Home Concorsi pubblici Concorso Agenzia Veneta Pagamenti, 29 posti: requisiti, domanda, prove

Concorso Agenzia Veneta Pagamenti, 29 posti: requisiti, domanda, prove

concorso-agenzia-veneta-pagamenti-29-posti

Pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 28 maggio 2021 due bandi di concorso per l’Agenzia Veneta per i Pagamenti (Avepa) con sede a Padova. I bandi coprono un totale di 29 posti a tempo indeterminato, per vari profili professionali. In particolare sono previsti:

  • 15 posti di assistente tecnico ad indirizzo agroforestale, categoria C, codice CONCORSO_2021_01.
  • 14 posti di specialista economico, categoria D, codice CONCORSO_2021_02.

Due bandi, uno per diplomati e uno per laureati, a cui si applicano le seguenti riserve:

  • per il bando di categoria C, 4 posti sono riservati ai militari delle forze armate e 4 posti aggiuntivi sono riservati alle categorie di cui all’art. 1 della Legge 68/99;
  • per il bando di categoria D, 4 posti sono riservati ai volontari delle forze armate e 2 posti aggiuntivi sono riservati alle categorie di cui all’art. 1 della Legge 68/99.

La sede di lavoro sarà presso una delle sedi dell’Avepa situate nelle province di Verona, Treviso, Padova, Venezia, Belluno, Vicenza e Rovigo. Vediamo nei prossimi paragrafi i requisiti per la partecipazione al concorso, come fare domanda e quali saranno le prove.

Tutte le novità sui concorsi in Veneto

Concorso Agenzia Veneta Pagamenti: requisiti

Per partecipare al concorso occorre essere in possesso dei seguenti requisiti generali, comuni a entrambi i bandi:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, o di Paesi terzi che purché titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • aver ottemperato alle disposizioni di legge sul reclutamento militare;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere incorsi: nella destituzione o licenziamento per motivi disciplinari; nella dispensa dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento; nella decadenza da precedente rapporto di pubblico impiego a seguito dell’accertamento che l’impiego medesimo è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;
  • non aver riportato condanne penali (anche in caso di amnistia, indulto, perdono giudiziale o non menzione) e non avere carichi pendenti (procedimenti penali in corso di istruzione o pendenti per il giudizio) che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;

Per la partecipazione al concorso per assistente tecnico sarà necessario inoltre il possesso di un diploma di maturità ad indirizzo agro-forestale (perito agrario e agrotecnico) o di un diploma di laurea (DL) in:

  • Scienze Agrarie;
  • Scienze e Tecnologie Agrarie;
  • Scienze forestali;
  • Scienze forestali e ambientali;
  • Scienze della produzione animale;
  • Scienze ambientali;
  • Scienze naturali;

O titoli equivalenti o equipollenti. È richiesto anche il possesso della patente di guida almeno di categoria B.

Per la partecipazione al concorso per specialista economico sarà invece necessario aver conseguito uno dei diplomi di laurea triennale/specialistica/magistrale/vecchio ordinamento afferenti all’area sociale o all’area umanistica.

I candidati che intendono usufruire delle riserve dovranno dimostrare di appartenere alle categorie per le quali la riserva è prevista dal bando.

Concorso Agenzia Veneta Pagamenti: domanda

La domanda di partecipazione al concorso può essere inoltrate esclusivamente per via telematica attraverso il portale telematico di Avepa. Il termine ultimo per la presentazione della domanda è il 28 giugno 2021, ore 13.

Per l’accesso al portale è necessario essere in possesso delle credenziali SPID o CIE. Ulteriori informazioni sul concorso sono contenute all’interno dei rispettivi bandi.

Concorso Agenzia Veneta Pagamenti: prove

In ragione al numero di domande pervenute, i candidati potranno essere sottoposti a una prova preselettiva che consisterà nella risoluzione di quiz a risposta multipla sulle materie d’esame.

Le prove del concorso saranno due:

  • una prova scritta;
  • una prova orale.

La prova orale, oltre che sulle materie d’esame indicate nei rispettivi bandi, provvederà ad accertare anche la conoscenza della lingua inglese e delle principali apparecchiature e applicazioni informatiche. I punteggi delle prove sono espressi in trentesimi e le prove si intenderanno superate con un punteggio non inferiore a 21/30.

Per la tua preparazione visita lo shop di Maggioli Editore



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome