Home Economia Noleggio a lungo termine senza busta paga: come ottenerlo rapidamente

Noleggio a lungo termine senza busta paga: come ottenerlo rapidamente

noleggio-auto

Il noleggio a lungo termine senza busta paga è una soluzione possibile, a patto che colui che ne usufruirà saprà garantire o meglio dire, dimostrare alla società di noleggio di poter pagare il canone mensile previsto dalla formula NLT.

Al giorno d’oggi, pensare di noleggiare un’auto per un privato non è così raro, in quanto questa formula molte volte conviene, in termini di gestione, invece dell’acquisto (anche di un veicolo usato); portali come quello di Finrent.it, tra i leader nel settore ormai da anni, ha confermato più volte che le richieste di un noleggio, in questi ultimi anni, sono aumentate molto.

Noleggio a lungo termine senza busta paga: tutte le garanzie richieste

Nonostante le società di noleggio richiedano delle garanzie economiche, non è detto che l’unica da poter fornire sia la busta paga. Infatti, ecco tutte le documentazioni che occorrono affinché il locatario possa dimostrare di percepire un reddito:

  • Dichiarazione dei redditi in caso di libero professionista.
  • Modello unico, bilancio d’esercizio e visura camerale (alcuni di essi potrebbero variare in base alla forma giuridica aziendale).
  • Garante (un soggetto di terze parti che soddisfi i requisiti creditizi e si prende le responsabilità in caso di insolvenza).
  • Qualsiasi forma reddituale (proveniente dall’affitto di un bene, investimenti in titoli o azioni).

Nessuna società impone un limite minimo” di stipendio o reddito vero e proprio, ma in linea di massima è bene che le entrate siano almeno il triplo rispetto al prezzo del canone mensile stipulato e sottoscritto dal noleggio a lungo termine.

Quasi (se non tutte), le compagnie automobilistiche richiedono obbligatoriamente la carta di credito, purché essa sia intestata al noleggiatore.

Quanto agli ulteriori documenti da fornire, eccoli in lista:

  • Codice fiscale e carta di identità validi;
  • Patente di guida;
  • Età minima decisa dalla compagnia di noleggio (solitamente è 21 anni);
  • Carta di credito unicamente intestata al noleggiatore.

Tuttavia, è possibile poter noleggiare qualsiasi veicolo, soprattutto le auto ibride ed elettriche super richieste in Italia.

Esiste il noleggio auto senza nessuna garanzia?

L’unica alternativa per poter noleggiare un’auto per un periodo più lungo è quella del medio termine. In questo caso la società automobilistica potrebbe non voler nessuna garanzia, proprio perché si tratterebbe di un prestito che solitamente si aggira per non più di qualche mese.

Ma allora conviene? Dipende sempre dalle proprie esigenze. Fatto sta che il mercato economico italiano è sempre più predisposto allo sharing economy. Oggigiorno si noleggia qualsiasi cosa, dal mezzo privato alle sedie, dalle scarpe all’outfit.

La convenienza del noleggio a lungo termine è di poter avere un’automobile sempre nuova, pagare un canone mensile ed avere incluso in quest’ultimo:

  • Bollo auto;
  • Polizza assicurativa;
  • Assistenza stradale;
  • Manutenzione ordinaria;
  • Manutenzione straordinaria.

Per le aziende invece, oltre ai suddetti vantaggi, il pro più grande è quello di poter scaricare (per intero) i costi ed eseguire una fattura unica indipendentemente dal numero di flotte di mezzi.

Si tratta di un’ottima soluzione sia per privati che per le aziende. Un’altra motivazione decisamente importante e positiva, è per via dell’assenza burocratica e per non dover pensare alle scadenze.

Basti pensare al funzionamento dei car sharing, un’altra formula di noleggio con la quale una volta preso un veicolo, l’unico pensiero è quello di utilizzarlo e pagarlo per i minuti utilizzati. Dunque, senza sottoscrivere alcuna polizza, pagare bollo o pensare alla manutenzione e relative scadenze.

Si può fare un noleggio a lungo termine senza controlli in CRIF?

In linea generale il noleggio a lungo termine senza controlli in CRIF è praticamente impossibile. Le società di nolo vogliono rassicurarsi sulla possibilità che il locatario abbia la capacità economica di poter sostenere il canone mensile del NLT.

Motivo per cui è difficile se non impossibile, sfuggire ai controlli sul Registro della Centrale dei Rischi Finanziari. Però, non vi è alcuna regola fissa che impone alle società di autonoleggio di rifiutare coloro che sono stati segnalati come cattivi pagatori o protestati.

Quindi, seppur minima, vi è sempre una piccola speranza di poter ottenere un mezzo locato per un lungo periodo, soprattutto se il debito è stato precedentemente estinto (seppur in ritardo).



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome