Home Concorsi pubblici Concorso Comune di Genova, 67 agenti di Polizia Locale: nuovo bando e...

Concorso Comune di Genova, 67 agenti di Polizia Locale: nuovo bando e riapertura termini per partecipare

*aggiornamento del 27/07/2021: modificato il bando del concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 67 Agenti di Polizia Locale – Municipale e riaperti i termini per fare domanda. C’è tempo fino all’11 agosto per inviare l’istanza, che deve essere prodotta nuovamente anche dai candidati al precedente bando (senza però versare una ulteriore tassa concorsuale).

Rimangono la preselezione (eventuale), le prove di efficienza fisica, la prova scritta e l’orale. La prima si terrà a partire dal 30 agosto, la seconda il 9 settembre e la terza il 14 settembre. L’ultima prova, il colloquio, si terrà a partire dal 20 settembre.

Il 17 agosto verrà pubblicata sul sito del Comune la prima comunicazione ai candidati.

Scarica il nuovo bando

 

Proseguono le assunzioni presso il Comune di Genova, con un nuovo concorso pubblico, per esami, per l’assunzione a tempo pieno ed indeterminato di 67 Agenti di Polizia Locale – Municipale, categoria C, rivolto a diplomati.

Si legge nel bando che il concorso è “subordinato all’esito negativo della procedura di cui all’art. 34 bis del D.lgs. 165/2001.” Si procederà quindi alle assunzioni se i posti non dovessero essere interamente coperti dalle procedure di mobilità del personale.

Vediamo nei prossimi paragrafi quali sono i requisiti per la partecipazione, come fare domanda, quali saranno le prove previste e il testo per ripassare ed esercitarsi sulle materie.

Tutte le novità sui concorsi in Liguria

Concorso Comune di Genova, Polizia Locale: requisiti

I candidati che intendono partecipare al concorso devono essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda, ovvero il 5 luglio 2021:

  • Cittadinanza italiana;
  • Età non inferiore ad anni 18 e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per
    il collocamento a riposo;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non avere subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo e non essere stato sottoposto a misura di prevenzione, non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituito dai pubblici uffici;
  • Idoneità psico-fisica alle mansioni da ricoprire;
  • Non avere riportato condanne penali, né essere a conoscenza di avere procedimenti
    penali pendenti in corso che impediscano ai sensi delle vigenti disposizioni in materia,
    la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • Per gli aspiranti di sesso maschile, nati entro il 31.12.1985, posizione regolare nei
    riguardi degli obblighi imposti dalla legge sul reclutamento militare;
  • Non aver esercitato il diritto di obiezione di coscienza, prestando un servizio civile in
    sostituzione di quello militare. Resta salvo quanto previsto dall’art. 15, comma 7-ter,
    della legge 8.7.1998, n. 230, per coloro che hanno rinunciato allo status di obiettore
    di coscienza;
  • Non essere stati licenziati o destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione, o dichiarati decaduti nonché dispensati dall’impiego per persistente insufficiente rendimento;
  • Possesso delle credenziali di autenticazioni al Sistema Pubblico di Identità Digitale
    (SPID) oppure possesso della Carta di Identità Elettronica (CIE).

Costituiscono inoltre requisiti specifici per la partecipazione al concorso:

  • Possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado, conseguito previo
    superamento di un corso di studi di durata quinquennale;
  • Possesso della patente di guida di categoria B, senza limitazioni, ad eccezione
    del codice 01 (obbligo di lenti);
  • Acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10, con almeno 7/10
    nell’occhio peggiore. Laddove il requisito richiesto di acutezza visiva sia
    raggiunto con correzione, deve comunque sussistere un visus naturale uguale o
    superiore a complessivi 7/10 con almeno 2/10 nell’occhio peggiore;
  • Normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;
  • Funzione uditiva normale, senza ausilio di protesi, con percezione voce
    conversazione a non meno di 8 metri, con non meno di 2 metri per l’orecchio peggiore;
  • Possesso dei requisiti psico-fisici necessari per il porto d’armi riconducibili a
    quelli richiesti per il porto d’armi per difesa personale.
  • Possesso delle qualità fisiche indispensabili per svolgere le funzioni specifiche
    del ruolo di Agente di Polizia Locale.
  • Non trovarsi nelle condizioni di disabilità di cui all’art. 1 della Legge 68/99 e s.m.i.

Concorso Comune di Genova, Polizia Locale: domanda

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inviata esclusivamente online attraverso il sito istituzionale del Comune di Genova, alla sezione Concorsi, entro il 5 luglio 2021.

Per la presentazione della domanda occorrerà essere in possesso delle credenziali SPID o della Carta d’Identità Elettronica (CIE). È inoltre richiesto il pagamento di una tassa di concorso di 10 euro, effettuabile tramite PagoPA seguendo le indicazioni presenti sulla scheda del concorso sul sito del Comune di Genova.

Concorso Comune di Genova, Polizia Locale: prove

Il concorso si svolgerà attraverso le seguenti fasi:

  • eventuale prova preselettiva, che consisterà in una serie di domande a risposta multipla sulle materie d’esame e su domande di tipo psico-attitudinale;
  • prove di efficienza fisica (corsa 1000m, salto in alto, piegamenti sulle braccia;
  • prova scritta, quiz a risposta multipla sulle materie d’esame;
  • prova orale, colloquio sulle materie della prova scritta, conoscenza della lingua inglese e delle principali apparecchiature e applicazioni informatiche, competenze concettuali e metodologiche.

Sono esonerati dalla prova preselettiva i candidati che, nel periodo che va dal 5 luglio 2019 al 5 luglio 2020, abbiano maturato almeno uno dei seguenti requisiti:

  • abbiano prestato almeno 6 mesi di servizio, anche non continuativi (180 giorni), senza
    demerito, con compiti operativi, nella Polizia di Stato, nell’Arma dei Carabinieri, nella
    Guardia di Finanza, nel Corpo Forestale dello Stato e nel Corpo di Polizia Penitenziaria;
  • siano stati congedati, senza demerito, dalla ferma triennale o quinquennale delle Forze
    Armate;
  • abbiano terminato, senza demerito, la ferma biennale in qualità di ufficiale di complemento dell’Esercito, della Marina e dell’Aeronautica;
  • abbiano prestato servizio per almeno 6 mesi, anche non continuativi (180 giorni),
    presso il Corpo di Polizia Locale del Comune di Genova in qualità di agente di polizia
    municipale.

Per maggiori dettagli sulle materie d’esame, sulle prove e sulla presentazione della domanda si rimanda al bando.

Scarica il bando per 67 Agenti di Polizia Locale

Per la preparazione si consigliano i seguenti volumi:

Concorso Comune di Genova 67 Agenti di Polizia locale (G.U. 18 giugno 2021, n. 48) - Kit

Concorso Comune di Genova 67 Agenti di Polizia locale (G.U. 18 giugno 2021, n. 48) - Kit

AA.VV., 2021, Maggioli Editore

Il presente kit è un utilissimo strumento di preparazione alle prove concorsuali del bando indetto dal Comune di Genova per 67 Agenti di Polizia locale (Cat. C) e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 giugno 2021, n. 48. Il Kit comprende 2 testi di sicura utilità:- il manuale “Il...





© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome