Home Concorsi pubblici Concorsi Agenzia Dogane Concorso Agenzia Dogane 1800 posti: profili professionali e prove d’esame

Concorso Agenzia Dogane 1800 posti: profili professionali e prove d’esame

Elena Bucci
concorso agenzia dogane

Nuove assunzioni in arrivo entro fine luglio con un nuovo Concorso Agenzia Dogane, finalizzato a coprire circa 1800 posti rimasti vacanti. Le assunzioni in programma, annunciate dallo stesso direttore dell’Agenzia, Marcello Minenna, saranno rivolte sia ai candidati in possesso di laurea, sia ai diplomati, e verranno così distribuite per area professionale:

  • 927 unità di III area F1 (per i laureati)
  • 869 unità di II area F3 (per i diplomati),

per un totale di 1796 posti.

Concorso Agenzia Dogane 2022, bando a luglio per 1800 posti

Nel video seguente, il professor Giuseppe Cotruvo ha fornito alcune informazioni e anticipazioni utili in merito ai posti disponibili e alle prove d’esame del maxi concorso in arrivo, analizzando i dati contenuti nel Piano triennale dei fabbisogni del personale dell’Agenzia delle Dogane:

Concorso Agenzia Dogane: posti disponibili

Secondo il Piano triennale dei fabbisogni di personale 2021-2023 dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, approvato da alcune settimane, la dotazione organica del personale dirigenziale è suddivisa come segue:

  • 265 unità per il personale dirigenziale,
  • 12.580 per il personale non dirigenziale (Funzionari e Assistenti), divisa nelle varie unità.

Innanzitutto, in merito alle 124 unità dirigenziali in meno registrate al 2020, come si legge nel Piano triennale, saranno tamponate con il Concorso per 40 posti da dirigente, bandito nel 2021 e da concludersi entro la fine dell’anno. Dalla graduatoria di questo concorso, quindi, si procederà ad uno scorrimento fino ad ulteriori 40 posti. Inoltre, sono previste:

  • 10 assunzioni con Corso concorso SNA probabilmente entro fine anno;
  • ulteriori assunzioni con altri istituti normativi.

Per quanto riguarda il personale non dirigenziale, la consistenza si aggira intorno alle 9mila unità, lasciando quindi circa 3mila posizioni vacanti. 

Dunque, per la seconda (diplomati) e la terza (laureati) area funzionale, emerge una carenza di 2869 unità di personale rispetto la dotazione organica. In più nell’arco del triennio in questione sono state stimane 1900 cessazioni.

Per questo motivo entro fine luglio 2022 saranno pubblicati due nuovi bandi di concorso per coprire 1796 posti, così suddivisi:

  • 927 unità di terza area, profilo F1 (per laureati amministrativi e tecnici),
  • 869 unità di seconda area, profilo F3 (per i diplomati).

Concorso Agenzia Dogane: prove d’esame

L’uscita in Gazzetta Ufficiale dei bandi di concorso per 1796 posti è quindi attesa quindi tra fine giugno e fine luglio, e probabilmente le prove si svolgeranno in autunno.

Secondo un avviso pubblicato dall’ente il 15 aprile scorso, le prove d’esame saranno gestite con modalità analoghe ai concorsi precedenti, ovvero con un’unica azienda che si occuperà delle procedure di invio delle domande, delle individuazioni delle aule della predisposizione delle prove e delle banche dati.

Nell’avviso si legge anche la predisposizione di due banche dati da 5mila quesiti, una per ciascuna area concorsuale.

Concorso Agenzia Dogane: come prepararsi

Per iniziare la preparazione del concorso, consigliamo il seguente manuale:

Quiz di logica e psicoattitudinali

Test con risposta commentata

Giuseppe Cotruvo, Maggioli Editore

Questo libro si presenta come uno strumento di preparazione per la prova preselettiva di tutti i concorsi, unico nel suo genere, in grado di offrire al candidato uno strumento completo di studio: un libro cartaceo con espansioni online consistenti in videolezioni a supporto della parte cartacea.

 

Consigliamo anche il corso Tecniche di calcolocomposto da 30 lezioni in cui il docente Giuseppe Cotruvo illustra sia le basi del calcolo mentale e del calcolo rapido, declinato nelle 6 operazioni aritmetiche (addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione, elevamento a potenza e estrazione di radice), anche in merito alla loro applicazione nella risoluzione di proporzioni, equivalenze, medie, equazioni, etc., sia l’utilizzo delle tecniche di calcolo nello svolgimento di domande tratte da innumerevoli prove concorsuali.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome