Home Economia Riaperture bis, Coprifuoco: da oggi alle 24 e abolito dal 21 giugno

Riaperture bis, Coprifuoco: da oggi alle 24 e abolito dal 21 giugno

La decisione del governo: spostamento alle 23 da subito, alle 24 da inizio giugno e abolito dal 21 giugno

Elena Bucci
coprifuoco

Buone notizie per le uscite notturne: a partire da oggi, lunedì 7 giugno 2021, l’orario del Coprifuoco slitta ancora verso la mezzanotte: lo spostamento è stato definito dal decreto Riaperture bis. 

Lo scorso lunedì 17 maggio, infatti, si è tenuta la Cabina di regia a Palazzo Chigi, con il premier Draghi, per le prossime riaperture e stabilire se posticipare o abolire il coprifuoco. Il Consiglio dei ministri tenutosi dopo ha poi dato il via libera al nuovo decreto riaperture, con la road map dei nuovi allentamenti e la decisione definitiva sullo slittamento (e poi abolizione) del coprifuoco. Mercoledì 19 maggio, dopo la pubblicazione del nuovo decreto riaperture in Gazzetta, entrano in vigore le disposizioni determinate per lo spostamento del coprifuoco alle ore 23.

La decisione riguardo il coprifuoco si articola in tre step, che prevedono un suo graduale spostamento a partire da domani, mercoledì 19 maggio, quando slitterà alle 23, fino ad una sua completa abolizione all’altezza del 21 giugno 2021.

Decreto Riaperture, le Faq del governo: cosa si può fare e cosa no

Vediamo ora nel dettaglio le proposte lanciate dal Premier Draghi riguardo la gestione dell’orario limite di circolazione notturna e le date di riferimento.

Coprifuoco: spostamenti e abolizione

Verso fine aprile è stato riformulato un nuovo ordine che, per andare incontro alle richieste dell’opposizione, prevedeva una sorta di tagliando da metà maggio, con l’obiettivo di seguire con attenzione l’andamento dei contagi e della campagna vaccinale per poter valutare al meglio l’eventuale abolizione del coprifuoco. 

Alla luce dei dati confortanti sull’andamento dei contagi e delle somministrazioni dei vaccini, nella giornata di lunedì 17 maggio, il Premier Draghi ha finalmente lanciato sul tavolo della cabina di regia una proposta tangibile che articola il programma di spostamento e successiva rimozione del coprifuoco in tre step, entrato in vigore a partire dallo scorso mercoledì 19 maggio:

  • spostamento alle ore 23 dal 19 maggio;
  • spostamento alle ore 24 a partire dal 7 giugno;
  • eliminazione completa del coprifuoco dal 21 giugno.

In concomitanza con il tanto atteso riesame del coprifuoco giungono da Palazzo Chigi altre anticipazioni riguardo le prossime riaperture, tra cui spiccano: consumazione al bar al bancone, riapertura palestre e piscine, apertura dei centri commerciali, ripresa di eventi e matrimoni.

 Per saperne di più: Riaperture: centri commerciali aperti, coprifuoco e allentamenti

Riaperture bis: Spostamenti e certificazione verde

Ulteriori novità anche sul fronte degli spostamenti, rese note con la pubblicazione del Decreto Riaperture bis in Gazzetta.

Dal 26 aprile il Governo aveva lasciato il via libera agli spostamenti tra le regioni in zona gialla, mentre quelli in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome collocati in zona arancione o rossa, sono consentiti solamente ai soggetti muniti della certificazione o pass verde, oppure di autocertificazione se si tratta di motivi di lavoro, salute e urgenze.

La Certificazione verde, secondo il Decreto Riaperture Bis ha una valenza di nove mesi alla data di completamento del ciclo vaccinale e potrà essere rilasciata anche dopo la somministrazione della prima dose di vaccino. Invece, per chi ha effettuato il tampone antigenico o molecolare, che vale 48 ore, il pass è rilasciato dalle strutture sanitarie pubbliche, private autorizzate e dalle farmacie e dovrebbe attestare una delle seguenti condizioni:

  • avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo;
  • avvenuta guarigione da COVID-19, con contestuale cessazione dell’isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute;
  • effettuazione di test antigenico rapido o molecolare con esito negativo al virus SARS-CoV-2.

Pass verde per spostamenti, anche con la prima dose di vaccino: come funziona



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome