Home Concorsi pubblici Concorso Ministero della Giustizia Concorso Ministero Giustizia, 222 posti di assistente tecnico: indicazioni sulle prove a...

Concorso Ministero Giustizia, 222 posti di assistente tecnico: indicazioni sulle prove a giugno

Alice Lottici
concorso-assistenti-tecnici-ministero-giustizia

*aggiornamento del 16/04/2021: dal 30 giugno verranno date indicazioni sulle prove d’esame del Concorso Ministero Giustizia per assistenti tecnici. I posti a bando, da 142, sono stati elevati a 222.

Leggi l’avviso

Con decreto del direttore generale 25 novembre 2020 è stato indetto il concorso per 142 posti (ora 222) di Assistente Tecnico, II area funzionale e fascia retributiva F2, per il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

I posti sono così ripartiti:

  • 63 nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Edile (codice concorso TE01);
  • 50 nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Elettronica (codice concorso TE02);
  • 50 nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Elettrotecnica (codice concorso TE03);
  • 50 nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Meccanica (codice concorso TM04);
  • 9 nel profilo professionale di Assistente Tecnico – specializzazione Agraria (codice concorso TA05);

Il bando è stato definitivamente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.98 del 18 dicembre 2020. Le domande pervenute dal 16 dicembre, sulla base della precedente comunicazione, sono comunque ritenute valide.

Vediamo assieme come è strutturato il concorso.

Tutte le novità sui Concorsi Ministero della Giustizia

Concorso Ministero Giustizia per 222 assistenti tecnici: requisiti di accesso

Al concorso assistenti tecnici Ministero della Giustizia possono partecipare i cittadini italiani e stranieri, i cui titoli di soggiorno siano indicati all’art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001 n.165, commi 1 e 3 bis. Ammessi anche i familiari di cittadini di ciascuno dei Paesi dell’Unione Europea.

Sono richiesti inoltre:

  • godimento dei diritti civili e politici;
  • diploma di istruzione di II grado (con titoli conseguiti all’estero è necessario richiedere un provvedimento di equivalenza alle autorità competenti);
  • abilitazione all’esercizio della professione, nella specializzazione per la quale si concorre;
  • idoneità fisica alle mansioni;
  • qualità morali e di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • non esser stati destituiti o licenziati a seguito di procedimento disciplinare, o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero coloro che siano stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi, o interdetti dai pubblici uffici per effetto di sentenza passata in giudicato.

Tutti i requisiti devono essere posseduti entro la data di scadenza indicata per l’invio delle domande di ammissione. Tutti i candidati vengono ammessi con riserva alle prove, infatti la verifica delle dichiarazioni fatte in fase di domanda verrà avviata in qualsiasi momento durante la selezione.

Concorso Ministero Giustizia per 222 assistenti tecnici: domande

Le domande di partecipazione possono essere inviate dal 19 dicembre 2020 al 18 gennaio 2021. Sono valide anche se presentate dalle 00.01 del 16 dicembre 2020 alle ore 8.00 del 17 dicembre 2020, come indicato dall’avviso pubblicato sul sito istituzionale in relazione alle precedenti comunicazioni di avviamento del concorso.

I candidati devono registrarsi e compilare il form presente su www.giustizia.it.

Concorso Ministero Giustizia per 222 assistenti tecnici: prove

Le prove del concorso 222 assistenti tecnici potrebbero essere precedute da una preselezione, attivata con un elevato numero di partecipanti e utile per una prima scrematura dei candidati.

La prova, il cui punteggio non inciderà sulla valutazione finale della graduatoria, consiste in un questionario a risposta multipla di tipo attitudinale, per verificare la capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale. Alcune domande verteranno anche sulle seguenti materie:

  • elementi di ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria;
  • nozioni di legislazione sociale e norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro e degli incendi.

La selezione prosegue con due prove scritte.

La prima, comune a tutte le specializzazioni e consistente in quiz a risposta multipla su:

  • elementi di Ordinamento penitenziario, organizzazione degli istituti e servizi dell’Amministrazione Penitenziaria;
  • nozioni di legislazione sociale e norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro e degli incendi;
  • nozioni di diritto costituzionale e amministrativo, con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego.

La seconda prova scritta, diversa per ogni specializzazione, consiste in una elaborazione di disegni, con eventuali computi metrici ed estimativi e relazione illustrativa riguardanti un tema di progettazione in ambito penitenziario.

La prova orale invece consiste in un colloquio sulle materie oggetto delle prove scritte e su:

  • normative tecniche principali per la disciplina degli impianti;
  • nozioni sulle norme che regolano l’appalto di opere pubbliche, con particolare riguardo alla metodologia dei rilievi e misurazioni delle opere e alla compilazione degli atti di contabilità;
  • ulteriori materie specifiche per ogni specializzazione.

Durante la prova verrà accertata anche la conoscenza della lingua straniera scelta e delle apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse.

Date prove Concorso Ministero Giustizia per 222 assistenti tecnici

La comunicazione con le date e il luogo di svolgimento delle prove verrà pubblicata a partire dal 30 giugno 2021 sul sito del Ministero.

 

Per la preparazione consigliamo:

Quiz di logica e psicoattitudinali

Quiz di logica e psicoattitudinali

Giuseppe Cotruvo, 2020, Maggioli Editore

Questo libro si presenta come uno strumento di preparazione per la prova preselettiva di tutti i concorsi, unico nel suo genere, in grado di offrire al candidato uno strumento completo di studio: un libro cartaceo con espansioni online consistenti in videolezioni a supporto della parte...



Sfoglia il catalogo Maggioli Editore per visionare tutte le proposte per i concorsi pubblici!



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome