Home Pensioni Pensioni Aprile 2021: pagamento anticipato da oggi, date, modalità di versamento

Pensioni Aprile 2021: pagamento anticipato da oggi, date, modalità di versamento

Primo giorno di pagamento venerdì 26 aprile

Chiara Arroi
pensioni aprile 2021 pagamento anticipato

Esattamente come è stato per gennaio, febbraio e marzo, anche le pensioni di aprile 2021 saranno pagate in anticipo rispetto ai tradizionali giorni di ritiro in posta. Le informazioni ufficiali sul pagamento erano state date nella precedente ordinanza dell’ex capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, dove appunto si parlava dell’anticipo del pagamento degli assegni di ben tre mesi: marzo, aprile e maggio.

Stiamo parlando dell’ordinanza n°740 del 12 febbraio 2021: “Anticipazione del termine di pagamento delle prestazioni previdenziali corrisposte dall’Istituto Nazionale Previdenza Sociale”.

Il provvedimento specifica all’articolo 1 come, allo scopo di gestire le operazioni di ritiro pensioni agli sportelli di Poste italiane in totale sicurezza, per dipendenti e cittadini, “il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, di cui all’articolo 1, comma 302, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e successive integrazioni e modificazioni:

  • di competenza del mese di marzo 2021, è anticipato dal 23 febbraio al 1 marzo 2021;
  • di competenza del mese di aprile 2021, è anticipato dal 26 marzo al 1 aprile 2021;
  • di competenza del mese di maggio 2021, è anticipato dal 26 aprile al 1 maggio 2021″.

> Pensioni di marzo, aprile e maggio 2021: anticipo pagamento confermato <

Ci siamo dunque. Anche aprile seguirà un calendario anticipato di pagamento. Vediamo di seguito le date di pagamento organizzate per iniziale di cognome, quali pensioni verranno pagate in anticipo e le modalità di pagamento seguite.

Pensioni aprile 2021: date di pagamento anticipato 

Gli assegni pensione riferiti alla mensilità di aprile saranno pagati in anticipo a partire da oggi venerdì 26 marzo a giovedì 1° aprile 2021. 

Il calendario dei pagamenti, giorno per giorno in base alle iniziali dei cognomi, segue queste le date:

  • cognomi A-B, venerdì 26 marzo 2021;
  • cognomi C-D, sabato 27 marzo 2021;
  • cognomi E-K, lunedì 29 marzo 2021;
  • cognomi L–O, martedì 30 marzo 2021;
  • cognomi P-R, mercoledì 31 marzo 2021;
  • cognomi S-Z, giovedì 1° marzo 2021.

Quali pensioni di aprile sono pagate in anticipo

Il pagamento anticipato non riguarda tutti gli assegni, ma si estende solo alle somme ritirate direttamente sgli sportelli. I cittadini pensionati così dovranno fare riferimento ad un calendario sdoppiato: per chi ritira in posta e per chi riceve l’accredito sul conto corrente bancario. Nello specifico:

  • i pensionati e le pensionate che ricevono la somma da Poste italiane riceveranno gli assegni secondo il calendario anticipoto (26 marzo-1° aprile 2021)
  • chi invece riceve la pensione in banca sul proprio conto corrente riceverà la pensione il primo giorno bancabile del mese (il 1° aprile).

I trattamenti pensionistici pagati in anticipo

Rispetto alla tipologie di pensione coinvolta dagli anticipi di pagamento, sono inclusi:

  • trattamenti pensionistici,
  • gli assegni, delle pensioni erogate agli invalidi civili
  • le indennità di accompagnamento

Pensioni 2021: modalità pagamento

Esistono diversi modi di pagamento delle pensioni:

  • ritiro in posta,
  • accredito su conto corrente bancario
  • accredito su conto corrente postale
  • accredito su libretto di risparmio.

Pensioni dicembre 2020: consegna a casa over 75

Alcuni pensionati possono ricevere la pensione direttamente a casa. A bussare alla porta per la consegna dei soldi saranno direttamente i carabinieri. Resta sempre valida la convezione con i carabinieri: i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali, che riscuotono normalmente la pensione in contanti e che non hanno già delegato altri soggetti al ritiro della pensione possono chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro a casa propria, delegando al ritiro (e consegna) i carabinieri.

> Resta aggiornato con la Newsletter di LeggiOggi <



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome