Home Concorsi pubblici Concorsi Regione Umbria, 72 posti per diplomati e laureati: come partecipare

Concorsi Regione Umbria, 72 posti per diplomati e laureati: come partecipare

Elena Bucci
concorsi regione umbria

Nella Gazzetta Ufficiale n. 14 del 18 febbraio 2022 sono stati pubblicati gli estratti dei bandi dei nuovi Concorsi Regione Umbria, per titoli ed esami, destinati all’assunzione a tempo indeterminato e a tempo pieno, di:

  • 54 unità in vari profili professionali di categoria D – posizione economica D1 del CCNL del comparto funzioni locali, di cui sedici riservate ai militari volontari ex decreto legislativo n. 66/2010 (codice concorso TI1-54_21), con sede presso le strutture regionali site in Perugia o nelle sedi istituzionali territoriali della Regione Umbria;
  • 18 unità in vari profili professionali di categoria C – posizione economica C1 del CCNL del comparto Funzioni locali, di cui cinque riservate ai militari volontari ex decreto legislativo n. 66/2010 (codice concorso TI55-71_21), con sede presso le strutture regionali site in Perugia o nelle sedi istituzionali territoriali della Regione Umbria.

Concorsi Arpal Umbria, 92 posti presso Centri per l’Impiego: bandi in Gazzetta

Nei prossimi paragrafi vediamo nel dettaglio tutti i requisiti richiesti per partecipare alla procedura, come candidarsi e le prove d’esame previste dai bandi.

Concorsi Regione Umbria: requisiti

Gli aspiranti candidati, per avere accesso alla procedura concorsuale, dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza del bando:

  • essere cittadino italiano o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o loro familiare non avente la cittadinanza di uno Stato membro purché titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente oppure essere cittadino di Paesi terzi purché titolare del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolare dello stato di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria;
  • età non inferiore agli anni diciotto e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo d’ufficio;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica specifica alle mansioni della posizione funzionale a concorso.
  • non aver riportato condanne penali che impediscano ai sensi delle disposizioni vigenti in
    materia la costituzione del rapporto di impiego con pubbliche amministrazioni;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento; non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico;
  • essere in regola nei confronti dell’obbligo di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31.12.1985 ai sensi dell’art. 1 L. 23/08/2004 n. 226;
  • al solo fine di beneficiare della riserva di cui all’art. 1, comma 2, del presente bando, per i volontari in ferma breve e ferma prefissata delle forze armate, essere congedati senza demerito ovvero durante il periodo di rafferma nonché, per i volontari in servizio permanente ai sensi dell’art. 1014 comma 1 del D.Lgs. 66/2010, agli ufficiali di complemento in ferma biennale e agli ufficiali in ferma prefissata, aver completato senza demerito la ferma contratta, ai sensi dell’art. 678 comma 9 del D.Lgs. 66/2010.

Per i profili di categoria C, il titolo di studio richiesto sarà un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione a corsi di laurea previsti dalle Università statali o legalmente riconosciute.

Diversamente dai profili di categoria D, che richiedono il possesso di una laurea triennale/magistrale nelle varie classi di concorso specifiche per ciascun profilo professionale. Per ulteriori informazioni, consultare i bandi ufficiali.

Concorsi Regione Umbria: invio domande


Le domande di partecipazione al concorso dovranno essere inviate in via esclusivamente telematica collegarsi all’indirizzo https://regioneumbria.iscrizioneconcorsi.it/, entro e non oltre il giorno 20 marzo 2022.

Concorsi Regione Umbria: procedura di selezione

In relazione al numero di domande inoltrate dai candidati, l’Amministrazione potrà scegliere di indire una fase di preselezione, la cui prova consisterà nella risoluzione di quesiti a risposta multipla sulle materie previste dal presente bando volte all’accertamento delle conoscenze e competenze tecniche dei candidati.

Successivamente, i nuovi Concorsi indetti dalla Regione Umbria prevedono l’espletamento di due fasi di selezione, articolate come di seguito:

  • prova scritta: volta ad accertare le conoscenze e competenze tecniche e le capacità
    applicative, in relazione ai contenuti professionali del profilo a concorso. I n particolare, la prova scritta consiste in una serie di domande con risposta a scelta multipla, aventi
    in parte un contenuto generale e in parte un contenuto specialistico con riferimento al profilo professionale a concorso;
  • valutazione dei titoli.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome