Home Economia Green Pass, possibile validità solo dopo 2 dosi con la variante Delta

Green Pass, possibile validità solo dopo 2 dosi con la variante Delta

green-pass-seconda-dose

La variante Delta preoccupa. Mentre tutte le Regioni e Province autonome d’Italia entrano finalmente in Zona bianca e cade l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto, alcuni Stati stanno già muovendo le prime mosse per arginare la diffusione della nuova variante del virus. Israele ad esempio ha ripristinato l’obbligo di indossare le mascherine al chiuso, rimosso precedentemente dopo aver raggiunto una buona copertura vaccinale della popolazione. In Italia, in base a cosa succederà nelle prossime settimane, potrebbe essere rimodulato il Green Pass.

È stato il Sottosegretario di Stato alla Salute, Pierpaolo Sileri, ad annunciarlo ai microfoni di Radio 24: “È verosimile che la variante Delta ci costringerà a rimodulare il Green pass, rilasciandolo dopo la seconda dose di vaccino: ma è presto per dirlo, aspettiamo ancora i dati di una o due settimane“.

Il senatore pentastellato ha poi proseguito: “bisogna correre con le seconde dosi, soprattutto tra i meno giovani. […] La scelta di rilasciare il Green pass dopo la prima dose non è stato un errore, allora i dati ci dicevano questo. Al momento una modifica non serve ma va messa in cantiere: da medico e non da politico, dico che probabilmente si arriverà ad una rimodulazione“.

Un richiamo a prestare attenzione alla variante Delta è arrivato anche dal commissario straordinario per l’emergenza, il Generale Figliuolo. Il commissario si è rivolto nei giorni scorsi ai giovani, invitando a essere responsabili, soprattutto in occasione della prossima riapertura delle discoteche. Il CTS ha infatti dato l’ok alla riapertura delle discoteche, ma solo all’aperto e con l’obbligo di green pass.

Green Pass: come ottenerlo e come funziona

Il sottosegretario Sileri guarda alla situazione nel Regno Unito: “Lì, infatti, i contagi sono aumentati di molto ma il numero di ricoveri e decessi è rimasto sostanzialmente stabile. A dimostrazione che la variante è ‘coperta’ dalla doppia dose di vaccini, con minime differenze tra un vaccino e l’altro“.

Sono molti gli italiani che nei giorni scorsi hanno ricevuto il Green Pass, e che si apprestano a partire per le vacanze. Una rimodulazione in corsa potrebbe causare diversi disagi, si attendono i nuovi dati che arriveranno nelle prossime settimane. Nel frattempo, il report del governo mostra come quasi il 33% della popolazione over 12 abbia già completato il ciclo vaccinale.

Mascherine all’aperto, stop dal 28 giugno: le novità



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome