Home Concorsi pubblici Concorsi Ministero Cultura, 150 custodi e assistenti vigilanza: bandi in arrivo

Concorsi Ministero Cultura, 150 custodi e assistenti vigilanza: bandi in arrivo

Elena Bucci
concorsi ministero cultura

La Gazzetta Ufficiale n. 64 del 13 agosto 2021 ha reso nota la disciplina dei Concorsi Ministero Cultura finalizzati al reclutamento di un totale di 150 unità di personale, con assunzioni a tempo indeterminato, così suddivisi nei posti disponibili:

  • 100 assistenti alla fruizione, accoglienza e vigilanza, posizione economica F2;
  •  50 operatori alla custodia, vigilanza, accoglienza, posizione economica F1.

Questi 150 posti di lavoro a tempo indeterminato per personale non dirigenziale, saranno impiegati presso gli uffici, centrali e periferici, del Ministero ubicati in istituti e luoghi della cultura come: archivio di Stato, biblioteche, gallerie d’arte e musei.

Concorso bibliotecario 2021, tutti i bandi pubblicati e come prepararsi

Nei seguenti paragrafi tutte le informazioni utili riguardo i requisiti richiesti e le prove d’esame, in attesa della pubblicazione dei bandi ufficiali.

Concorsi Ministero Cultura: posti disponibili

Per quanto riguarda la procedura concorsuale per l’assunzione di 100 unità di assistenti alla fruizione, accoglienza e vigilanza, sarà gestita dalla Commissione per l’attuazione del progetto di riqualificazione delle pubbliche amministrazioni (RIPAM) e del personale messo a disposizione da Formez PA. Di seguito l’elenco dei posti disponibili nei luoghi ed istituti culturali in tutta Italia:

Lista posti disponibili.

Per le 50 unità di operatori alla custodia, vigilanza e accoglienza, invece, non è prevista una selezione mediante concorso pubblico, il reclutamento avviene sulla base di apposito avviso di selezione del Ministero della cultura, mediante avviamento degli iscritti nelle liste di collocamento. Per questo motivo i candidati dovranno essere iscritti al centro per l’impiego. Di seguito l’elenco dei posti disponibili nei luoghi ed istituti culturali in tutta Italia:

Lista posti disponibili.

Concorsi Ministero Cultura: invio domande

Il candidato dovrà inoltrare la domanda di ammissione al concorso esclusivamente per via telematica, compilando il modulo on-line attraverso la piattaforma digitale che sarà resa disponibile a tal fine.

La registrazione, la compilazione e l’invio on-line della domanda devono essere effettuati entro il termine previsto dal relativo bando di concorso, ancora in attesa di essere pubblicato, ed i candidati dovranno dichiarare di possedere tutti i requisiti di ammissione previsti dal bando relativo al concorso.

Concorsi Ministero Cultura: prove d’esame

Nel Decreto interministeriale si legge che le le prove d’esame consisteranno in:

  • una sola prova scritta;
  • una eventuale prova orale.

Le materie oggetto d’esame saranno indicate nel bando relativo al concorso. Nell’ambito delle medesime prove si procederà anche all’accertamento della conoscenza della lingua inglese e delle tecnologie informatiche.

E’ prevista anche una fase di valutazione dei titoli legalmente riconosciuti ai fini dell’ammissione alle successive fasi concorsuali. I titoli e l’eventuale esperienza professionale, inclusi i titoli di servizio, possono concorrere alla formazione del punteggio finale.

Per ambedue le procedure, il relativo bando e il relativo avviso di selezione saranno resi noti con avvisi pubblicati nella Gazzetta Ufficiale.

Concorso Ministero Cultura, dirigenti tecnici: bando in arrivo



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome