Home Risparmio Investire in economia reale, soprattutto online

Investire in economia reale, soprattutto online

investire online

Il mondo dell’economia è stato travolto e stravolto dalla pandemia globale che ha influenzato vite pubbliche e private da due anni a questa parte. Si parla addirittura di “Pandemomics”, ovvero come il Covid abbia trasformato l’economia globale dal 2020 ad oggi.

Nel complesso, il mercato azionario non ha subito gravi danni in maniera diretta, tuttavia, prima della pandemia la maggior parte delle azioni era in continua salita, ora la “lievitazione” senza sforzo è praticamente impossibile.

Nel 2019 stavamo ancora finendo di scontare la crisi del mercato immobiliare in America (2008-09) e la crisi dei titoli sovrani in Europa (2011-12), entrambe crisi del debito. Dopo queste due crisi, e il riassorbimento del debito da parte della Fed e della Bce, ci siamo trovati in un nuovo capitolo dell’economia mondiale, quello in cui le redini sono in mano alle banche centrali. Eppure, soprattutto in Italia, l’economia reale resiste e sta riprendendo piede in un mercato che si pensava ormai morto.

L’economia reale e il Covid-19

Durante il lockdown, in Italia, tantissime aziende hanno dovuto arrestare del tutto la propria produzione, molte altre hanno potuto continuare ma sono state costrette ad affrontare molteplici difficoltà. Inoltre, si è accelerato un processo che era comunque in atto: quello relativo alla digitalizzazione e al trasferimento di diverse attività nel mercato virtuale.

È nata così, e si è sviluppata rapidamente, una nuova economia online, all’interno della quale si muovono gli investimenti nell’economia reale. Ma che cos’è l’economia reale? Si tratta di quella parte dell’economia collegata alla produzione e alla distribuzione di beni e servizi, e si distingue dal mondo finanziario, che è quello legato, ad esempio, alle azioni, alle obbligazioni, ai fondi, ai derivati e a tutti gli altri strumenti finanziari. L’economia reale ha il grande vantaggio di essere tangibile, concreta e di poter avere un monitoraggio decisamente più affidabile e prospettico rispetto al suo andamento.

Perché investire oggi

Dopo un periodo di stallo, la nostra società e la nostra economia stanno conoscendo un importante momento di rinascita: le PMI stanno ripartendo e si trovano oggi in una fase di espansione durante la quale è fondamentale investire capitali al fine di dare nuova linfa al tessuto produttivo. In questo contesto, è essenziale l’apporto delle piattaforme fintech, come ad esempio Azimut Direct, che fanno da tramite con gli investitori: si tratta di professionisti affermati in grado di fungere da ponte ideale nel mondo della mediazione creditizia fra la domanda e l’offerta di capitali, quindi fra le piccole e medie imprese e chi decide di investire i propri capitali nel mondo dell’economia reale.

Entrare in questo mercato oggi può rappresentare una scelta decisamente lungimirante, valutando le prospettive di espansione di un mercato in crescita, sempre affiancati da esperti del settore in grado di suggerirci le soluzioni più adatte alle nostre esigenze.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome