Home Concorsi pubblici Concorsi Comune Napoli, 1000 assunzioni a tempo indeterminato entro il 2023

Concorsi Comune Napoli, 1000 assunzioni a tempo indeterminato entro il 2023

Richiesti dirigenti e profili medio-alti

Elena Bucci
concorsi comune napoli

Dopo anni di blocco del turn over, sono in arrivo nuovi Concorsi Comune Napoli per il ricambio della Pubblica Amministrazione presso Palazzo San Giacomo, per cui si prevede l’assunzione di circa 1000 unità di personale entro il 2023. Ad annunciare l’arrivo delle selezioni il direttore generale del Comune di Napoli, Pasquale Granata, che ha recentemente illustrato  in commissione Personale e Polizia Locale il nuovo Piano del fabbisogno triennale.

Il direttore ha spiegato, infatti, che il Piano triennale è al vaglio dell’assessore al Bilancio e del Ragioniere generale, dopodiché le selezioni avverranno tramite Formez e, per la formazione dei dirigenti, è stato siglato un accordo con la Scuola Nazionale dell’Amministrazione.

La vera sfida – ha puntualizzato Granata – è puntare su profili che migliorino l’efficienza dell’amministrazione in settori strategici, quali le bonifiche ambientali, o in ambiti di nuovo sviluppo, come il cinema o la musica. E infine prioritario lavorare a una razionalizzazione delle partecipate, sull’organizzazione delle Municipalità e sulla digitalizzazione dei servizi”.

Inoltre, per il responsabile dell’Area Risorse Umane Sergio Mazzocca si assiste, dopo tanti anni, a una inversione di tendenza sul turnover e alla possibilità di incrementare le nuove assunzioni grazie anche al mantenimento delle graduatorie aperte per tre anni. Si lavora inoltre alla revisione dei regolamenti e al miglioramento delle condizioni economiche dei dipendenti, puntando su progressioni economiche, progressioni verticali e investimenti sulla performance.

Concorsi pubblici 2022: le ultime novità

Concorsi Comune Napoli: profili professionali

Il piano del fabbisogno del personale del Comune di Napoli, prevede dunque  che un totale di 1000 assunzioni in tre anni, delle quali:

  • 55 di dirigenti a tempo indeterminato,
  • 945 di profili medio alti (e probabilmente in possesso di laurea),

per migliorare la capacità amministrativa del Comune di Napoli e rispondere adeguatamente agli obiettivi dettati dal PNRR, in un ente che negli ultimi dieci anni ha perso i due terzi delle risorse umane, arrivando a poco più di 5100 dipendenti, dei quali circa 1300 con più di 63 anni, e a 800 prepensionamenti previsti nei prossimi mesi.




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome