Home Concorsi pubblici Aggiornamenti normativi concorsi: risorse utili per lo studio

Aggiornamenti normativi concorsi: risorse utili per lo studio

Luigi Tramontano
aggiornamenti normativi concorsi

Per aiutare i candidati nell’aggiornamento del materiale di studio per le procedure di selezione dei concorsi pubblici, proponiamo un approfondimento sugli ultimi aggiornamenti normativi e giurisprudenziali.

In questo appuntamento settimanale normativo giurisprudenziale, ci occuperemo di tre provvedimenti, tra i tanti emanati, che incidono sulle materie interessate ai concorsi pubblici, che aggiornano materie come:

  • diritto amministrativo,
  • diritto tributario,
  • diritto penale,
  • diritto degli enti locali.

Nei seguenti paragrafi e nel video proposto a fine articolo cerchiamo di spiegare quali cambiamenti sono stati apportati in materia di aggiornamenti normativi che potrebbero interessare gli aspiranti candidati dei concorsi pubblici.

Concorsi pubblici 2022, tutti i bandi in arrivo

Per ulteriori chiarimenti e per approfondire gli aggiornamenti normativi elencati nell’articolo, consigliamo la visione del seguente video, in cui spiegheremo nel dettaglio tutte le novità apportate dal DL 13/2022, DL 17/2022 e della sentenza della Corte Costituzionale 62/2022:

Decreto Legge n. 13 del 2022


Per quanto riguarda le modifiche al Decreto Legge 25 febbraio 2022, n. 13 (G.U. 25 febbraio 2022, n. 47) che reca “Misure urgenti per il contrasto alle frodi e per la sicurezza nei luoghi di lavoro in materia edilizia, nonché sull’elettricità prodotta da impianti da fonti rinnovabili“, andrebbero ad incidere sul codice penale in alcuni suoi articoli.

In particolare, l’articolo 2, comma 1, interviene sulla disciplina dei delitti di malversazione
a danno dello Stato (art. 316-bis c.p.), indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato (art. 316-ter c.p.) e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche (art. 640-bis c.p.), al fine di estenderne il campo d’applicazione ad ulteriori erogazioni pubbliche, comunque denominate.

La disposizione prevede, in caso di condanna per delitti di truffa a danni dello Stato e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, la confisca allargata di beni di cui il condannato non possa giustificarne la provenienza (240bis).

Decreto Legge n. 17 del 2022

Il Decreto Legge 1 marzo 2022, n. 17 (G.U. 1 marzo 2022, n. 50) “Misure urgenti per il
contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie
rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriava“, va a modificare il D.L. n. 165 del 2001.

Tale provvedimento istituisce, aggiungendo un articolo, il 34 bis, al decreto legislativo 165 del 2001, l’anagrafe dei dipendenti della pubblica amministrazione.

Nella norma si legge che per il completo raggiungimento degli obiettivi relativi alla missione M1C1 “Digitalizzazione, innovazione e sicurezza nella pubblica amministrazione” del Piano nazionale di ripresa e resilienza, e per il completamento del fascicolo elettronico del dipendente è avviato, presso il Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del
Consiglio dei ministri, il censimento anagrafico permanente dei dipendenti pubblici, avvalendosi della base di dati del personale della pubblica amministrazione del Ministero
dell’Economia e delle Finanze.

Sentenza Corte Costituzionale, Testo unico enti locali

La Sentenza della Corte Costituzionale, n. 62 del 10 maggio 2022, incide invece sull’art. 71 del Testo unico enti locali: in tema di elezioni in ambito locale, essa afferma che debbano essere escluse le liste di candidati che non assicurano la parità di genere, ed è quindi incostituzionale la mancata previsione per i comuni con meno di 5000 abitanti dell’esclusione della lista elettorale che non presenta candidati per entrambi i sessi.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome