Home Fisco Auto Normative per le esenzioni e agevolazioni per disabili: tutto quello che c’è...

Normative per le esenzioni e agevolazioni per disabili: tutto quello che c’è da sapere

doblò per disabili

Una delle tematiche che sta emergendo con grande forza in questi ultimi anni è l’inclusività, cioè la tendenza a estendere a quanti più soggetti possibili la fruizione di un bene o la partecipazione a un sistema. In tale ottica, si riscontra una maggiore attenzione verso quelle persone che presentano disabilità o che, per ragioni di razza o di sesso, vengono discriminate o scarsamente considerate dalla società.

Proprio nei confronti dei portatori di disabilità c’è stato un forte risveglio delle coscienze. Sono ancora troppe le barriere architettoniche presenti nelle nostra città che rendono difficili i movimenti di queste persone, dal passeggio sui marciapiedi fino addirittura al semplice ingresso in palazzi ed edifici. Qualcosa però sta cambiando e sono state introdotte nuove normative per le esenzioni e le agevolazioni per i disabili. Tali normative riguardano l’installazione di sistemi di guida e allestimenti specifici per i disabili.

Nella prima parte dell’articolo analizziamo cosa dice la normativa e quali detrazioni sono previste in relazione alle auto, per poi esaminare la parte pratica della questione e nello specifico le attrezzature più innovative pensate e studiate proprio per i disabili.

Agevolazioni nel settore auto: chi ne ha diritto?

Le principali normative hanno riguardato il settore auto, proprio per permettere ai disabili di muoversi con maggiore facilità e poter avere una vita sociale come chiunque altro. Le agevolazioni nel settore auto sono destinate a:

  • sordi e non vedenti. I sordi sono considerati i minorati sensoriali dell’udito affetti da sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva; i non vedenti sono le persone colpite da cecità assoluta o che hanno un residuo visivo non superiore a un decimo a entrambi gli occhi con eventuale correzione;
  • disabili con handicap fisico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento;
  • disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni;
  • disabili con ridotte o impedite capacità motorie.

Se il portatore di handicap è fiscalmente a carico di un familiare, con un reddito annuo non superiore a 2.840,51 euro, allora lo stesso familiare che ha sostenuto la spesa a favore del disabile, può beneficiare delle agevolazioni.

Per quali veicoli sono effettive le agevolazioni?

Le agevolazioni nel settore auto sono previste per i seguenti mezzi:

  • autovetture: veicoli destinati al trasporto di persone con una capienza massima di 9 posti;
  • autoveicoli per il trasporto promiscuo: veicoli con una massa complessiva a pieno carico inferiore a 3,5 tonnellate destinati al trasporto di cose o persone con una capienza massima di 9 posti;
  • autoveicoli specifici: veicoli destinati al trasporto di determinate cose o persone per trasporti in determinate condizioni, caratterizzati dall’essere muniti in modo permanente di attrezzature speciali per quello scopo;
  • autocaravan: veicoli dotati di una speciale carrozzeria e attrezzati permanentemente per essere adibiti al traporto con una capienza massima di 7 posti;
  • motocarrozzette: veicoli a 3 ruote destinati al trasporto di persone con una capienza massima di 4 posti ed equipaggiati di un’idonea carrozzeria;
  • motoveicoli per trasporto promiscuo: veicoli a 3 ruote destinati al trasporto di persone o cose con una capienza massima di 4 posti;
  • motoveicoli per trasporti specifici: veicoli a 3 ruote destinati a trasportare determinate cose o persone in condizioni particolari e caratterizzati dall’essere muniti permanentemente di attrezzature speciali relative a tale scopo.

Allestimenti auto e sistemi di guida

Grazie alle detrazioni introdotte per i disabili è stato possibile sviluppare nuove soluzioni per garantire la massima libertà di movimento a queste persone, facendo in modo che il loro handicap fosse quanto meno limitante possibile.

Le aziende hanno così iniziato a sviluppare allestimenti per auto ad alta innovazione tecnologica a supporto della disabilità trasportata. Una delle più virtuose del settore è Olmedo che ha progettato soluzioni “ad hoc” per i disabili consentendo loro non solo di viaggiare, ma di farlo in un ambiente confortevole e sicuro. L’azienda ha sviluppato un suo particolare codice etico, puntando a superare ogni limite di trasporto e mixando sapientemente i requisiti di comfort e di estetica, perché anche l’occhio vuole la sua parte!

E allora diamo uno sguardo alle principali innovazioni applicate sui diversi modelli di auto proposte da Olmedo che hanno migliorato sensibilmente la visita dei disabili, contribuendo alla loro integrazione nella società.

La soluzione per il Fiat Doblò con il tetto alto

Uno dei prodotti griffati Olmedo che ha riscontrato un notevole successo è la cosiddetta “Free Family Generation”, cioè una linea di allestimenti dedicata a Fiat Doblò con tetto alto. Una soluzione che prevede sistemi di risalita all’interno del mezzo di tipo manuale, automatico e semi-automatico, che fornisce diverse risposte alle varie esigenze di trasporto e accessibile per tutte le tasche.

Gli allestimenti a pianale ribassato per diversi modelli di auto

Altra soluzione molto apprezzata negli ultimi anni è rappresentata dagli allestimenti a pianale ribassato capaci di abbinare sapientemente praticità, facilità di utilizzo, funzionalità ed estetica.

L’allestimento si ottiene tramite il taglio e il ribassamento del pianale e garantisce il massimo comfort e spaziosità anche a veicoli particolarmente compatti. La soluzione consente il trasporto fino a 6 passeggeri, compresa la persona in carrozzina.

Gli allestimenti con pianale ribassato sono idonei per i seguenti veicoli:

  • Fiat Doblò;
  • Citroen Berlingo;
  • Ford Tourneo;
  • VW Caddy;
  • Peugeot Traveller;
  • Peugeot Partner;
  • Renault Kangoo.

Il sistema Flexi Ramp

Altro prodotto che merita sicuramente una menzione è Flexi Ramp, considerato una delle migliori soluzioni di trasporto per disabili in commercio. Nessun altro sistema con pianale ribassato è in grado di offrire lo stesso livello di tecnologia e di abitabilità.

Uno dei punti forti è il sistema di ripiegamento della rampa super leggera Easy Fold, che rende le operazioni decisamente facili e veloci. Un plauso anche per il pianale ergonomico Flexi Curve in grado di migliorare sensibilmente la postura in marcia del disabile.

Veicoli a 9 posti per il trasporto collettivo di disabili

Poiché può risultare complesso il trasferimento di più persone disabili contemporaneamente, Olmedo ha inoltre messo a punto un’offerta ricca e completa di pulmini per il trasporto di disabili. I vari mezzi sono stati progettati in linea con le esigenze dei disabili, con particolare attenzione al numero dei posti, alle carrozzelle e alle specifiche patologie dei passeggeri. La forza di Olmedo è proprio la capacità di fornire prodotti su misura in grado di assecondare ogni necessità e anche grazie a questa caratteristica continua a essere un’azienda di riferimento nel suo settore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome