Home Lavoro Bonus stagionali 2021, proroga di 2 mesi nel dl Sostegni bis: le...

Bonus stagionali 2021, proroga di 2 mesi nel dl Sostegni bis: le novità

Tra le novità del Sostegni bis l'estensione del bonus anche ai lavoratori agricoli

bonus-stagionali-2021-sostegni-bis

Nella bozza del Dl sostegni bis sono previste altre due mensilità del bonus stagionali, per giugno e luglio 2021. Manca ancora la norma, ma la bozza del testo prevede all’art. 26 altri mesi per “indennità lavoratori stagionali, turismo, sport“.

La misura si aggiunge all’indennità una tantum da 2400 euro prevista dal precedente Decreto sostegni per il lavoratori stagionali del turismo, di settori diversi, lavoratori intermittenti, incaricati di vendite a domicilio e altre categorie, per la quale sarà possibile fare domanda fino al 31 maggio 2021.

Il testo, che verrà approvato nei prossimi giorni, vedrà il ritorno del bonus anche per gli operai agricoli, dopo l’incontro tra il Ministro Patuanelli e le sigle sindacali del comparto agricolo.

Bonus covid operai agricoli: le novità del Sostegni bis

Bonus stagionali 2021: proroga nel Sostegni bis

Come già anticipato, sono poche le informazioni sulla proroga, l’articolo 26 della bozza prevede però altri due mesi dell’indennità per lavoratori stagionali prevista dal precedente decreto Sostegni.

Bonus stagionali 2021: beneficiari

Trattandosi di una proroga, è ipotizzabile che la platea di beneficiari sia la stessa della precedente indennità. Il bonus sarà quindi a disposizione di:

  • lavoratori stagionali e i lavoratori in somministrazione dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori intermittenti;
  • lavoratori autonomi occasionali;
  • lavoratori incaricati alle vendite a domicilio;
  • lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali;
  • lavoratori dello spettacolo.

A questi si dovrebbero aggiungere anche i collaboratori sportivi, la bozza del Sostegni bis prevede infatti la proroga dell’indennità per “lavoratori stagionali, turismo, sport“.

Infine, la platea di beneficiari si dovrebbe estendere anche ai lavoratori agricoli, i quali non erano compresi nei beneficiari delle indennità precedenti ma che possono adesso essere tutelati in seguito all’accorso tra sindacati e Ministero dell’Agricoltura.

Reddito di emergenza fino a luglio: le novità del decreto Sostegni bis

Bonus stagionali 2021: domanda

Come per le altre indennità, sarà possibile fare domanda all’Inps tramite il portale telematico dell’Istituto. Per farlo, si potrà accedere tramite:

  • PIN Inps (si ricorda che l’INPS non rilascia più nuovi PIN a decorrere dal 1° ottobre 2020);
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta nazionale dei servizi (CNS).

In alternativa al portale web, l’indennità può essere richieste tramite il servizio di Contact Center integrato, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

È ipotizzabile che, come per l’indennità precedente, l’Inps riconoscerà d’ufficio l’indennità a chi ne aveva già fatto richiesta, per i bonus del Decreto Ristori o per chi ha fatto richiesta per l’indennità una tantum da 2400 euro del Decreto Sostegni. Ricordiamo che per questa indennità è ancora possibile fare domanda, fino al 31 maggio 2021.

Dovrà quindi fare domanda chi non aveva presentato richiesta per nessuna delle precedenti indennità ma che rientra tra i lavoratori beneficiari.

Si aspetta quindi l’approvazione del testo ufficiale del Decreto per ulteriori informazioni sul bonus stagionali e su come e quando sarà possibile fare domanda.

Decreto Sostegni bis: fondo perduto, mutui, bonus affitto, Imu, Rem, indennità



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome