Home Lavoro Vaccinazione anti-covid nel rapporto di lavoro: obbligo o facoltà?

Vaccinazione anti-covid nel rapporto di lavoro: obbligo o facoltà?

vaccino anti-covid sul lavoro

La vaccinazione anti-covid 19 sul posto di lavoro è una scelta o un obbligo a carico di dipendenti e datore? Il dibattito si è aperto diverse settimane fa, in concomitanza con l’avvio della campagna vaccinale. Giuristi ed esperti di lavoro stanno animando il dibattito sulla questione.

In sostanza: l’azienda può obbligare i propri dipendenti a vaccinarsi? Deve farlo? Oppure ad ognuno viene lasciato ampio margine di scelta? In gioco c’è la salute, la lotta ai contagi e l’agognata immunità di gregge, dal momento che spesso il luogo di lavoro si trasforma in focolaio di virus.

Diciamo subito che il Testo unico della sicurezza sul lavoro impone all’azienda, sulla base di un conforme parere del medico competente, la messa a disposizione di vaccini efficaci per i lavoratori non immuni all’agente biologico presente nella lavorazione.

In particolare l’art. 279 del Testo specifica che:

“Il datore di lavoro, su conforme parere del medico competente, adotta misure protettive particolari per quei lavoratori per i quali, anche per motivi sanitari individuali, si richiedono misure speciali di protezione, fra le quali:

a) la messa a disposizione di vaccini efficaci per quei lavoratori che non sono già immuni all’agente biologico presente nella lavorazione, da somministrare a cura del medico competente;
b) l’allontanamento temporaneo del lavoratore secondo le procedure dell’articolo 42.
3. Ove gli accertamenti sanitari abbiano evidenziato, nei lavoratori esposti in modo analogo ad uno stesso agente, l’esistenza di anomalia imputabile a tale esposizione, il medico competente ne informa il datore di lavoro.

Il medico competente fornisce ai lavoratori adeguate informazioni sul controllo sanitario cui sono sottoposti e sulla necessità di sottoporsi ad accertamenti sanitari anche dopo la cessazione dell’attività che comporta rischio di esposizione a particolari agenti biologici individuati nell’allegato XLVI nonché sui vantaggi ed inconvenienti della vaccinazione e della non vaccinazione”.

Il coronavirus – o SARSCoV-2 – è certamente un agente patogeno, da somministrare a cura del medico competente.

ATTENZIONE. “Mettere a disposizione il vaccino” non significa renderlo automaticamente obbligatorio in azienda. Il datore però, come recita il Testo unico, può allontanare il lavoratore temporaneamente. Lo può fare seguendo l’art. 42. 

Cosa dice questo articolo 42? Sottolinea che il datore di lavoro attua le misure indicate dal medico competente e qualora le stesse prevedano un’inidoneità alla mansione specifica adibisce il lavoratore, ove possibile, a mansioni equivalenti o, in difetto, a mansioni inferiori garantendo il trattamento corrispondente alle mansioni di provenienza.

Insomma, è un po’ difficile con le norme attuali stabilire esattamente se la vaccinazione anti-covid sia un obbligo per l’azienda e per i lavoratori.

Difficile esprimere un’opinione che non possa essere oggetto di ripensamenti e di correzioni, considerata la difficoltà del tema.

Sul delicato tema della vaccinazione – se sia obbligo o facoltà sul lavoro – risponde Pasqualino Albi, Professore Ordinario di Diritto del Lavoro, Università di Pisa, nel Corso online in diretta, organizzato da Formazione Maggioli.

Vaccinazione anticovid sul lavoro: il corso online

Il dibattito sulla possibile configurazione di un obbligo del lavoratore di sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid-19 è esploso nelle ultime settimane con una complessa varietà di posizioni e con una velocità davvero impressionante.

Il corso online in diretta, a cura di Pasqualino Albi, si svolge mercoledì 3 marzo 2021 alle ore 11.00-12.30.

Vengono illustrati i diversi orientamenti in materia e le motivazioni giuridiche che ne stanno alla base. Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente.

Per info su date, programma, iscrizioni clicca qui 

La vaccinazione anti-Covid-19 nel rapporto di lavoro

Iscriviti qui al corso online 

Foto copertina Pixabay.com/torstensimon



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome