Home Concorsi pubblici Concorso Regione Sicilia, in arrivo 300 assunzioni a tempo determinato per laureati

Concorso Regione Sicilia, in arrivo 300 assunzioni a tempo determinato per laureati

concorso-regione-sicilia-300-laureati

Dopo lo stop al Concorso bandito dalla Regione Sicilia per oltre 1.000 assunzioni, è in arrivo un nuovo concorso pubblico per l’assunzione a tempo determinato di 300 laureati, che andranno in parte a rinforzare l’organico dei Comuni Siciliani in sofferenza, per l’accesso ai fondi dell’Unione Europea mediante la stesura di progetti.

A darne notizia il Giornale di Sicilia, da cui si legge inoltre che la scelta di autorizzare nuove assunzioni a tempo determinato venga dal blocco imposto dallo Stato a nuove assunzioni a tempo indeterminato per la riduzione della spesa pubblica.

Le 300 assunzioni erano previste da un articolo della legge finanziaria regionale. La commissione bilancio ha dato il via libera, ma si attende la decisione della giunta regionale che è prevista per oggi, 7 settembre.

Tutte le novità sui concorsi in Sicilia

Concorso Regione Sicilia, 300 posti: i profili ricercati

Le nuove assunzioni riguarderanno in particolare profili amministrativi, tecnici ed economici. Come già anticipato il concorso sarà rivolto a laureati in:

  • scienze politiche;
  • materie economiche;
  • giurisprudenza;
  • geologia;
  • architettura;
  • ingegneria.

Concorso Regione Sicilia, 300 posti: quando fare domanda

Non si conoscono ancora i tempi del concorso, si attende l’approvazione da parte della giunta regionale e la successiva pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale. Si attende la pubblicazione del bando anche per conoscere con esattezza la suddivisione dei posti e le modalità di svolgimento del concorso.

Concorso Regione Sicilia, fermo il bando per i Centri per l’impiego

In questo articolo avevamo parlato del concorso che prevedeva l’assunzione di oltre 1.000 unità presso i Centri per l’impiego regionali. Del concorso in questione era inizialmente stata dichiarata la ripartenza, con la riscrittura del bando e la modifica delle prove. Tuttavia, a causa dei ritardi accumulati, il bando è rimasto bloccato, avendo la Regione perso l’accesso ad alcuni finanziamenti che sarebbero serviti a pagare i primi stipendi.

Il nuovo concorso per 300 laureati segna quindi una ripartenza per le assunzioni nella pubblica amministrazione dell’isola. Si attende quindi la pubblicazione del bando in Gazzetta.

Resta aggiornato sui concorsi pubblici, iscriviti alla nostra Newsletter



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome