Home Economia Terza dose Vaccino Covid, ok dal Cts a over 80 e personale...

Terza dose Vaccino Covid, ok dal Cts a over 80 e personale sanitario: il calendario

terza-dose-vaccino-covid-per-chi-quando

Terza dose a partire dal 20 settembre per le categorie maggiormente esposte o a maggior rischio di malattia grave da Covid-19. L’annuncio arriva dal Commissario straordinario per l’emergenza sanitaria in seguito all’incontro avvenuto nella giornata del 13 settembre con il Ministro della Salute Speranza. Nei giorni scorsi era arrivato l’ok dell’Aifa che specifica anche le tempistiche entro le quali la terza dose va somministrata, differenziandole a seconda che ci sia o meno una condizione di compromissione del sistema immunitario.

È arrivato inoltre l’ok da parte del Comitato Tecnico Scientifico alla dose “booster” anche per over 80, ospiti delle Rsa, e per il personale sanitario più a rischio. Il Cts ha rinviato la decisione sul resto del personale sanitario, in quanto non ci sarebbe urgenza. Il Commissario straordinario ha informato che una volta ottenuto l’elenco della popolazione target verranno aggiornati i sistemi informatici per la prenotazione.

L’Ema, l’Agenzia Europea del medicinali, ha infatti definito “non urgente” la somministrazione di una terza dose per la popolazione generale, mentre dovrebbe essere utile in questo momento per i soggetti immunocompromessi “come parte della loro vaccinazione primaria“. In ogni caso l’Agenzia sta comunque valutando i dati sull’uso della terza dose da somministrare 6 mesi dopo la seconda per ripristinare la protezione contro il calo. Non si conoscono i risultati di queste valutazioni, che verranno comunicate, in base a quanto comunicato dall’Aifa, “a tempo debito“.

Già nell’ambito della conclusione del G20 sulla Salute a Roma il ministro Speranza aveva già anticipato la decisione, affermando che:

La terza dose in Italia ci sarà. Noi partiremo sicuramente già nel mese di settembre per le persone che hanno fragilità di natura immunitaria, come i pazienti oncologici, i trapiantati e coloro che hanno avuto una risposta immunitaria fragile rispetto alla somministrazione delle prime due dosi“.

Alla chiamata del ministro hanno già risposto diverse Regioni. Il Lazio anticipa addirittura i tempi ed è partito già dal 13 settembre, l’elenco delle Regioni che si stanno muovendo è in costante aggiornamento.

Speciale Vaccino Covid: tutte le novità

Indice dei contenuti

Terza dose Vaccino Covid: per chi

Secondo quanto si apprende dal comunicato stampa dell’Aifa, il parere della Commissione Tecnico scientifica dell’Agenzia si esprime sulle categorie per le quali la dose aggiuntiva è consigliata. In particolare, questa viene consigliata per:

  • soggetti di età superiore a 12 anni in condizione di immunosoppressione clinicamente rilevante;
  • soggetti ricoverati nelle Rsa;
  • anziani over 80;
  • personale sanitario, “a seconda del livello di esposizione all’infezione, del rischio individuale di sviluppare forme gravi di COVID-19 e in accordo alla strategia generale della campagna vaccinale.”

Nel caso di soggetti immunicompromessi, la dose aggiuntiva si potrà fare almeno 28 giorni dopo l’ultima somministrazione. Per tutte le altre categorie il “booster” è previsto invece dopo almeno 6 mesi dalla seconda dose.

Terza dose Vaccino Covid: con quali vaccini

Il parere dell’Aifa riguarda solo i vaccini a mRna, quindi per la terza dose verranno somministrati i vaccini:

  • Pfizer (Comirnaty);
  • Moderna (Spikevax).

Terza dose Vaccino Covid: calendario somministrazioni

Il calendario delle somministrazioni del “booster” dovrebbe permettere di ricevere la somministrazione del siero prima della scadenza del Green Pass, portata a 12 mesi rispetto ai precedenti 9.

Come anticipato, si partirà già dal 20 settembre per i pazienti con fragilità di natura immunitaria, per proseguire con gli anziani over 80 e gli ospiti delle Rsa, entro dicembre.

A inizio 2022, tra gennaio e febbraio, toccherà anche agli operatori sanitari, in base al livello di esposizione a cui sono soggetti.

Terza dose Vaccino Covid: estensione a tutta la popolazione

Come detto in precedenza, l’Ema sta valutando la possibilità di somministrazione del richiamo, limitatamente ai vaccini a mRna, alla popolazione generale. Non tutta la comunità scientifica é d’accordo sulla questione, mentre si interpongono anche problemi di tipo etico.

L’OMS ha infatti chiesto lo stop alla terza dose per la popolazione generale fino a dicembre, riservando la possibilità di estendere ancora la moratoria in futuro, per permettere a tutti gli Stati di immunizzare almeno il 40% della popolazione. Rimane infatti evidente la disparità di vaccinazione tra i paesi ricchi e quelli poveri del mondo. Si attendono quindi aggiornamenti sulla questione, primo su tutti il parere di Ema e Aifa.

Terza dose Vaccino Covid: la situazione Regione per Regione

Le Regioni hanno una discreta autonomia per quanto riguarda le vaccinazioni, soprattutto per quanto riguarda i tempi e le modalità di prenotazione e di contatto dei soggetti interessati. A seguire una panoramica con le differenze per ogni Regione, in aggiornamento.

Terza dose Vaccino Covid Lazio

Nel Lazio la macchina per la somministrazione della terza dose si è messa in moto già dal 13 settembre per alcuni pazienti, mentre dal 20 settembre la campagna si estende a tutti i trapiantati e dializzati della Regione. I soggetti interessati saranno contattati direttamente dal Sistema Sanitario Regionale.

Terza dose Vaccino Covid Emilia Romagna

Anche l’Emilia Romagna parte dal 20 settembre, per i soggetti più fragili. Le persone interessate verranno contattate direttamente dalle Asl, non ci sarà bisogno di prenotazione.

Terza dose Vaccino Covid Piemonte

La Regione Piemonte è pronta, e nel frattempo ha effettuato una ricognizione delle platee destinatarie della terza dose: in Piemonte ad aver completato il ciclo vaccinale sono circa 60.000 immunodepressi, 316.339 over 80 e 34.679 ospiti delle Rsa. I primi destinatari della terza dose, persone in attesa di trapianto o trapiantate, in chemioterapia o radioterapia, con deficit dell’immunità cellulare o dell’immunità umorale, affetti da Hiv, con insufficienza renale, con malattie onco-ematologiche, o con immunodeficienze di varia origine, verranno contattate direttamente dai centri specialistici presso i quali sono in cura.

Terza dose Vaccino Covid Abruzzo

Le 4 Asl abruzzesi hanno già cominciato a contattare i soggetti idonei a ricevere la terza dose. Si tratta di circa 30mila cittadini che, come per le altre Regioni, non dovranno prenotarsi.

Terza dose Vaccino Covid Toscana

Situazione analoga per la Toscana, che ha fatto già partire le telefonate per i primi 50.000 soggetti idonei a ricevere la terza dose. Nel caso in cui non si venisse contattati è possibile telefonare ai call center della propria Asl di appartenenza.

Terza dose Vaccino Covid Liguria

Per quanto riguarda la Liguria, a partire dal 23 settembre sarà possibile per le categorie più fragili prenotarsi per la somministrazione del richiamo. Per la prenotazione occorrerà recarsi presso la sede vaccinale con un’autocertificazione che attesti l’appartenenza alle categorie di trapiantato o immunodepresso. Occorrerà inoltre certificare di aver ricevuto la seconda dose almeno 28 giorni prima dalla richiesta.

Terza dose Vaccino Covid Lombardia

La Lombardia inizia questa terza fase di vaccinazione con la possibilità di prenotazione attraverso la piattaforma di Poste Italiane. Per gli immunocompromessi già in cura in ospedale non sarà invece necessario prenotarsi, la somministrazione avverrà direttamente a opera dei centri di cura.

(Articolo in aggiornamento)

Vaccini Covid: il calendario delle vaccinazioni, Regione per Regione



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome