Home Concorsi pubblici Concorso Regione Sicilia, 1024 assunzioni per Centri Impiego: bandi bloccati

Concorso Regione Sicilia, 1024 assunzioni per Centri Impiego: bandi bloccati

concorso-regione-sicilia-1340-unità

**aggiornamento del 27/07/2021: Si arresta, temporaneamente ma con molte incertezze, la pubblicazione dei bandi del concorso per 1024 assunzioni per i Cpi della Regione Sicilia. A darne notizia il Giornale di Sicilia, che fornisce anche le motivazioni: a causa dei continui ritardi e della riscrittura del bando, la Regione non può più accedere ai finanziamenti che sarebbero serviti a pagare i primi stipendi. Ulteriori ritardi sono derivati dalla scelta del governo della Regione Siciliana di non affidarsi più a FormezPA per l’organizzazione del concorso. Non ci sono date per la ripartenza, ma si prospetta che questa non avverrà in tempi brevi, e anche i posti previsti potrebbero diminuire drasticamente a causa dei tagli.

 

*aggiornamento del 9/06/2021: Ritarda la pubblicazione del bando per i circa 1024 posti nei Centri per l’impiego. A quanto si apprende dal Giornale di Sicilia, la Regione ha riscritto da capo i testi modificando in modo sostanziale le procedure del concorso: eliminate le preselezioni a quiz e anche la valutazione dei titoli professionali.

In particolare si è pensato infatti di accorpare la preselettiva e la prova scritta aumentando il numero di quiz presenti in quest’ultima, ovvero 70.

Il bando era stato annunciato alla fine del 2019 ma la pandemia ha costretto a un primo rinvio. Ma un secondo ritardo di qualche giorno ha fatto sì che nel frattempo a Roma venisse approvata in Senato una modifica ai decreti Brunetta sulle procedure concorsuali. E non avendo fatto in tempo a pubblicare i bandi, la Regione è stata costretta a modificarli.

 

Bandi in arrivo per il Concorso Regione Sicilia. È un articolo sul Giornale di Sicilia a confermare la notizia della prossima ripresa dei concorsi per le assunzioni nei Centri per l’impiego. Diminuiscono i posti: dai 1135 in origine si passa a 1024 assunzioni.

Ci saranno due bandi, uno di categoria D e uno di categoria C. In sostanza, potranno partecipare sia laureati che diplomati.

Tutte le novità sui concorsi in Sicilia

Concorso Regione Sicilia per 1024 posti: le notizie

La notizia dei concorsi per i centri per l’impiego non è nuova, si è parlato del concorso in questione già nel 2020 ma la situazione è rimasta bloccata, complice anche la pandemia. È stato l’assessore regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro, Antonio Scavone, ad annunciare la ripartenza dei concorsi.

Cosa sappiamo al momento:

  • i bandi saranno 2, uno per diplomati e uno per laureati;
  • I vincitori del concorso verranno inseriti nei Centri per l’impiego della Sicilia;
  • ci sarà una preselezione e due prove d’esame.

Concorso Regione Sicilia per 1024 posti: chi partecipa e quando fare domanda

Al Concorso Centri Impiego Sicilia possono partecipare sia diplomati che laureati. La ripartizione dei posti non è nota. In base ai finanziamenti stanziati nel 2019 erano previste 648 assunzioni per la categoria D e 487 per la categoria C, per un totale di 1135 posti.

I bandi invece prevedono un numero differente di posti, si passa infatti a 1024.

La candidatura potrà essere inviata a seguito della pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale 4° serie concorsi ed esami. La pubblicazione del bando nella Gazzetta Ufficiale della Regione Sicilia fornirà, prima di allora, indicazioni anche su modalità di invio della domanda e limiti temporali per l’invio, oltre che sui requisiti di accesso e sulle prove.

Concorso Regione Sicilia per 1024 posti: prove

Secondo quanto anticipato, i candidati dovranno affrontare le seguenti prove:

  • prova scritta: cui, essendo accorpata la preselettiva, consisterà in 70 quiz;
  • prova orale.

Si attenderanno documenti ufficiali per conoscere con certezza le modalità di svolgimento delle prove, anche alla luce delle recenti novità portate dall’articolo 10 del Dl 44/2021. Dalle anticipazioni, la preselezione dovrebbe svolgersi nel mese di settembre, mentre in autunno toccherà alle prove d’esame.

Riforma concorsi pubblici, il Dl Covid è legge: le novità approvate



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome