soli, per evitare assembramenti;
  • non presentarsi presso la sede concorsuale se sottoposto alla misura dell’isolamento come misura di prevenzione della diffusione del contagio da COVID-19;
  • indossare obbligatoriamente, dal momento dell’accesso all’area concorsuale sino all’uscita, facciali filtranti messi a disposizione dall’amministrazione organizzatrice.

Dunque, per partecipare alle prove di selezione pubblica, rimane obbligatorio l’uso della mascherina FFP2, sia per l’accesso alle aree concorsuali, sia per l’intera durata delle prove.

Non sarà, quindi, più richiesto il possesso del Green Pass, né di un tampone negativo per avere accesso alle aree dei concorsi pubblici. I candidati dovranno solamente compilare un’autodichiarazione che attesti di non essere in condizione di isolamento da Covid-19.

Inoltre è vietato il consumo di alimenti a eccezione delle bevande, di cui i candidati potranno munirsi preventivamente. L’eventuale traccia della prova sarà comunicata verbalmente tramite altoparlante.

A partire dall’entrata in vigore del protocollo aggiornato, le prove d’esame dei concorsi pubblici dovranno avere una durata massima di 180 minuti.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome