Home Welfare Domanda Naspi 2021: istruzioni per la procedura online, passo per passo

Domanda Naspi 2021: istruzioni per la procedura online, passo per passo

Paolo Ballanti
domanda-naspi-2021-online-istruzioni

Come fare domanda online per la Naspi 2021? L’indennità di disoccupazione NASpI è una prestazione economica erogata dall’INPS in favore dei lavoratori che perdono involontariamente l’occupazione a decorrere dal 1° maggio 2015, in sostituzione dei precedenti sussidi ASpI e MiniASpI.

L’impianto della NASpI prevede il riconoscimento di una somma mensile dietro domanda del lavoratore indirizzata all’INPS, a patto che quest’ultimo sia:

  • In stato di disoccupazione involontaria;
  • In possesso di almeno 13 settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti l’inizio della disoccupazione;
  • In possesso di 30 giornate di effettivo lavoro nei 12 mesi precedenti la disoccupazione (requisito eccezionalmente non richiesto per i trattamenti di NASpI concessi dal 23 marzo 2021 al 31 dicembre 2021.

Le istanze di accesso, da trasmettere all’INPS entro 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro, possono essere inviate:

  • In autonomia, accedendo al portale “inps.it”;
  • Chiamando il Contact center al numero 803.164 (da rete fissa) ovvero lo 06.164.164 da rete mobile;
  • Avvalendosi di enti di patronato ed intermediari INPS.

Analizziamo in dettaglio la procedura per l’invio in autonomia della richiesta di NASpI.

Leggi anche “Disoccupazione: come sospendere e riattivare la Naspi

Domanda Naspi 2021: procedura telematica

La domanda telematica di NASpI può essere presentata autonomamente dal beneficiario collegandosi al portale inps.it  e seguire il percorso “Prestazioni e Servizi / Prestazioni / NASpI: indennità mensile di disoccupazione / Accedi al servizio / Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI): invio domanda” all’interno della sezione dedicata a “Disoccupati, inoccupati e lavoratori sospesi”.

Domanda Naspi 2021: Dati anagrafici

Una volta inserite le credenziali SPID (livello 2), CIE o CNS si apre la pagina con i dati anagrafici dell’interessato:

  • Cognome, nome, sesso, codice fiscale, nonché data, stato, comune di nascita e cittadinanza;
  • Stato civile;
  • Indirizzo di residenza.

In calce alla prima schermata:

  • Conferma che l’indirizzo indicato corrisponda all’attuale residenza;
  • Se l’indirizzo di residenza coincide con il domicilio (qualora la risposta sia “no” l’utente dovrà inserire i dati del domicilio).

SPID: la delega per l’accesso ai servizi Inps è anche online. Come funziona

Domanda Naspi 2021: Ultima posizione lavorativa

Una volta inseriti e / o confermati i dati anagrafici il sistema propone, grazie alla lettura degli archivi INPS, i dati dell’ultima posizione lavorativa, composti da:

  • Data di assunzione e cessazione del rapporto;
  • Matricola dell’azienda o codice fiscale;
  • Ragione sociale dell’azienda / datore di lavoro;
  • Motivo della cessazione;
  • Tipologia di rapporto instaurato.

Selezionando l’opzione “no” alla domanda se i dati precaricati dal sistema sono corretti, sarà possibile modificare i riferimenti dell’ultimo contratto di lavoro.

Domanda Naspi 2021: dati di contatto

Terminati i campi preliminari si apre la domanda NASpI vera e propria, con la prima pagina (1 su 6) in cui inserire i dati di contatto:

  • Telefono o cellulare;
  • Indirizzo mail;
  • Titolo di studio;

oltre a qualifica / categoria di appartenenza (se trattasi ad esempio di impiegato, quadro, dirigente ecc…).

Domanda Naspi 2021: requisiti contributivi

La domanda di NASpI (pagina 2 su 6), al fine di stabilire il diritto al sussidio sulla base del requisito contributivo, chiede all’utente di indicare se:

  • Ha percepito l’indennità di mancato preavviso;
  • Ha svolto periodi di lavoro all’estero;
  • E’ titolare di assegno di invalidità;
  • E’ stato licenziato per superamento del periodo di comporto;
  • Si trova in stato di malattia o ricoverato, alla data di inoltro della richiesta di NASpI;
  • E’ stato in malattia o ricoverato.

Indennità Naspi: tutti i requisiti per richiederla

Domanda Naspi 2021: Altre attività

La richiesta online (pagina 3 su 6) propone all’utente di dichiarare se svolge:

  • Attività autonoma;
  • Attività parasubordinata;
  • Attività di lavoro autonomo occasionale;
  • Attività di lavoro subordinato, esclusa quella per la cui cessazione si sta presentando domanda di NASpI;

oltre a:

  • Rivestire la carica di socio di società di persone o capitali;
  • Essere iscritto ad un Albo o Cassa professionale;
  • Essere titolare di partita IVA e / o codice REA presso il Registro imprese di una Camera di Commercio.

Il sistema precompila infine, in base ai dati in possesso dell’INPS, se l’interessato è o meno iscritto alla Gestione separata.

Domanda Naspi 2021: modalità di pagamento

La pagina 4 di 6 della richiesta di NASpI riguarda la modalità di pagamento. Dal menù a tendina l’utente dovrà scegliere se ricevere la prestazione tramite:

  • Bonifico domiciliato presso gli uffici postali;
  • Accredito su conto corrente;
  • Accredito su IBAN Area SEPA (extra Italia).

Il portale INPS ricorda inoltre che è possibile, una volta presentata la domanda, inviare richiesta per le detrazioni fiscali e l’assegno nucleo familiare.

Domanda Naspi 2021: immediata disponibilità al lavoro

La pagina 5 di 6 della domanda NASpI ricorda che la richiesta di sussidio vale come dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro e l’utente è tenuto a contattare il Centro per l’impiego (selezionato nell’apposito menù a tendina) territorialmente competente in base al suo domicilio, entro i quindici giorni successivi l’invio dell’istanza.

A pagina 5 l’interessato dovrà altresì indicare la qualifica rivestita nel corso dell’ultimo rapporto di lavoro subordinato.

Domanda Naspi 2021: Dichiarazione di veridicità

Al fine di permettere l’invio della domanda, l’utente dovrà obbligare selezionare i due campi presenti a pagina 6 di 6:

  • Impegno a comunicare entro i termini di legge ogni eventuale variazione della situazione occupazionale e reddituale, verificatasi in corso di fruizione della NASpI;
  • Dichiarazione di veridicità di tutte le informazioni fornite nella domanda.

Domanda Naspi 2021: riepilogo e invio

Una volta completata la richiesta, il sistema propone un riepilogo dei dati inseriti. A questo punto è possibile:

  • Salvare la domanda in bozza e modificarla in un secondo momento;
  • Allegare eventuali documenti aggiuntivi;
  • Inserire note;
  • Abbandonare l’invio (in tal caso la domanda sarà cancellata);
  • Selezionare il tasto “Conferma” e trasmettere la domanda all’INPS.

Inviata la richiesta di NASpI è possibile:

  • Stampare la ricevuta;
  • Stampare il dettaglio della domanda;
  • Richiedere le detrazioni fiscali e l’assegno per il nucleo familiare selezionando le apposite opzioni.

Reddito di Cittadinanza 2022, cosa cambia: le novità della Legge di bilancio



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome