Home Concorsi pubblici Esame Consulente Lavoro 2022, prove scritte a settembre: tutte le informazioni utili

Esame Consulente Lavoro 2022, prove scritte a settembre: tutte le informazioni utili

Elena Bucci
esame consulente lavoro 2022

Con al pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale n. 12 dell’11 febbraio 2022 è stata ufficialmente indetta la sessione annuale dell’Esame Consulente Lavoro 2022. Gli aspiranti candidati avranno tempo fino al 20 luglio per inviare la propria domanda di partecipazione, secondo le modalità indicate nei prossimi paragrafi.

Le prove scritte si terranno nei giorni 8 e 9 settembre 2022, nelle sedi che verranno comunicate successivamente sul sito internet istituzionale del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram

Nei prossimi paragrafi vediamo tutti i requisiti richiesti per avere accesso all’esame di abilitazione, come fare domanda e le prove d’esame previste.

Esame Consulente Lavoro 2022: requisiti di accesso

Per avere accesso agli esami di abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro, i candidati devono essere in possesso della cittadinanza italiana, comunitaria o di Paesi Terzi (purché in possesso di adeguato titolo di soggiorno) e di uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di laurea quadriennale in giurisprudenza, in scienze economiche e commerciali o in scienze politiche ovvero diploma universitario o laurea triennale in consulenza del lavoro;
  • Laurea triennale (L) o laurea magistrale (LM) tra quelle appartenenti alle seguenti classi di cui al parere del CUN n. 1540 del 23 ottobre 2012 e successivi decreti del Ministero dell’università e della ricerca di definizione di nuove classi di laurea o laurea magistrale:
    – Classe L-14: scienze dei servizi giuridici;
    – Classe L-16: scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione;
    – Classe L-18: scienze dell’economia e della gestione aziendale;
    – Classe L-33: scienze economiche;
    – Classe L-36: scienze politiche e delle relazioni internazionali.
  • Laurea magistrale appartenente a:
    – Classe LM-56: scienze dell’economia;
    – Classe LM-62: scienze della politica;
    – Classe LM-63: scienze delle pubbliche amministrazioni;
    – Classe LM-77: scienze economico-aziendali;
    – Classe LMG-01 delle lauree magistrali in giurisprudenza;
    – Classe LM/SC-GIUR: scienze giuridiche della sicurezza.
  • titoli di studio equiparati a quelli sopra elencati;
  • titoli di studio conseguiti all’estero con attestato di idoneità (è necessario chiedere un apposito riconoscimento).

Esame Consulente Lavoro 2022: invio domande

La domanda di ammissione all’esame di Stato dovrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso la piattaforma disponibile sul sito internet istituzionale www.lavoro.gov.it.


L’accesso alla procedura avverrà esclusivamente tramite le credenziali SPID (Sistema pubblico di identità digitale) o carta di identità elettronica, che garantiranno anche la firma del candidato sulla domanda, e prevede anche il pagamento dell’imposta di bollo da 16 euro.

Inoltre, la domanda dovrà essere integralmente compilata ed inviata, a pena di esclusione, entro il giorno  20 luglio 2022.

Concorsi pubblici 2022: le ultime novità

Esame Consulente Lavoro 2022: prove d’esame

L’esame per l’abilitazione all’esercizio della professione di consulente del lavoro ha carattere teorico-pratico e si compone di due prove scritte e di una prova orale.

  • prove scritte: consistono nello svolgimento di un tema sulle materie del diritto del lavoro e della legislazione sociale e in una prova teorico-pratica sui temi del diritto tributario, scelti dalla commissione esaminatrice;
  • prova orale: verte sulle seguenti materie e gruppi di materie:
    – diritto del lavoro;
    – legislazione sociale;
    – diritto tributario ed elementi di ragioneria, con particolare riguardo alla rilevazione del costo del lavoro e alla formazione del bilancio;
    – elementi di diritto privato, pubblico e penale;
    – ordinamento professionale e deontologia.

Per lo svolgimento di ciascuna delle due prove scritte sono assegnate 7 ore, dal momento della dettatura. I candidati possono consultare i testi di legge non commentati e autorizzati dalla commissione esaminatrice e i dizionari.

Esame Consulente Lavoro 2022: diario prove

Le prove scritte avranno inizio alle ore 8:30 presso le sedi che saranno indicate nei seguenti giorni:

  • 8 settembre 2022: prova scritta in diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • 9 settembre 2022: prova teorico-pratica in diritto tributario.

Le sedi di svolgimento degli esami saranno pubblicate sul sito internet istituzionale del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Le prove orali si svolgeranno secondo i calendari stabiliti dalle commissioni esaminatrici in base al numero dei candidati ammessi e che saranno pubblicati, con il necessario anticipo, sul sito internet degli uffici territoriali sedi di esame.

Per approfondire il tema della gestione della busta paga, consigliamo il seguente volume:

La busta paga – Guida operativa

Maria Cristina Prudente, Maggioli Editore

Il presente volume costituisce una guida pratica ed aggiornata di tutti gli aspetti principali della gestione della “Busta paga”.

 

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome