Home Concorsi pubblici Concorsi Ministero Turismo, 30 amministrativi: aperto a laureati e diplomati

Concorsi Ministero Turismo, 30 amministrativi: aperto a laureati e diplomati

Elena Bucci
concorsi ministero turismo

Nella Gazzetta Ufficiale del 20 maggio 2022 sono stati pubblicati i due bandi dei Concorsi Ministero Turismo, per esami, finalizzati alla copertura di un totale di 30 posti di personale amministrativo in vari profili professionali, a tempo pieno e indeterminato.

I 30 posti sono così suddivisi nei rispettivi profili professionali ricercati dal Ministero del Turismo:

  • 10 unità di personale amministrativo, area II, fascia retributiva F2, con specifica professionalità con orientamento nelle discipline amministrativo – contabili,
  • 20 unità di personale, vari profili, da inquadrare nell’area funzionale terza – fascia retributiva F1:
    – 10 specialisti del settore turistico – cod. TUR;
    – 5 specialisti nella comunicazione istituzionale – cod. COMUN;
    – 5 specialisti del settore informatico ed ingegneristico – cod. INF/ING.

Concorsi pubblici 2022, tutti i bandi in arrivo

Nei prossimi paragrafi vediamo tutti i requisiti richiesti per partecipare al concorso, come candidarsi e le prove d’esame previste dal bando.

Concorsi Ministero Turismo: requisiti

Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti che devono essere posseduti alla data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda di partecipazione e al momento dell’assunzione:

  • essere cittadini italiani o di altro Stato membro dell’Unione europea;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale, ai sensi delle disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro, per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti, ovvero per aver sottoscritto il contratto individuale di lavoro a seguito di documenti falsi;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici e non avere procedimenti penali in corso, possedere le qualità morali e condotta incensurabili;
  • per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva.

Inoltre, i candidati ai 10 posti di personale amministrativo, area II, dovranno essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado.


Invece, i candidati ai 20 posti di personale amministrativo in area III, dovranno possedere uno dei seguenti titoli di studio:

  • specialista del settore turistico:
    – LM-49 «Progettazione e gestione dei sistemi turistici» e titoli equipollenti o equiparati secondo la normativa vigente;
  • specialista nella comunicazione istituzionale:
    – LM-19 «Informazione e sistemi editoriali»,
    – LM-59 «Scienze della comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità»,
    – LM-91 «Tecniche e metodi per la società dell’informazione»,
    – LM-92 «Teorie della comunicazione»
    – LM-93 «Teorie e metodologie dell’e-learning e dei media education»;
  • specialista del settore informatico ed ingegneristico:
    – LM-18 «Informatica»,
    – LM-66 «Sicurezza informatica»,
    – LM-91 «Tecniche e metodi per la societa’ dell’informazione»
    – LM-32 «Ingegneria informatica».

Concorsi Ministero Turismo: come partecipare 

L’invio della domanda deve avvenire unicamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando l’apposito modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», raggiungibile sulla rete internet all’indirizzo «https://ripam.cloud» previa registrazione del candidato sullo stesso sistema.

La procedura rimarrà attiva fino al 4 giugno 2022.

Concorsi Ministero Turismo: prove d’esame

La procedura di selezione consiste in:

  • prova scritta: consiste nella risoluzione di 60 quesiti a risposta multipla per accertare la conoscenza delle materie specificate nel bando ufficiale per ciascun profilo; inoltre, verrà verificata la conoscenza dell’utilizzo delle applicazioni informatiche e dei software più diffusi e della lingua inglese.
  • prova orale: colloquio vertente sulle materie della prova scritta.

Concorsi Ministero Turismo: materie d’esame

Le materie d’esame oggetto delle due prove concorsuali per i 20 posti di personale amministrativo in area III sono le seguenti:

  • 10 posti di specialista del settore turistico – cod. TUR: economia e gestione delle imprese turistiche; geografia del turismo; legislazione del turismo; letteratura italiana; storia economica del turismo; elementi di diritto amministrativo e degli enti locali; elementi contabilità di stato e degli enti pubblici;
  • 5 posti di specialista nella comunicazione istituzionale – cod. COMUN: teoria e tecnica della comunicazione; sociologia dei processi culturali e comunicativi; psicologia sociale; teoria e tecnica della comunicazione multimediale; quadro normativo riguardante: l’informazione, la comunicazione pubblica, la trasparenza nelle pubblica amministrazione e negli enti pubblici, la tutela dei dati personali; utilizzo delle nuove tecnologie e qualità della comunicazione pubblica su internet; linee guida per i siti web della P.A.; competenze redazionali e di scrittura di testi nei diversi contesti web (siti, social media, newsletter, ecc.); tecniche di semplificazione del linguaggio amministrativo; nozioni di diritto amministrativo, con particolare riferimento alla disciplina del procedimento amministrativo e dell’accesso agli atti e all’accesso civico;
  • 5 posti di specialista del settore informatico ed ingegneristico – cod. INF/ING: specifiche dei requisiti, analisi e progettazione dei sistemi informativi; la sicurezza informatica; architetture di reti e dei sistemi di comunicazione, con particolare riferimento al cloud computing; Codice dell’amministrazione digitale (decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82 e successive modificazioni e integrazioni); la protezione dei dati personali nel settore turistico; verifica e validazione dei sistemi software; modelli dei dati.

Per i 10 posti di personale amministrativo in area II, invece, i candidati dovranno studiare le seguenti materie: elementi di diritto costituzionale; elementi di diritto amministrativo; contabilità di Stato; elementi di diritto tributario; elementi di diritto civile (limitatamente alla disciplina contenuta nel Libro IV – delle obbligazioni – del codice civile); elementi di diritto dell’Unione europea e di diritto internazionale; principi di organizzazione e gestione aziendale; principi di statistica; principi di contabilità aziendale; utilizzo delle applicazioni informatiche e dei software più diffusi; lingua inglese.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome