Home Fisco Rottamazione Ter, pagamento entro oggi 6 settembre: cosa e come pagare

Rottamazione Ter, pagamento entro oggi 6 settembre: cosa e come pagare

Scade oggi 6 settembre il termine per pagare la rata di maggio 2020 della Rottamazione ter. Lo comunica l’Agenzia delle entrate-riscossione con un avviso sul portale web. Qualora non ci si mettesse in pari con il pagamento si perderanno entro questo giorno tutti i benefici legati alla definizione agevolata.

La legge di converdione del Decreto Sostegni bis, che ha concesso ai contribuenti morosi di effettuare i pagamenti delle rate scadute del 2020, spalmando le somme nei mesi di luglio, agosto, settembre e ottobre 2021, aveva fissato la scadenza al 31 agosto. C’è però tempo fino al 6 settembre per mettersi in regola. La scadenza tiene già conto dei 5 giorni di tolleranza concessi dalla legge.

Dopodiché gli appuntamenti con la pace fiscale non si fermano. L’Agenzia ha inoltre diffuso una nota stampa con il calendario delle successive scadenze, che riepiloghiamo nei prossimi paragrafi.

Con le nuove date introdotte dal decreto Sostegni bis, chi ha aderito alla rottamazione ter e al saldo e stralcio delle cartelle dovrà segnare in calendario una scadenza al mese, fino al 30 novembre previsto per pagare le rate del 2021.

> Stralcio cartelle 2021: come verificare se si ha diritto al condono <

Rottamazione ter 6 settembre: come pagare

Come spiegato sul sito dell’Agenzia delle entrate – Riscossione, per pagare i bollettini allegati alla “Comunicazione delle somme dovute” del “Saldo e stralcio” o della “Rottamazione-ter” ci sono diverse modalità:

  • dovranno essere utilizzati i bollettini contenuti nella “Comunicazione delle somme dovute” già in possesso dei contribuenti, riferiti all’originaria scadenza di maggio 2020;
  • il servizio “Paga on-line“, (disponibile sul nostro sito e sull’APP EquiClick). Con questo metodo è possibile utilizzare i canali telematici delle banche, di Poste Italiane e di tutti gli altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti al nodo pagoPA. La lista completa dei PSP aderenti e le informazioni sui canali di pagamento attivati sono reperibili sul sito di pagoPA;
  • Addebito sul conto corrente: la possibilità di richiedere al proprio Istituto di credito il pagamento delle rate tramite addebito in conto corrente utilizzando il modulo allegato alla “Comunicazione delle somme dovute”. Questa modalità doveva però già essere stata richiesta secondo le tempistiche dovute, cioè il titolare del conto avrebbe dovuto farlo almeno 20 giorni prima della scadenza della rata;
  • È possibile effettuare il pagamento utilizzando i crediti commerciali vantati nei confronti della Pubblica amministrazione e quindi utilizzare l’istituto della Compensazione;
  • Si può pagare anche direttamente agli sportelli ma esclusivamente su appuntamento da prenotare sul sito nella sezione “Trova lo sportello” e “prenota”.

Rottamazione ter 6 settembre: pagamento in ritardo

Martedì 31 agosto 2021 è stata la scadenza ultima per saldare la rata di maggio 2020. Tuttavia, esattamente come per tutti gli appuntamenti della Pace fiscale, anche per questa le Entrate prevedono una tolleranza di 5 giorni per i versamenti: quindi c’è ancora tempo per saldare i debiti fino al 6 settembre 2021. Questo è il termine ultimo.

I contribuenti quindi hanno 5 giorni di tempo in più per mettersi in regola con le somme dovute. Dopodichè se ancora il saldo non è stato effettuato, quindi in caso di mancato, insufficiente o ulteriore tardivo pagamento entro i termini di scadenza o per importi parziali, si perdono i benefici della “Definizione agevolata” e i versamenti effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute.

Pace fiscale: tutte le altre scadenze

La legge di conversione del Decreto Sostegni-bis (Legge n. 106/2021) ha riscritto i termini per il versamento delle rate 2020 di “rottamazione-ter” e del “saldo e stralcio” ancora dovute, concedendo ai contribuenti la possibilità di effettuare il pagamento in più mesi, senza perdere le agevolazioni previste.

Ecco tutte le altre date di pagamento, alcune delle quali scadute:

  • entro il 31 luglio 2021 le rate scadute il 28 febbraio 2020 (rottamazione-ter) e 31
    marzo 2020 (saldo e stralcio);
  •  entro il 31 agosto 2021 per la rata scaduta il 31 maggio 2020 (rottamazione-ter);
  • entro il 30 settembre 2021 per le rate scadute il 31 luglio 2020 (rottamazione-ter e
    saldo e stralcio);
  • entro il 31 ottobre 2021 per la rata scaduta il 30 novembre 2020 (rottamazioneter).

La legge prevede inoltre che il pagamento delle rate in scadenza nel 2021 sia effettuato
entro il prossimo 30 novembre.

(Fonte: Agenzia delle entrate-Riscossione)

Libri consigliati 

La cartella di pagamento

La cartella di pagamento

Caterina Dell’Erba, 2019, Maggioli Editore

Il manuale aiuta il contribuente e il professionista a comprendere le ragioni della pretesa, a muoversi nella complessa procedura e a conoscere le regole di formazione del c.d. “avviso bonario” e della notificazione della cartella di pagamento, i rischi connessi al mancato pagamento...





© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome