Home Concorsi pubblici Concorso Scuola Graduatorie Ata 2021, iscrizioni prorogate al 26 aprile: come fare domanda. Le...

Graduatorie Ata 2021, iscrizioni prorogate al 26 aprile: come fare domanda. Le Faq del Ministero

Elena Bucci
graduatorie ata 2021

*aggiornamento del 21/04/2021: slitta al 26 aprile il termine per la presentazione delle domande di inserimento nelle Graduatorie Ata 2021. A quanto si apprende da OrizzonteScuola.it, resta invariata la data per il conseguimento dei titoli validi per il punteggio (il 22 aprile).

Leggi il decreto

Dalle 9 di questa mattina, lunedì 22 marzo, fino alla mezzanotte del 22 aprile, sono aperte le iscrizioni per accedere alle Graduatorie Ata 2021 di terza fascia di circolo o Istituto, con validità triennale per le supplenze durante gli anni scolastici 2021/2022, 2022/2023 e 2023/2024.

Gli aspiranti candidati potranno richiedere, attraverso l’invio di un’unica domanda, l’inserimento e/o la conferma/aggiornamento di uno o più profili nelle graduatorie di circolo e d’Istituto.

Graduatorie Ata 2021: chi partecipa e come funziona

I candidati avranno a disposizione un mese di tempo a partire da oggi, 22 marzo, fino al 22 aprile 2021 per effettuare la procedura di inoltro della domanda per la partecipazione alle Graduatorie Ata 2021. A questo proposito sono state pubblicate le FAQ ufficiali per guidare l’utente alla compilazione della richiesta da parte del Ministero dell’Istruzione.

Vediamo ora i requisiti, i titoli per ciascun profilo professionale e la modalità di invio della domanda di partecipazione.

Graduatorie Ata 2021: requisiti

Innanzitutto per poter accedere alla procedura per partecipare alle Graduatorie Ata 2021, gli aspiranti candidati dovranno possedere i seguenti requisiti generici:

  • cittadinanza italiana, o di Paesi Europei o di Paesi terzi;
  • età compresa tra i 18 e i 66 anni compiuti;
  • godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza o provenienza;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo.

Inoltre, la domanda potrà essere presentata da tutti gli aspiranti a supplenza, anche senza esperienza pregressa, che dimostrino di essere in possesso dei titoli relativi ad uno o più dei seguenti profili professionali:

  • assistente amministrativo – Diploma di maturità;
  • assistente tecnico – Diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale;
  • cuoco – Diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina;
  • infermiere – Laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione;
  • guardarobiere – Diploma di qualifica professionale di Operatore della moda;
  • addetto alle aziende agrarie – Diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico, operatore agro industriale oppure operatore agro ambientale;
  • collaboratore scolastico – Diploma di qualifica triennale di un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, nonchè qualsiasi diploma/attestato/qualifica rilasciati dalle Regioni.

Scarica la tabella di valutazione dei titoli Ata 2021

Domanda Ata 2021: abilitazione e accesso al servizio

La presentazione della domanda dovrà avvenire in via esclusivamente telematica attraverso l’applicativo informatico Istanze OnLine, in cui si accede con il possesso delle credenziali SPID, o in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze OnLine (POLIS)”. In ogni caso, per poter procedere con l’invio della domanda, è necessario in primo luogo richiedere l’abilitazione al servizio Istanze OnLine seguendo queste istruzioni:

  • registrarsi qui se non si è in possesso di un’utenza valida per l’accesso al servizio Istanze Online;
  • accedere al servizio e inserire i dati richiesti;
  • a questo punto il sistema invierà una mail contente un Codice Personale Temporaneo, il modulo di adesione e le istruzioni per proseguire;
  • accedere nuovamente al servizio e inserire il Codice Personale Temporaneo per confermare la ricezione della mail;
  • recarsi presso un istituto scolastico o un ufficio ed effettuare l’identificazione e la sottoscrizione del modulo di adesione in presenza del personale MIUR preposto che di conseguenza conferma l’abilitazione (nel caso di accesso tramite una identità digitale SPID questa fase non è necessaria);
  • il sistema invierà una mail di conferma abilitazione al servizio;
  • accedere al servizio ed effettuare la modifica obbligatoria del Codice Personale Temporaneo;
  • infine, l’utente sarà abilitato a presentare le istanze utilizzando il Codice Personale impostato al passo precedente.

Prima ancora di procedere con l’abilitazione del servizio Istanze OnLine, l’utente dovrà:

  • disporre di un documento di riconoscimento in corso di validità delle seguenti tipologie: carta di identità, passaporto, patente di guida, patente di guida rilasciata dalla Motorizzazione in formato carta di credito, tessera di riconoscimento, purché munita di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciata da un’amministrazione dello Stato;
  • disporre del tesserino riportante il codice fiscale rilasciato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze o della tessera sanitaria rilasciato dal Ministero della Salute.

Non esistono limiti temporali per la soddisfazione di questi passaggi, ma le Faq ministeriali ricordano che, in ogni caso, è fondamentale procedere all`abilitazione al Servizio in tempo utile, in modo da effettuare tutte le fasi entro i termini di presentazione dell`istanza di interesse.

Ultime news sui concorsi scuola

Come fare domanda Ata 2021: guida alla compilazione

Una volta che l’utente ha ricevuto l’abilitazione al servizio, potrà effettuare la procedura di compilazione e di inoltro dell’istanza di partecipazione entro e non oltre le 23:59 del 22 aprile 2021 attraverso i seguenti passaggi:

  • collegarsi a questo portale online e successivamente selezionare il tasto “Accedi all’istanza” in alto a destra oppure in basso nella fascia celeste sotto la voce “Vai direttamente all’istanza”;
  • nella pagina seguente cliccare su “Vai alla compilazione”;
  • dopo aver letto le informazioni relative all’istanza, cliccare su “Accedi” per iniziare la compilazione della domanda;
  • dal menù a tendina selezionare la Provincia per la quale si intende inoltrare la domanda e indicare l’Istituzione scolastica (la scuola selezionata sarà inserita automaticamente come prima preferenza fra le istituzioni scolastiche che si selezioneranno nella sezione dedicata alla scelta delle sedi);
  • verificare i dati anagrafici e di recapito preinseriti nel corso dell’iscrizione al portale del Ministero dell’Istruzione e, eventualmente, modificarli;
  • la pagina successiva presenta una lista di tutti i profili del personale ATA per i quali si può richiedere la partecipazione e l’utente dovrà selezionare per ciascun profilo le azioni possibili di Conferma, Aggiornamento o Cancellazione;
  • completare o aggiornare le informazioni dei titoli di accesso;

A questo punto sarà possibile per gli aspiranti candidati iniziare la presentazione della domanda vera e propria per avere accesso alle Graduatorie Ata 2021:

  • cliccare su “Azioni disponibili” per iniziare la compilazione della sezione “Scelta preferenze di sede”;
  • cliccare su “Aggiungi” per inserire una nuova sede desiderata. È possibile aggiungere fino ad un massimo di 30 sedi;
  • cliccare sul pulsante “Azioni disponibili” per iniziare la compilazione della sezione “Titoli di servizio” e dopo aver compilato tutte le informazioni utili cliccare su “Inserisci”;
  • cliccare su “Azioni disponibili” per la compilazione dei “Titoli di Preferenza” (medaglia al valore militare, orfano di guerra, mutilato o invalido di guerra, figlio mutilato o invalito di guerra, ferito in combattimento ecc…);
  • cliccare su “Inserisci” per aggiungere un nuovo titolo di preferenza;
  • è possibile inoltre, qualora il candidato ne avesse bisogno, inserire “altre dichiarazioni” o “note” cliccando sui pulsanti relativi nella schermata iniziale.

Una volta che l’aspirante candidato ha effettuato la compilazione completa dell’istanza di domanda, per inviarla dovrà cliccare sul pulsante “Inoltra” e inserire il Codice Personale (da generare su Istanze Online). Qualora fosse necessario, è possibile visualizzare il PDF riepilogativo che viene anche trasmesso all’indirizzo email indicato tra i recapiti.

Inoltre, l’istanza può essere modificata purché entro il termine ultimo di presentazione delle domande (22 aprile). Se invece la domanda era stata precedentemente inoltrata dovrà essere preventivamente effettuato l’annullamento dell’inoltro. Tale operazione si potrà fare accedendo all’istanza sempre tramite il tasto “vai alla compilazione”; all’accesso il sistema verificherà la presenza di una domanda già inoltrata e chiederà se si desidera visualizzarla o annullarla.

Scarica la Guida Ufficiale di compilazione della domanda.

 

(Fonte Ministero dell’istruzione)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome