Home Fisco Auto Bonus auto 2021 fino al 31 dicembre: come funziona, importi, domanda

Bonus auto 2021 fino al 31 dicembre: come funziona, importi, domanda

Paolo Ballanti
bonus-auto-2021-proroghe

Il Decreto “Sostegni-bis” (D.l. n. 73 del 25 maggio 2021) convertito in L. n. 106 del 23 luglio 2021 ha prorogato una serie di bonus auto in scadenza il 30 giugno 2021 introdotti dall’ultima Legge di bilancio (L. n. 178/2020).

Le agevolazioni, estese sino a fine anno, si aggiungono a quelle già previste dalla Legge numero 178, oltre all’Ecobonus anch’esso riconosciuto per l’acquisto di veicoli entro il 31 dicembre 2021.

Gli incentivi operano come sconto sul prezzo di acquisto, reintegrato poi a carico dello Stato.

Analizziamo le novità in dettaglio.

Decreto Sostegni bis, conversione in Gazzetta: i nuovi aiuti in arrivo

Bonus auto 2021: proroghe Sostegni bis

Il Decreto “Sostegni-bis” ha esteso sino al 31 dicembre 2021 una serie di misure già previste dalla Legge di bilancio 2021 (L. n. 178/2020), in particolare:

  • Agevolazione prevista per chi acquista in Italia, anche in locazione finanziaria, un veicolo nuovo di fabbrica (categoria M1) con prezzo di listino inferiore a 40 mila euro, con contestuale rottamazione di un veicolo omologato in una classe inferiore ad Euro 6, immatricolato in data antecedente il 1° gennaio 2011;
  • Agevolazione spettante per l’acquisto di veicoli commerciali (categoria N1) e speciali (categoria M1), differenziata in virtù del tipo di alimentazione nonché della massa totale a terra oltre all’eventuale rottamazione di un mezzo della stessa categoria omologato in una classe non superiore ad Euro 4/IV.

Bonus auto 2021: contributi per acquisto di auto private 

Il “Sostegni-bis” ha prorogato al 31 dicembre 2021 il contributo già previsto dalla Legge di bilancio sino al 30 giugno 2021 per le persone fisiche e giuridiche che acquistano in Italia (anche in locazione finanziaria) un veicolo nuovo di fabbrica con:

  • Quantità di grammi di anidride carbonica emessi per chilometro compresi tra 61 e 135;
  • Prezzo di listino inferiore a 40 mila al netto di IVA;
  • Sconto praticato dal venditore pari almeno a 2 mila euro;
  • Contestuale rottamazione di un mezzo omologato in una classe inferiore ad euro Euro 6 immatricolato in data antecedente il 1° gennaio 2011.

In tal caso il contributo è pari a 1.500,00 euro.

Altri contributi per auto private già previsti per tutto il 2021

Non è stata invece oggetto di proroga (in quanto già operante sino al 31 dicembre 2021) l’agevolazione, prevista sempre in Manovra, per coloro che acquistano in Italia nell’anno corrente (anche in locazione finanziaria) un veicolo nuovo di fabbrica (categoria M1) con contestuale rottamazione di un veicolo:

  • Omologato in una classe inferiore ad Euro 6;
  • Immatricolato in data antecedente il 1° gennaio 2011.

Il contributo in parola, della misura di 2 mila euro, è riconosciuto a condizione che:

  • Sia praticato dal venditore uno sconto non inferiore a 2 mila euro;
  • Il prezzo di listino sia inferiore a 50 mila euro IVA esclusa;
  • I valori di emissione di CO2 non siano superiori a 60 g/km.

In assenza di rottamazione l’agevolazione scende a 1.000 euro (richiesto inoltre uno sconto del venditore non inferiore a 1.000 euro).

Bonus auto 2021: proroga veicoli commerciali

Come sopra anticipato il D.l. n. 73/2021 ha esteso al 31 dicembre 2021 il contributo statale introdotto dalla Legge di bilancio per chi acquista in Italia:

  • Veicoli commerciali nuovi di fabbrica di categoria N1;
  • Veicoli speciali nuovi di fabbrica di categoria M1.

L’agevolazione è differenziata in base a:

  • Tipologia di alimentazione, in particolare se trattasi di veicoli esclusivamente elettrici, ibridi o ad alimentazione alternativa nonché con altre tipologie di alimentazione (come benzina, gasolio, benzina – Gpl, metano, miscela e petrolio);
  • Massa totale a terra, comunque non superiore a 3,5 tonnellate;
  • Eventuale rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato in una classe fino ad Euro 4/IV.
Massa totale (tonnellate) Veicoli esclusivamente elettrici Ibridi o ad alimentazione alternativa Altre tipologie di alimentazione
0 – 1,999      
Con rottamazione 4.000 2.000 1.200
Senza rottamazione 3.200 1.200 800
2 – 3,299      
Con rottamazione 5.600 2.800 2.000
Senza rottamazione 4.800 2.000 1.200
3,3 – 3,5      
Con rottamazione 8.000 4.400 3.200
Senza rottamazione 6.400 2.800 2.000

 

Bonus auto 2021: contributo per auto usate

Il “Sostegni-bis” ha destinato 40 milioni di euro in contributi per le persone fisiche che acquistano in Italia, entro il 31 dicembre 2021, un veicolo usato di:

  • Categoria M1;
  • Prima immatricolazione in Italia;
  • Per il quale non siano già stati riconosciuti gli incentivi previsti dalla L. n. 145/2018 e dalla L. n. 178/2020;
  • Con un prezzo risultante dalle quotazioni medie di mercato non superiore a 25 mila euro;
  • Omologato in una classe non inferiore a Euro 6.

È inoltre richiesta la rottamazione di un veicolo della stessa categoria:

  • Immatricolato in data antecedente il 1° gennaio 2011;
  • In alternativa, immatricolato da più di dieci anni;
  • Di cui l’acquirente o un suo familiare convivente siano proprietari o intestatari da almeno dodici mesi.

Il bonus, riconosciuto all’acquirente come sconto sul prezzo di acquisto e successivamente recuperato sotto forma di credito d’imposta dal cedente, è variabile in funzione dei livelli di emissione del veicolo:

  • Euro 2.000 in presenza di emissioni CO2 da 0 a 60 g/km;
  • Euro 1.000 se le emissioni sono da 61 a 90 g/km;
  • Euro 750 in presenza di emissioni da 91 a 160 g/km.

Bonus auto 2021: Ecobonus

Gli incentivi citati in scadenza il 31 dicembre 2021 sono peraltro cumulabili con l’Ecobonus (anch’esso valido sino a fine anno) introdotto dalla Legge n. 145/2018. Il contributo in questo caso è riconosciuto per l’acquisto (anche in leasing) di veicoli di categoria M1 con emissioni di CO2 non superiori a 60 g/km e prezzo di listino inferiore a 50 mila euro (IVA esclusa).

Il contributo è pari a:

  • 6.000 euro in caso di acquisto di veicoli con emissioni da 0 a 20 g/km ridotti a 4.000 euro senza rottamazione;
  • 2.500 euro per i veicoli con emissioni da 21 a 60 g/km ridotti a 1.500 euro senza rottamazione.

Bonus auto 2021: auto elettriche

Sempre la Legge di bilancio 2021 ha riconosciuto per gli acquisti di auto elettriche con un prezzo di listino (IVA esclusa) inferiore a 30 mila euro e potenza fino a 150 kW, effettuati entro il 31 dicembre 2021, un bonus pari al 40% del costo sostenuto.

L’incentivo, non cumulabile con gli altri bonus auto, è riservato ai titolari di ISEE inferiore a 30 mila euro. La sua attuazione è tuttavia subordinata ad un apposito provvedimento del Ministro dell’economia e delle finanze, ad oggi assente.

Leggi anche “Volkswagen, Rimborso 3.300 euro Dieselgate: a chi spetta e come ottenerlo”

Bonus auto 2021: domanda

I contributi vanno prenotati dai rivenditori, nell’apposita Area Riservata del sito ecobonus.mise.gov.it. Dal 2 agosto è possibile prenotare il bonus per l’acquisto di nuovi veicoli privati, con o senza rottamazione, mentre dal 5 agosto toccherà ai veicoli commerciali e speciali.

Sulla homepage del sito è inoltre visibile un cruscotto informativo che indica tutti i fondi residui destinati ai vari bonus auto.

E-book utili:

Decreto Sostegni bis: novità della conversione in legge

Tutte le Novità della Legge di conversione del Decreto Sostegni bis dopo il voto di fiducia, eBook in pdf di 146 pagine.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome