Home Welfare Bonus Inps universitari-borse di studio: domanda dal 27 gennaio. Cos’è, a chi...

Bonus Inps universitari-borse di studio: domanda dal 27 gennaio. Cos’è, a chi spetta, importi

In palio borse di studio fino a 2 mila euro

bonus inps universitari borse di studio

Al via dal 27 gennaio le domande per richiedere il Bonus Inps universitari 2021 per i figli dei dipendenti pubblici. Il bando di concorso per borse di studio a cui candidarsi era stato pubblicato a dicembre 2020, ma la procedura prende il via ufficialmente il 27 gennaio e termina il 1° marzo.

In ballo ci sono borse di studio per corsi universitari di laurea e specializzazione post laurea, per l’anno accademico 2018/2019, e per un massimo di 2 mila euro a borsa. Come anticipato, l’opportunità è riservata ai figli degli iscritti a gestioni Inps pre-stabilite.

In dettaglio nei prossimi paragrafi in cosa consiste questo Bonus universitari Inps, chi può accedere, gli importi, come fare domanda e quali scadenze specifiche da rispettare.

Bonus Inps universitari 2021: le borse di studio

Con il bando in questione l’Inps ha messo a disposizione una serie di borse di studio dedicate ai figli dei lavoratori e delle lavoratrici iscritti a determinate gestioni Inps, con una somma fino a 2 mila euro per la frequenza di corsi universitari di laurea e di corsi di specializzazione post laurea.

In dettaglio, in bonus consiste in un numero stabilito di borse di studio per ogni gestione Inps inclusa nel bando.

Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali

  • 7.300 borse di studio per i corsi universitari di laurea,
  • 250 borse di studio per corsi universitari di specializzazione post lauream

Gestione assistenza magistrale

  • 1.710 borse di studio per i corsi universitari di laurea,
  • 50 borse per corsi universitari di specializzazione post lauream

Gestione ex Ipost

  • 45 borse di studio per i corsi universitari di laurea
  • 5 borse di studio per corsi universitari di specializzazione post lauream

Bonus Inps universitari 2021: chi può accedere 

Possono accedere alle borse di studio rientranti in quello che informalmente chiamiamo bonus universitari Inps i figli oppure orfani ed equiparati:

  • degli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • degli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • degli iscritti al Fondo ex-Ipost

Borse di studio Inps: i requisiti per avere il bonus 

Tra gli altri requisiti specifici da dimostrare per poter accedere al bando:

  • età inferiore a 32 anni alla data di scadenza del bando,
  • non aver già fruito, per l’anno accademico 2018-2019, di altri rimborsi analoghi erogati dall’Istituto, dallo Stato, dagli Enti regionali per il diritto allo studio universitario o da altre Istituzioni pubbliche o private di valore superiore al 50% dell’importo della borsa di studio messa a concorso,
  • non aver vinto il bando INPS Collegi Universitari per l’anno accademico 2018-2019,
  • essere stati iscritti ad Università, a Conservatori, a Istituti musicali e ad Accademie di Belle Arti nell’anno accademico 2018- 2019,
  • avere almeno la media del 24/30

Bonus Inps universitari 2021: gli importi

Gli importi erogati dall’Inps variano a seconda che si tratti di corsi di laurea o corsi post laurea:

  • 2.000 euro per i corsi universitari di laurea,
  • 1.000 euro per i corsi di specializzazione post lauream

Bonus Inps universitari 2021: scadenza domanda

Chi ritiene di averne diritto può presentare domanda per le borse di studio, a partire da marcoledì 27 gennaio 2021 fino alle ore 12 del giorno 1° marzo 2021.

Bonus Inps universitari 2021: come fare domanda

Si può fare domanda esclusivamente online, pena il rigetto della stessa, accedendo al sito www.inps.it ed inserendo nel motore di ricerca “Borse di studio universitarie”, aprendo la relativa scheda informativa e cliccando su “Accedi al servizio”.

Accedendo all’Area riservata, al richiedente, tramite codice fiscale e PIN, SPID, CIE, CNS, è possibile effettuare le successive scelte:

  • per aree tematiche – attività sociali,
  • per ordine alfabetico, o, in alternativa,
  • per tipologia di servizio – domande- Borse di studio – domanda.

Selezionando la voce “Inserisci domanda”, sarà visualizzato il modulo da compilare, in cui compaiono già i dati identificativi del soggetto richiedente. Nella domanda dovranno necessariamente essere inseriti i recapiti telefonici mobili e di posta elettronica (email) al fine di consentire ed agevolare le comunicazioni da parte dell’Istituto.

Per maggiori infomazioni scarica qui e consulta il Bando Inps



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome