Home Risparmio Bonus acquisto casa e affitto giovani 2022: proroghe e sconti in arrivo

Bonus acquisto casa e affitto giovani 2022: proroghe e sconti in arrivo

Daniele Bonaddio
bonus-acquisto-casa-2022

La bozza del disegno di legge di bilancio 2022, attualmente in fase di discussione, porta con sé numerose novità anche per i giovani che intendono acquistare o affittare una casa. Come? Da una parte, il DdL estende fino a tutto il 2022 gli incentivi fiscali e le garanzie potenziate per i mutui relativi all’acquisto della prima casa, d’altra parte, invece, viene introdotta una detrazione d’imposta sull’affitto di chi esce dalla casa di famiglia. Dunque, con due articoli in successione (art. 37 e 38), il governo predispone garanzie mutui e sgravi fiscali per tutto il 2022. Vediamo quindi in dettaglio le due misure principali, ossia il “bonus acquisto casa e affitto giovani 2022”, che l’Esecutivo ha predisposto per agevolare i giovani a abbandonare la casa di famiglia.

Bonus casa 2022, tutte le misure in Legge di Bilancio

Bonus acquisto casa 2022: come funziona

La bozza della Legge di Bilancio 2022 contiene, tra le altre misure, anche il bonus per acquisto della prima casa da parte di giovani under 36.

L’agevolazione è prevista dall’art. 64 del Decreto Sostegni-bis e, al momento, interessa esclusivamente gli atti traslativi o costitutivi a titolo oneroso, stipulati entro il 30 giugno 2021.

Nel testo in bozza viene prevista l’estensione del bonus acquisto casa per tutto l’anno 2022. A confermarlo è anche il Comunicato stampa del governo, pubblicato il 28 ottobre 2021 al termine del Consiglio dei Ministri che ha approvato il DdL.

Sul punto, le novità operano su due fronti:

  • per quel che riguarda l’accesso ai finanziamenti, è stato potenziato il Fondo di garanzia presso la Consap precisando che tra le categorie con accesso prioritario ci sono i giovani di età inferiore ai 36 anni;
  • la garanzia concedibile dal fondo è salita dal 50 all’80% della quota capitale per tutti coloro che – con ISEE non superiore ai 40 mila euro annui – richiedono un mutuo superiore all’80% rispetto al prezzo d’acquisto dell’immobile, comprensivo di oneri accessori. Un modo, in pratica, per permettere alle banche di finanziare fino al 100% del valore dell’immobile.

Per quanto riguarda il requisito dell’età, l’Amministrazione finanziaria ha specificato che non ha diritto all’agevolazione chi compie il trentaseiesimo anno di età nello stesso anno solare in cui è stipulato il rogito.

Inoltre non c’è cumulabilità con l’agevolazione per il riacquisto prevista dalla L. n. 488/1998.

Oltre alle predette novità, la misura ha introdotte incentivi fiscali, quali: azzeramento dell’imposta di registro, quella ipotecaria e catastale e quella sostitutiva (0,25% dell’ammontare) per il finanziamento.

Infine, e non per importanza, è stato previsto un credito d’imposta pari al valore dell’Iva stessa, in caso di acquisto dal costruttore e quindi soggetto all’Iva.

Quanto appena elencato sarà prorogato, per il 2022, dalla bozza del disegno di legge di bilancio 2022. Infatti, il termine per usufruirne slitta infatti dal 30 giugno al 31 dicembre del 2022.

A tal fine, verranno stanziati 242 milioni e per gli aspetti fiscali 260 milioni.

Sconto affitto giovani 2022: arriva la detrazione d’imposta

Con un intervento sul TUIR (Dpr. n. 917/1986), il Ddl introduce una detrazione per gli affitti. In pratica, si legge all’art. 38:

  • Ai giovani di età compresa fra i 20 e i 31 anni non compiuti, con un reddito complessivo non superiore a 15.493,71 euro, che stipulano un contratto di locazione ai sensi della legge 9 dicembre 1998, n. 431, per l’intera unità immobiliare o porzione di essa da destinare a propria abitazione principale, sempre che la stessa sia diversa dall’abitazione principale dei genitori o di coloro cui sono affidati dagli organi competenti ai sensi di legge, spetta, per i primi quattro anni, una detrazione dall’imposta lorda pari al 20 per cento dell’ammontare del canone di locazione entro il limite massimo di euro 2.400 di detrazione“.

In sostanza, uno sconto per quattro anni sul canone per chi esce dalla casa di famiglia (sia per andare in una stanza che in un intero appartamento) fino a un valore di 2.400 euro, purché il reddito sia entro i 15.493,71 euro.

Legge di bilancio 2022: tutte le novità confermate in Manovra



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome