Home Concorsi pubblici Concorsi Agenzia del Farmaco, 25 posti per funzionari e assistenti: come partecipare

Concorsi Agenzia del Farmaco, 25 posti per funzionari e assistenti: come partecipare

Ultimi giorni per partecipare ai Concorsi pubblici indetti dall’Agenzia Italiana del Farmaco, per la copertura di 25 posti a tempo pieno e indeterminato di vari profili professionali. I bandi, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale n. 24 del 26 marzo 2021 prevedono assunzioni per i seguenti profili:

  • 5 posti di Assistente di amministrazione Area II;
  • 4 posti di Funzionario della comunicazione Area III;
  • 4 posti di Funzionario economico-finanziario Area III;
  • 10 posti di Funzionario giuridico di amministrazione Area III;
  • 2 posti di Funzionario statistico Area III.

Ai concorsi si applica una riserva di posti del 30% per i volontari delle Forze Armate. È prevista inoltre una riserva di posti ai sensi dell’art. 7, comma 2 della Legge 12 marzo 1999 n. 68 per i lavoratori disabili iscritti alle liste di cui all’articolo 8, comma 2 della stessa legge.

Vediamo nei prossimi paragrafi come fare domanda e quali sono i requisiti richiesti per la partecipazione.

>>> Tutte le novità sui concorsi pubblici

Concorsi Agenzia del Farmaco: requisiti

Per partecipare ai concorsi occorre essere in possesso dei seguenti requisiti generali:

  • Cittadinanza italiana, o di uno dei Paesi dell’Unione Europea. Possono partecipare anche i familiari di cittadini di Paesi dell’Unione Europea, e i cittadini di un Paese terzo purché in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato nonché dello status di protezione sussidiaria;
  • iscrizione nelle liste elettorali;
  • godimento di pieni diritti civili e politici nel proprio Paese di appartenenza;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione o il mantenimento di un rapporto di lavoro con la Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una PA per persistente insufficiente rendimento ovvero non essere stati licenziati o decaduti da un impego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi;
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva per i candidati per cui l’obbligo era previsto.

Costituiscono invece requisiti specifici i titoli di studio, che variano a seconda del profilo professionale per il quale si vuole concorrere e che sono disponibili all’interno dei rispettivi bandi, disponibili di seguito:

Concorsi Agenzia del Farmaco: domanda

La domanda di partecipazione al concorso può essere inoltrata esclusivamente online tramite il portale concorsi di Aifa, entro il 10 aprile 2021. Occorrerà registrarsi al portale con indirizzo email e codice fiscale. Una volta ottenute le credenziali si potrà accedere al portale e selezionare il concorso al quale si intende partecipare. Nella domanda si dovrà indicare il possesso di tutti i requisiti richiesti, e può essere modificata più volte entro la scadenza del bando.

Una volta decorso il termine per la presentazione delle domande i candidati dovranno accedere al portale e stampare la domanda compilata, debitamente firmata, da consegnare durante la procedura di identificazione della prova preselettiva.

Concorsi Agenzia del Farmaco: prove

L’Agenzia si riserva la facoltà di disporre lo svolgimento di tutte le prove in modalità remota con l’ausilio di un sistema di proctoring.

È previsto, in relazione al numero di domande pervenute, lo svolgimento di una prova preselettiva che consisterà in una serie di domande a risposta multipla sulle materie previste dal bando. Le comunicazioni riguardo allo svolgimento della prova preselettiva verranno date nella Gazzetta Ufficiale del 30 aprile 2021.

Per quanto riguarda le prove d’esame, queste saranno tre per tutti i bandi di cui si è trattato in questo articolo:

  • una prova scritta teorico-pratica;
  • una prova scritta teorica;
  • una prova orale.

Il punteggio delle prove è espresso in trentesimi e queste si intendono superate con un punteggio uguale o superiore a 21/30.

La Commissione ha a disposizione un massimo di 90 punti da poter assegnare a ciascun candidato, così suddivisi:

  • 60 punti per le prove (media delle prove scritte + prova orale)
  • 30 punti per la valutazione dei titoli.

I candidati che avranno superato la prova preselettiva dovranno far pervenire entro 15 giorni dalla comunicazione del risultato della prova, un’autodichiarazione dei titoli già dichiarati nella domanda, corredata dalla fotocopia di un documento di identità e da un elenco in carta semplice dei documenti e dei titoli dichiarati, suddivisi in:

  • esperienza lavorativa, valutata fino a un massimo di 15 punti;
  • altri titoli, valutati fino a un massimo di 15 punti.

L’elenco dei titoli che verranno valutati è disponibile all’interno del bando, così come le materie oggetto delle prove.

Per la tua preparazione ai concorsi visita lo Shop Maggioli Editore

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome